Attacco al tacco

| Un’intellettuale giapponese ha creato #KuToo, un movimento che chiede di lasciare la possibilità alle donne di non dover indossare ogni giorno scarpe con i tacchi al lavoro

+ Miei preferiti
Yumi Ishikawa, una scrittrice e attrice giapponese, era stanca di dover sempre indossare scarpe con i tacchi alti. Ovunque andasse per questioni di lavoro – al pari delle sue connazionali - non poteva esimersi dal costringere i suoi piedi all’interno di scarpe con il tacco da 15. Così, prendendo a prestito la campagna “Cool biz”, che durante i mesi estivi libera i maschi dall’obbligo della cravatta, ha deciso di lanciare un movimento che ha come obiettivo concedere la libera scelta del tacco alle donne. La campagna è lanciata dall’hashtag #KuToo, che prende ispirazione dal celebre movimento #MeToo ma è anche l’incontro fra due termini giapponesi per pura combinazione molto simili tra loro: Kutsu, scarpa, e Kutsuu, ovvero il dolore. Manco a dirlo, #KuToo è diventato immediatamente virale, attirando in un amen 20mila donne pronte a sottoscrivere la richiesta di abolire l’obbligo del tacco.



La questione, nata quasi per caso, è finita per trasformarsi in una petizione inviata al ministero del lavoro giapponese, corredata da testimonianze di donne costrette a convivere con vesciche e infiammazioni continue. Ma la prime reazioni non lasciano molte speranze: il ministro Takumi Nemoto ha preso personalmente l’onere di rispondere in parlamento, ricordando che “È prassi consolidata che nei posti di lavoro le donne indossino i tacchi”.

Galleria fotografica
Attacco al tacco - immagine 1
Esteri
L’amante di Putin, da donna delle pulizie a miliardaria
L’amante di Putin, da donna delle pulizie a miliardaria
Più che le faccende di cuore del presidente, a finire nel mirino della testata d’opposizione “Proekt” è il misterioso flusso costante di capitali e proprietà
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Insieme a lui il suo ex avvocato di fiducia Thierry Herzog e il giudice Gilbert Azibert. Il giudice avrebbe fornito informazioni riservate sulle inchieste per finanziamento della campagna elettorale, chiedendo in cambio un posto a Monaco
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Zlatko Sikorsky, 36 anni, è stato aggredito da un altro detenuto nel carcere di Brisbane: stava scontando la condanna per l’omicidio di Larissa Beilby, la fidanzata 16enne uccisa a pugni due anni prima
Francia, vietato filmare la polizia
Francia, vietato filmare la polizia
Un disegno di legge punta a impedire ai cittadini di riprendere le forze di polizia in azione: ai trasgressori 45mila euro di multa. Interviene anche l’Onu: deriva pericolosa che minaccia la libertà di espressione e di stampa
Eravamo quattro amici al pub
Eravamo quattro amici al pub
In Irlanda, 4 amici hanno acquistato un volo a prezzi stracciati per poter accedere all’area partenze dell’aeroporto di Dublino, dove pub e ristoranti sono aperti…
Scettico e no-mask? Niente ricovero
Scettico e no-mask? Niente ricovero
La polemica proposta di Willy Oggier, un economista svizzero che propone un registro nazionale in cui ognuno è libero di dichiarare la propria posizione in merito al virus, ma accettando anche l’idea che non sarà curato
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Dopo la spaccatura fra Johnson e il suo stratega Dominic Cummings, emerge sempre di più la figura della fidanzata del premier. Una donna tosta che sa cosa vuole, e soprattutto come ottenerlo
GB, la faida al 10 di Downing Street
GB, la faida al 10 di Downing Street
Dominic Cummings, il guru della Brexit, silurato da BoJo pare anche su gentile richiesta della fidanzata. Un maremoto che potrebbe costare la poltrona al premier
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Per due anni, il giornalista Valentin Gendrot si è finto un agente per scrivere un libro in cui ha raccontato decine di episodi abusi e razzismo, ma anche le difficili condizioni in cui lavorano i poliziotti
Putin pronto a lasciare
Putin pronto a lasciare
Un tabloid inglese rivela che il presidente russo sarebbe affetto da Parkinson: il Cremlino smentisce, ma tutto lascia pensare ad un passaggio di consegne imminente