A Liverpool un esperimento di musica live

| A godersi il concerto dei “Blossoms” sul palco dello Sefton Park saranno 5.000 persone senza mascherina e distanziamento. Si tratta di un progetto voluto dal ministero della salute per verificare eventuali casi di trasmissione

+ Miei preferiti
Sarà Liverpool, la città dei Beatles e patria del pop britannico, uno dei centri pilota in cui sarà sperimentato un evento test creato per studiare il ritorno della musica nei grandi spazi.

Come ha spiegato in una conferenza stampa il ministro della cultura britannico, Oliver Dowden, l’evento non c’entra nulla con la campagna di vaccinazione di massa in scena nel Regno Unito, ma fa parte di un programma di progetti per valutare la possibilità per i grandi eventi di tornare alla normalità pre-covid, valutando se e come aumenterà la trasmissione del virus sui partecipanti. “Siamo ad un passo dall’estate e testare diverse situazioni è la chiave per tornare alla normalità. Ci auguriamo che non passi troppo tempo per dare il via libera a spettacoli e concerti”.

La fase dei test ha preso il via con i campionati mondiali di Snooker, in programma fino al prossimo 3 maggio al “Crucicle Theatre” di Sheffield, con ingresso consentito ad un massimo di 1.000 spettatori al giorno.

L’appuntamento per il concerto è per il 2 maggio prossimo allo “Sefton Park”, arena all’aperto nella zona sud di Liverpool, con accesso consentito a 5.000 persone su 7.500 di capienza massima, ma tutte senza mascherina e prive dell’obbligo di distanziamento. L’ingresso (al costo di 29,50 sterline, con apertura dei cancelli alle 16:30), sarà consentito solo a residenti in città e nelle zone limitrofe di Liverpool, che avranno l’obbligo di presentare un test covid negativo e di sottoporsi ad un secondo test cinque giorni dopo il concerto. Sul palco i “Blossoms”, band indie-rock di Stockport, nei pressi di Manchester.

Ieri, nel Regno Unito si sono registrati 1.882 nuovi casi e 10 morti: per contro, 32,8 milioni di persone hanno ricevuto la prima dose di vaccino, e 9,9 milioni anche la seconda.

Esteri
È morto il «Mostro delle Ardenne»
È morto il «Mostro delle Ardenne»
Michel Fourtinet, serial kliller francese accusato di aver ucciso 9 ragazzine e dell’omicidio di altre 10 persone, on la complicità della moglie, è morto in carcere a 79 anni
La Scozia pretende un secondo referendum
La Scozia pretende un secondo referendum
La vittoria dei nazionalisti alle elezioni riaccende il sogno dell’indipendenza. Ma Johnson non vuole saperne
Regno Unito: l’esercito a caccia delle nuove varianti del virus
Regno Unito: l’esercito a caccia delle nuove varianti del virus
Un laboratorio chimico-batteriologico militare finanziato per scovare e individuare i ceppi del virus che circolano nel Paese: ne hanno trovati quattro, tutti coperti dal vaccino
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Si prevede un lungo e difficile percorso, mentre gli imputati si presentano in aula per la prima volta e si susseguono gli appelli a Macron per bloccare la richiesta italiana
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
Con la prossima edizione ancora a rischio apertura, la Germania è insorta contro una notizia che voleva l’evento di Monaco spostato a Dubai. In realtà si tratta di una copia, anche se lo zampino tedesco pare ci sia
Cambio d'immagine dell'Mi5: «Non siamo come James Bond»
Cambio d
Il celebre servizio segreto inglese apre un profilo Instagram per raccontarsi e sfatare i luoghi comuni legati al lavoro delle spie. Ma senza rivelare nulla di compromettente
La talpa del 10 di Downing Street
La talpa del 10 di Downing Street
I tabloid inglesi continuano ad essere inondati di rivelazioni scottanti sugli atteggiamenti e il comportamento del premier Johnson. Sospettato numero uno David Cummings, l'ex braccio destro in cerca di vendetta
40 giorni sottoterra
40 giorni sottoterra
Si è concluso il “Deep Time”, l’esperimento di chiudere 15 volontari francesi in una grotta senza orologi, telefoni e luce del sole. L’obiettivo è di studiare il grado di adattamento fisico e mentale
«Non restituite gli ex terroristi all’Italia»
«Non restituite gli ex terroristi all’Italia»
Un appello degli intellettuali francesi, pubblicato su Le Monde, ribadisce la visione democratica e soprattutto umana la Dottrina Mitterand. Nei giorni scorsi, la ministra Cartabia aveva avuto colloqui con l'omologo francese
Francia: il caso di Mia, fatta rapire dalla madre
Francia: il caso di Mia, fatta rapire dalla madre
È il colpo di scena di una vicenda più intricata di quel che sembra. I tre rapitori, arrestati dalla polizia, hanno confessato che il mandante del sequestro era la madre, una donna con gravi problemi comportamentali