Assolto il fidanzato di una ragazza precipitata in un burrone

| La corte del Derbyshire, in Inghilterra, ha scagionato da ogni sospetto il fidanzato: si è trattato di un tragico incidente. Lui ha tentato di afferrarla quando la giovane ha messo un piede in fallo, senza riuscirci

+ Miei preferiti
Era il 22 aprile di quest’anno, il giorno di Pasquetta: Hannah Lowe, 29 anni, insieme al fidanzato Adam Stanaway, alla mamma e la sorella, decide di fare un’escursione di trekking fino alla cima del Kinder Scout, un altopiano nella riserva naturale del “Dark Peak”, nel Derbyshire, Inghilterra.

Hanna è una camminatrice esperta e appassionata che ha già conquistato alcune delle montagne più alte della Gran Bretagna.

Il gruppo lascia il villaggio di Edale, e raggiunta la cima dopo tre ore di marcia si concede un picnic. Dopo pranzo, Hanna e Adam si allontanano: i due stanno attraversano un momento di crisi e devono decidere se lasciarsi o trasformare il lungo fidanzamento in un matrimonio.

Poco minuti dopo, l’urlo straziante di Hanna squarcia il silenzio della riserva: la ragazza è precipitata in un burrone dove le rocce vive non le hanno lasciato scampo. La polizia raccoglie le testimonianze e inizia a nutrire sospetti verso il fidanzato, che fin dall’inizio dichiara di non c’entrare nulla: Hanna ha perso l’equilibrio dopo aver messo un piede in fallo. “Ho tentato di afferrarla ma non ci sono riuscito - afferma Adam - eravamo seduti tranquillamente su delle rocce, poi ci siamo alzati ed è successo tutto. Ho urlato per richiamare la mamma e la sorella di Hannah: insieme abbiamo cercato di scendere verso il punto dov’era caduta, ma non era possibile”. Dopo diversi tentativi, la sorella riesce a raggiungere il corpo ormai senza vita di Hanna, uccisa da una devastante lesione cerebrale, dirà il coroner al processo che si è chiuso in questi giorni, con la totale assoluzione per Adam Stanaway.

L’indagine non ha trovato alcuna prova a suo carico, arrivando alla conclusione che si è trattato di un caso di morte accidentale. Adam ha accolto la sentenza con le lacrime agli occhi, chiedendo alla corte la possibilità di leggere una dichiarazione: “È stato un terribile shock per tutti noi. Un attimo prima Hanna era felice: stavamo festeggiando il mio compleanno e avevamo deciso di acquistare una casa. Era una persona bella e meravigliosa, e tutti coloro che l’hanno conosciuta ne sentiranno la mancanza per sempre”.

La madre di Hannah ha raccontato che la figlia era da sempre affascinata dalla montagna, e aveva trasmesso la sua passione anche al fidanzato.

Galleria fotografica
Assolto il fidanzato di una ragazza precipitata in un burrone - immagine 1
Assolto il fidanzato di una ragazza precipitata in un burrone - immagine 2
Assolto il fidanzato di una ragazza precipitata in un burrone - immagine 3
Assolto il fidanzato di una ragazza precipitata in un burrone - immagine 4
Esteri
L’infermiera che ha rubato la carta di credito ad un paziente morto
L’infermiera che ha rubato la carta di credito ad un paziente morto
È successo lo scorso gennaio: Ayesha Basharat stava radunando gli effetti personali di un paziente appena morto per Covid e ha usato la sua carta di credito per comprare bibite e snack
La vendetta di Cummings: affossare Boris Johnson
La vendetta di Cummings: affossare Boris Johnson
L’ex braccio destro del premier si prepara a deporre davanti alla commissione che indaga sulla gestione della pandemia da parte del governo. E promette di far saltare in aria Downing Street
I britannici possono viaggiare (ma non sanno dove andare)
I britannici possono viaggiare (ma non sanno dove andare)
Il via libera a viaggi e spostamenti si scontra con un sistema di classificazione dei paesi a semaforo: quelli che rappresentano le mete turistiche tradizionali sono tutti in giallo, quindi sconsigliati
Belgio, caccia al Rambo negazionista
Belgio, caccia al Rambo negazionista
Un ex militare armato è scomparso dopo aver giurato di voler uccidere un noto virologo belga. Sulle sue tracce più di 400 agenti e il timore che voglia scatenare “una piccola guerra”
È morto il «Mostro delle Ardenne»
È morto il «Mostro delle Ardenne»
Michel Fourtinet, serial kliller francese accusato di aver ucciso 9 ragazzine e dell’omicidio di altre 10 persone, on la complicità della moglie, è morto in carcere a 79 anni
La Scozia pretende un secondo referendum
La Scozia pretende un secondo referendum
La vittoria dei nazionalisti alle elezioni riaccende il sogno dell’indipendenza. Ma Johnson non vuole saperne
Regno Unito: l’esercito a caccia delle nuove varianti del virus
Regno Unito: l’esercito a caccia delle nuove varianti del virus
Un laboratorio chimico-batteriologico militare finanziato per scovare e individuare i ceppi del virus che circolano nel Paese: ne hanno trovati quattro, tutti coperti dal vaccino
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Si prevede un lungo e difficile percorso, mentre gli imputati si presentano in aula per la prima volta e si susseguono gli appelli a Macron per bloccare la richiesta italiana
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
Con la prossima edizione ancora a rischio apertura, la Germania è insorta contro una notizia che voleva l’evento di Monaco spostato a Dubai. In realtà si tratta di una copia, anche se lo zampino tedesco pare ci sia
Cambio d'immagine dell'Mi5: «Non siamo come James Bond»
Cambio d
Il celebre servizio segreto inglese apre un profilo Instagram per raccontarsi e sfatare i luoghi comuni legati al lavoro delle spie. Ma senza rivelare nulla di compromettente