Amazon, via libera alle consegne con i droni

| Il colosso di Seattle punta all’obiettivo dei 30 minuti di consegna al dal momento dell’ordine. L’ente dell’aviazione americano ha dato il benestare

+ Miei preferiti
Esultano a Seattle, ai piani alti di “Amazon”, dopo il via libera ottenuto dalla “Federal Aviation Authority” per le consegne con i droni. Lo stesso Jeff Bezos, il celebre e ricchissimo proprietario, ha definito l’autorizzazione “un passo in avanti fondamentale”.

L’ambizioso obiettivo del colosso dell’e-commerce, che non ha ancora comunicato la data di debutto del servizio, è di arrivare a tempi di consegna entro 30 minuti dall’ordine. La richiesta è stata inoltrata un anno fa per la consegna di pacchi di peso inferiore a 5 libbre (2,3 kg, peso in cui rientrano l’80% dei pacchi) in zone scarsamente popolate. Al momento, è in corso una fase di test di consegna con una flotta di droni elettrici.

“Continueremo a sviluppare e perfezionare la nostra tecnologia per interagire completamente con i droni-fattorini e lavoreremo a stretto contatto con la FAA e gli enti regolatori in tutto il mondo per realizzare la nostra visione”.

Il drone pony express era stato svelato nel giugno dello scorso anno a Las Vegas, nel corso di una conferenza. Si chiama “Prime Air”, è in grado di decollare e atterrare verticalmente, come un elicottero, ed è in grado di consegnare pacchi in un raggio di circa 15 km. Il drone sfrutta sensori e telecamere per evitare ostacoli.

Ma Amazon non è la sola a pensare al cielo: sono in fase di ultimazione almeno altre due flotte, quella dei “Google Wings”, che ha già ricevuto il via libera della FAA, e quelli del colosso della logistica “UPS”, che al momento ha attivato un servizio di consegna di medicinali urgenti fra gli Ospedali del North Carolina.

Galleria fotografica
Amazon, via libera alle consegne con i droni - immagine 1
Esteri
La cannabis factory nel cuore di Londra
La cannabis factory nel cuore di Londra
Grazie a diverse segnalazioni, la polizia ha scoperto una serra con più di 800 piantine in un seminterrato del distretto finanziario della capitale inglese
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Nell’accordo stipulato fra Londra e Bruxelles non c’è traccia ai viaggi senza visto concessi agli artisti. Senza quello, dicono 100 celebri firmatari, organizzare tournée europee sarà difficile
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
Studentessa senegalese considerata una celebrità in Patria, è svanita nel nulla il 4 gennaio scorso, mentre rientrava a Parigi dopo le feste di Natale
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le famiglie in attesa di scoprire il destino dei propri cari raccontano chi erano alcune delle vittime del Boeing 737. Le autorità stanno raccogliendo campioni di Dna per identificare i resti
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
L’esercito indonesiano ha individuato un segnale che ha permesso ai sommozzatori di individuare il punto in cui l’aereo sarebbe esploso. Ancora da chiarire le cause del disastro
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Adamo canto, ex maggiordomo reale, avrebbe rubato un centinaio di oggetti appartenenti alla Royal Family per poi rivenderli su eBay
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Esplode uno scandalo che fa indignare il Paese: una ventina di personaggi illustri sarebbe stato vaccinato perfino prima di medici e infermieri. Il ministro della salute annuncia un’inchiesta
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
Il 2020 appena concluso ha lacerato il tessuto sociale del Regno Unito, mostrando disuguaglianze ed egoismi. Se la Scozia preme per l’indipendenza, cresce il malumore anche in Irlanda e Galles
Lo strappo del padre di BoJo
Lo strappo del padre di BoJo
Mentre Boris festeggia la faticosa conquista della Brexit, suo papà Stanley fa le valigie: “voglio restare europeo”, dice annunciando la richiesta di cittadinanza francese
Il discorso di addio della Merkel
Il discorso di addio della Merkel
Nel consueto discorso di fine anno rivolto ai tedeschi, la cancelliera annuncia che è “l’ultima volta in cui mi rivolgo a voi in questo ruolo”. Il suo mandato scade il prossimo 23 settembre, e ha già annunciato di non volersi ricandidare