Anche un morto fra le vittime di Thomas Cook

| Una donna inglese ancora non identificata è morta in un aeroporto spagnolo: faceva parte dei 150mila inglesi che cercavano di tornare a casa dopo il fallimento del tour operator

+ Miei preferiti
Il fallimento della “Thomas Cook” ha fatto anche una vittima: si tratta di una donna inglese di 67 anni, le cui generalità non sono state rivelate, che è morta nell’aeroporto di Reus, vicino a Tarragona, in Spagna, mentre era in attesa di scoprire se il volo di ritorno sarebbe partito o meno.

Un’infermiera tedesca che ha assistito alla scena ha tentato di presentarle i primi soccorsi in attesa dell’ambulanza, ma i paramedici hanno constatato il decesso dopo aver tentato inutilmente di rianimarla con un defibrillatore. Non ancora chiaro se la donna viaggiava da sola, con amici o familiari.

Si pensa che la donna dovesse imbarcarsi in uno dei tre voli charter previsti per martedì dall’aeroporto di Reus, diretti a Manchester, Belfast e Glasgow. Tre voli che fanno parte dell’enorme operazione di rimpatrio dei 135mila inglesi colpiti dall’improvvisa cancellazione di ogni attività della Thomas Cook, e secondo le previsioni non sarà conclusa prima del prossimo al 6 ottobre. 

La polizia ha avviato un’indagine sulla morte della donna: si attendono gli esiti dell’autopsia, prevista nei prossimi giorni.

Galleria fotografica
Anche un morto fra le vittime di Thomas Cook - immagine 1
Esteri
È morto il «Mostro delle Ardenne»
È morto il «Mostro delle Ardenne»
Michel Fourtinet, serial kliller francese accusato di aver ucciso 9 ragazzine e dell’omicidio di altre 10 persone, on la complicità della moglie, è morto in carcere a 79 anni
La Scozia pretende un secondo referendum
La Scozia pretende un secondo referendum
La vittoria dei nazionalisti alle elezioni riaccende il sogno dell’indipendenza. Ma Johnson non vuole saperne
Regno Unito: l’esercito a caccia delle nuove varianti del virus
Regno Unito: l’esercito a caccia delle nuove varianti del virus
Un laboratorio chimico-batteriologico militare finanziato per scovare e individuare i ceppi del virus che circolano nel Paese: ne hanno trovati quattro, tutti coperti dal vaccino
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Si prevede un lungo e difficile percorso, mentre gli imputati si presentano in aula per la prima volta e si susseguono gli appelli a Macron per bloccare la richiesta italiana
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
Con la prossima edizione ancora a rischio apertura, la Germania è insorta contro una notizia che voleva l’evento di Monaco spostato a Dubai. In realtà si tratta di una copia, anche se lo zampino tedesco pare ci sia
Cambio d'immagine dell'Mi5: «Non siamo come James Bond»
Cambio d
Il celebre servizio segreto inglese apre un profilo Instagram per raccontarsi e sfatare i luoghi comuni legati al lavoro delle spie. Ma senza rivelare nulla di compromettente
La talpa del 10 di Downing Street
La talpa del 10 di Downing Street
I tabloid inglesi continuano ad essere inondati di rivelazioni scottanti sugli atteggiamenti e il comportamento del premier Johnson. Sospettato numero uno David Cummings, l'ex braccio destro in cerca di vendetta
40 giorni sottoterra
40 giorni sottoterra
Si è concluso il “Deep Time”, l’esperimento di chiudere 15 volontari francesi in una grotta senza orologi, telefoni e luce del sole. L’obiettivo è di studiare il grado di adattamento fisico e mentale
«Non restituite gli ex terroristi all’Italia»
«Non restituite gli ex terroristi all’Italia»
Un appello degli intellettuali francesi, pubblicato su Le Monde, ribadisce la visione democratica e soprattutto umana la Dottrina Mitterand. Nei giorni scorsi, la ministra Cartabia aveva avuto colloqui con l'omologo francese
A Liverpool un esperimento di musica live
A Liverpool un esperimento di musica live
A godersi il concerto dei “Blossoms” sul palco dello Sefton Park saranno 5.000 persone senza mascherina e distanziamento. Si tratta di un progetto voluto dal ministero della salute per verificare eventuali casi di trasmissione