13mila a terra per il fallimento di Aigle Azur

| Quella che era la terza compagnia aera francese è in amministrazione controllata dagli inizi di settembre: venerdì ha interrotto tutte le attività. L’intervento del governo francese

+ Miei preferiti
Sono tredicimila, i passeggeri di “Aigle Azur” bloccati a terra in attesa, in attesa che succeda qualcosa dopo l’istanza di fallimento presentata dalla compagnia la scorsa settimana. La compagnia aerea, che lo scorso anno ha trasportato circa 1,9 milioni di passeggeri, il 2 settembre è stata posta in amministrazione controllata e venerdì scorso ha cancellato improvvisamente tutte le proprie attività, dalla cancellazione dei voli alle procedure di rimborso, lasciando nello sconcerto anche i 1.150 dipendenti.

In un’intervista con il canale televisivo RMC, il segretario di stato francese per i trasporti Jean-Baptiste Djebbari ha confermato la crisi: “Ci sono 13.000 passeggeri che hanno acquistato i biglietti della Aigle Azur e dovranno essere rimpatriati, ma le operazioni potrebbero richiedere almeno tre settimane. Delle persone rimaste a terra, 11.000 sono in Algeria, sei in Mali, quindi in Libano, a Mosca e in Senegal. Ho avuto un incontro con tutte le compagnie aeree francesi e ho chiesto loro di fare la loro parte nelle operazioni di rimpatrio. In particolare vorrei ringraziare Air France per aver attivato ulteriori voli per l’Algeria.

Aigle Azur, la più antica compagnia area privata francese, con sede a Tremblay-en-France e base operativa all’aeroporto di Parigi-Orly, è specializzata in collegamenti aerei tra la Francia e l’Algeria, ma l’idea di espandersi a tutto il Maghreb si è rivelata una mossa azzardata. 

Per il 49&, Aigle Azur è di proprietà di “HNA Group”, holding cinese che possiede “Hainan Airlines”: un altro 32% fa capo all’imprenditore americano David Neeleman, le cui compagnie aeree includono “JetBlue” e “TAP Air Portugal”, per finire con il 19% dell’uomo d’affari francese Gerard Houa.

La compagnia aerea ha ricevuto 14 offerte pubbliche di acquisto: tra gli interessati ci sono “Air France” e “EasyJet”, mentre il gruppo Dubreuil, proprietario di “Air Caraibes”, avrebbe presentato un’offerta di acquisizione parziale. Nessuna delle offerte, al momento, è considerata “praticabile”.

Esteri
Londra, polemiche per la tassa sugli abbracci
Londra, polemiche per la tassa sugli abbracci
Sarà introdotta prima a Gatwick e poco a Heathrow una tariffa di 5 sterline per 10 minuti di sosta veloce. La tassa prende il posto del “Kiss and Fly” gratuito, e fioccano le polemiche
GB: la principessa Latifa chiede di riaprire il caso della sorella
GB: la principessa Latifa chiede di riaprire il caso della sorella
Quasi vent’anni prima della sua fuga, la principessa Shamsa aveva tentato la stessa cosa: fu rapita a Cambridge e riportata a Dubai. Ha vissuto anni in galera ed è ormai ridotta ad “uno zombie”
GB: la road map per l’uscita dall’incubo pandemia
GB: la road map per l’uscita dall’incubo pandemia
Il premier Boris Johnson ha anticipato il piano messo a punto per la graduale riapertura di attività e socialità nel Regno Unito
Elisabetta, l’ultima sovrana del Regno Unito
Elisabetta, l’ultima sovrana del Regno Unito
Sono in molti, a chiedersi se dopo la regina più amata di sempre non sarebbe più giusto ripensarsi come repubblica. Per gli esperti il dubbio quel giorno sarà inevitabile, a meno di non dare una nuova immagine più “light”
Francia, lo scandalo degli incesti
Francia, lo scandalo degli incesti
Un libro shock svela le violenze subite all’interno di una famiglia di intellettuali, ben nota negli ambienti della Riva Gauche. La pubblicazione ha scatenato l’hashtag #MeTooIncest, che ha portato alla luce migliaia di casi
«Inglesi, scordatevi le vacanze all’estero»
«Inglesi, scordatevi le vacanze all’estero»
Il governo del Regno Unito avverte: non correte a prenotare vacanze all’estero, è assai difficile che potrete farle. Nuova stretta sui documenti necessari per l’ingresso nel Paese, specie per i paesi nella “lista rossa”
Elisabetta e le leggi «ad personam»
Elisabetta e le leggi «ad personam»
Un’inchiesta giornalistica, con tanto di documenti scritti, svela che negli anni 70 gli avvocati della regina avrebbero fatto pressioni per escludere i sovrani dalla norma sulla trasparenza finanziaria
Navalny condannato, la Russia tenta di soffocare il dissenso
Navalny condannato, la Russia tenta di soffocare il dissenso
In una lunga dichiarazione dopo la lettura della sentenza, il dissidente russo chiede ai suoi concittadini di non arrendersi: “Il piccolo ladro chiuso nel suo bunker non può rinchiudere milioni di persone”
La cannabis factory nel cuore di Londra
La cannabis factory nel cuore di Londra
Grazie a diverse segnalazioni, la polizia ha scoperto una serra con più di 800 piantine in un seminterrato del distretto finanziario della capitale inglese
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Nell’accordo stipulato fra Londra e Bruxelles non c’è traccia ai viaggi senza visto concessi agli artisti. Senza quello, dicono 100 celebri firmatari, organizzare tournée europee sarà difficile