Almeno 3.000 vittime di abusi nella chiesa francese

| Sono i risultati parziali delle indagini di una commissione che dopo il lockdown sta riprendendo ogni parrocchia e congregazione francese alla ricerca di casi avvolti nel silenzio

+ Miei preferiti
Per oltre un anno, una commissione indipendente ha girato per la Francia in lungo e in largo, dai villaggi più piccoli alle grandi città, con un compito assai complicato: fornire un quadro il più preciso possibile sui casi di pedofilia avvenuti nella chiesa cattolica francese.

Le conclusioni parziali, con indagini effettuate negli archivi delle diocesi e delle congregazioni religiose, sono state diffuse in queste ore con grande risalto sui media transalpini, e rappresentano i numeri sconcertanti di uno scandalo che facilmente si trasformerà in un terremoto epocale: almeno 3.000 vittime accertate in 70 anni.

Jean-Marc Sauvé, presidente della commissione, ha spiegato che l’indagine – dopo l’interruzione nei mesi del lockdown - è tutt’ora in corso, ma che una prima stima dei dati, dopo mesi di lavoro, parlano di migliaia di abusi sessuali compiuti da decine di preti dal 1950 ad oggi.

La commissione, voluta dopo l’ondata di proteste seguite agli scandali che hanno portato alla sbarra numerosi ecclesiastici, ha seguito le piste di oltre 5.300 segnalazioni, “che non significa 5.300 vittime – precisa Sauvé – ma semplicemente che abbiamo dato seguito a voci su un argomento che per tanti anni è stato coperto dal silenzio e dalla vergogna. Siamo convinti che tante vittime abbiano scelto il silenzio per non esporsi o evitare umiliazioni alle proprie famiglie. Ma faremo il possibile per arrivare ad un quadro più preciso e affidabile possibile”.

Esteri
GB, le bollette dei Vip
GB, le bollette dei Vip
Un sito ha scandagliato le bollette di luce e gas di celebrità inglesi o con residenza nel Regno Unito. Al primo posto svetta la Regina, seguita a ruota da Elton John
Accusate di omicidio le sorelle che uccisero il padre per autodifesa
Accusate di omicidio le sorelle che uccisero il padre per autodifesa
Con una clamorosa inversione di tendenza, poco prima dell’inizio del processo per la morte violenta di Mikhail Khachaturyan, i giudici hanno scelto di non considerare la legittima difesa, tra le proteste dell’opinione pubblica russa
Il governo inglese finanzia un sito porno
Il governo inglese finanzia un sito porno
La società Killing Kittens, specializzata nei sex-party soprattutto lesbo, è entrata fra le 800 aziende che hanno ricevuto una sovvenzione per la crisi dovuta alla pandemia
GB: ex concorrente di X Factor condannato per stupro
GB: ex concorrente di X Factor condannato per stupro
Da più di vent’anni, Philip Blackwell di giorno era un tranquillo appassionato di musica, mentre di notte si trasformava in uno stupratore seriale
Condannato un ex militare delle SS
Condannato un ex militare delle SS
A 93 anni, è stato ritenuto colpevole di oltre 5.000 capi d’imputazione. Viveva ad Amburgo con la famiglia e il suo nome è saltato fuori per caso. Rappresenta uno degli ultimi processi della storia contro i criminali nazisti
Ferito il testimone chiave dell’omicidio di Caruana Galizia
Ferito il testimone chiave dell’omicidio di Caruana Galizia
Secondo i rilievi della polizia, l’ex autista considerato l’intermediario fra il mandante e i killer della reporter maltese, avrebbe tentato il suicidio poche ore prima di ricomparire in tribunale
Amsterdam, la rivoluzione del quartiere a luci rosse
Amsterdam, la rivoluzione del quartiere a luci rosse
Dopo i silenzi del lockdown, i residenti chiedono un giro di vite al caos perenne che pesa sull’antico De Wallen. Ma le prostitute si oppongono alla creazione di un “hotel del sesso”
Spagna, bloccato il derby "Sani contro Infetti"
Spagna, bloccato il derby "Sani contro Infetti"
L’incredibile vicenda è accaduta a Pamplona, in Spagna, su idea di un giovane di 23 anni, denunciato e multato dalle autorità
Suicida una campionessa di pattinaggio
Suicida una campionessa di pattinaggio
Ekaterina Alexandrovskaya, 20 anni, si è lanciata dalla finestra. Su un foglietto ha lasciato scritta una sola parola
Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera
Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera
Da giorni gli danno la caccia centinaia di agenti di polizia, ma conosce talmente bene la zona da sfuggire alla cattura. Sconosciuti i motivi della fuga