Botte da orbi sui ring delle carceri

| Da Verona a Pescara, nuovi episodi di aggressioni con agenti feriti, anche in modo serio. L'Osapp chiede al governo "interventi rapidi e l'adozione del Taser anche in carcere"

+ Miei preferiti

Continuamo a segnalare gli episodi di violenza che avvengono nelle carceri italiane ai danni degli agenti penitenziari e anche degli stessi reclusi. Lo scopo è quello di accendere un faro su una situazione sempre più grave non solo per gli operatori ma per tutta la società civile italiana. Carceri in queste situazioni di pericolo  e di abbandono da parte delle istituzioni, sono uno dei tanti segni di una crisi di valori che investe l'intera società italiana.

Redazione Ism



QUI VERONA

Un detenuto della Guinea, 30 anni, nella sezione a custodia chiusa perché già responsabile tempo fa di una violenta aggressione ai danni di un altro recluso, senza apparente motivo, ha colpito un agente con calci e pugni. Morale, corsa in ospedale e prognosi di sei giorni.

QUI ROVIGO

Nella Casa Circondariale Nuovo Complesso di Rovigo, in regime aperto, un detenuto maghrebino ha aggredito con ferocia un altro detenuto, salvato dal rapido intervento di un agente, rimasto a sua volta ferito, con prognosi di 20 giorni. 

QUI PESCARA

Tribunale di Pescara, una scorta di poliziotti penitenziari della casa circondariale di Roma Regina Coeli è stata minacciosamente accerchiata da alcuni Rom che avevano intenzione di vendicare l’omicidio di un loro congiunto da parte di un detenuto che la polizia penitenziaria stava trasferendo in un’aula del Tribunale. A fatica il personale di scorta è riuscito ad evitare il contatto tra “vendicatori” e detenuto, protetto in forze. Agenti feriti.

“GOVERNO INTERVENGA”

Leo Beneduci, segretario generale Osapp: “Alla politica chiediamo un intervento immediato, anche con l'istituzione di una commissione di inchiesta che miri ad accertare cause e casi in cui è necessario modificare il regime penitenziario, con l'adozione delle misure previste dallo stesso ordinamento, per riconoscere la professionalità e l'abnegazione di tutti i poliziotti penitenziari, pochi, mal retribuiti e  da sempre senza equipaggiamento atto a  fronteggiare queste situazioni, sempre in aumento. L'adozione del Taser sarebbe utile ed efficace”.

TREDICI AGGRESSIONI OGNI 24H

Dall’inizio dell’anno, nelle carceri italiane, c’è una media di 13 aggressioni al giorni ai danni dei poliziotti penitenziari. A questo proposito l’Osapp ha sollecitato l’intervento del nuovo esecutivo per eliminare il clima di “buonismo” e di “tolleranza” nei confronti di situazioni che meriterebbero una maggiore tutela nei confronti del personale operante in “condizioni difficili e spesso al limite”. Il governo ha promesso di valutare la situazione “in tempi brevi”.

 
Galleria fotografica
Botte da orbi sui ring delle carceri - immagine 1
Emergenza Carceri
Drone-postino vola sul carcere
con telefoni e droga per i detenuti
Drone-postino vola sul carcere<br>con telefoni e droga per i detenuti
Un maldestro pilota ha tentato di far arrivare stupefacenti e smartphone a un detenuto nel carcere di Taranto. Il velivolo ha urtato dei fili ed è caduto. Beneduci, Osapp: "Deliquenti più tecnologici del Dap"
Carceri allo sfascio, veleni e tensioni
Carceri allo sfascio, veleni e tensioni
Battute al vetriolo tra un funzionario sotto indagine per straordinari contestati e un sindacalista che si era occupato della vicenda. Ma dagli archivi l'eco di vecchie indagini, con arresti e accuse gravi
Rissa tra detenuti, altro agente ferito
Rissa tra detenuti, altro agente ferito
E' accaduto nel carcere di Sollicciano a Firenze. L'agente ferito a un polso. Denuncia Osapp: "Clima di violenza, mancano uomini e norme efficaci"
"Adesso almeno i miei figli sono liberi"
"Adesso almeno i miei figli sono liberi"
Morto anche il secondo bambino gettato dalle scale dalla madre detenuta a Rebibbia. Sospesa la responsabile della sezione nido. Inutile il gesto coraggioso di un agente che aveva cercato di salvare il piccolo. Si cerca il padre
Voleva sgozzare agente con una lametta
Voleva sgozzare agente con una lametta
Ancora violenza nelle carcere contro gli agenti della polizia penitenziaria. Un detenuto sudamericano, già protagonista di altri episodi di violenza, ha aggredito quattro agenti. Denuncia Osapp
"Caro ministro, il carcere di Aosta è allo sfascio..."
"Caro ministro, il carcere di Aosta è allo sfascio..."
Lettera aperta alle istituzioni sullo stato del carcere di Aosta. La firma il vice-segretario regionale Osapp Carmelo Passafiume. Dalla legionella alla scarsa disciplina dei carcerati, tra ritardi e polemiche
Dacci oggi l'aggressione quotidiana: feriti 2 agenti
Dacci oggi l
A Sanremo un detenuto per omicidio spacca la mascella a un agente con un pugno e ne ferisce un altro. Osapp: "Vertici inadeguati e permissivismo, riformare subito la polizia penitenziaria"
Carceri-horror, scabbia e ovuli pieni di droga
Carceri-horror, scabbia e ovuli pieni di droga
A Torino quindici detenute in isolamento per la scabbia, a Poggioreale un detenuto arrestato da poche ore scoperto con 45 ovuli di droga nella pancia. Osapp: "Sistema in tilt, ora anche problemi igienico-sanitari"
Mundialito in carcere, vince il Sudamerica
Mundialito in carcere, vince il Sudamerica
Maxi-rissa tra detenuti sudamericani e maghrebini nel carcere d'Aosta. Telefonia in cella in Liguria. Porte girevoli, tre evasi in poche ore
Detenuto 41bis spacca naso ad agente
Detenuto 41bis spacca naso ad agente
Ancora violenza nelle carceri ai danni degli agenti della polizia penitenziaria. La vittima è un sovrintendente, colpito in pieno volto senza motivo. Osapp: "Colpa del permissivismo"