Bielorussia, condannati a morte due fratelli

| Stanislaw e Illya Kostsew, 19 e 21 anni, saranno fucilati, ma secondo la legge non si sa dove e quando. Hanno ucciso selvaggiamente una delle loro insegnanti

+ Miei preferiti
La Bielorussia, uno dei paesi nati dalla disgregazione dell’Unione Sovietica, è l’unico posto nel continente europeo dove è ancora in vigore la pena di morte. Secondo la costituzione può essere inflitta per crimini di rilevante gravità come la violenza efferata e il terrorismo. C’è un solo modo per sfuggire: che il presidente in carica, Aljaksandr Lukašėnka, definito l’ultimo dittatore d’Europa, conceda la grazia.

Ed è alquanto difficile che possano beneficiarne Stanislaw e Illya Kostsew, due fratelli di 19 e 21 anni condannati a morte per un delitto di estrema violenza che aveva indignato l’opinione pubblica. Il presidente in persona era intervenuto sui giornali definendo “feccia umana” i due, e sistemandoli di fatto davanti al plotone di esecuzione.

La vittima, Natalya Kostritsa, la loro insegnante, era stata sequestrata, seviziata e finita con più di 100 coltellate: la sua colpa, aver segnalato agli assistenti sociali la particolare situazione familiare, consigliando l’allontanamento dai due giovani della sorella, affetta da seri problemi mentali. Al termine della mattanza, sperando di distruggere le prove, i due avevano dato alle fiamme l’abitazione della donna, ma lo stratagemma non aveva ingannato la polizia, che era riuscita a individuare quasi subito i fratelli Kostew.

Secondo la legge, la pena capitale viene inflitta tramite fucilazione, ma non è comunicata alcuna data fino a sentenza avvenuta: i condannati vengono bendati e trasferiti in un luogo segreto dove sono fatti inginocchiare e finiti con un solo colpo di pistola alla nuca. Le stesse famiglie non sono informate e non hanno diritto di riavere i corpi.

Sul caso si è scagliata con forza “Amnesty International”, che oltre a chiedere di salvare la vita ai due giovani, invita il Paese ad abolire la pena capitale. “La segretezza che circonda l’uso della pena di morte è una pratica comune: non viene dato alcun avviso sulla data dell’esecuzione al prigioniero, ai suoi parenti o avvocati, e nessun incontro finale è concesso alle famiglie. Ai prigionieri viene detto che saranno messi a morte solo pochi istanti prima di essere bendati, ammanettati, costretti a inginocchiarsi e fucilati. In conformità con la legislazione bielorussa, il corpo non viene restituito alla famiglia e il luogo di sepoltura non viene divulgato. Chiediamo alla Bielorussia di stabilire una moratoria ufficiale sulle esecuzioni e di commutare le condanne a morte di tutti i prigionieri che attendono nel braccio della morte”.

Nel 2018 le esecuzioni in Bielorussia sono state due, e altrettante nel 2017: il numero più alto, ma non ufficiale, è stato raggiunto nel 2008, con almeno 4 uccisioni. Molte meno delle 47 del 1998.

Esteri
La proposta di due medici francesi: test per il vaccino in Africa
La proposta di due medici francesi: test per il vaccino in Africa
Sommersi da critiche, minacce, insulti e accuse di razzismo piovute da tutto il mondo, due stimati medici francesi sono costretti a fare marcia indietro sulla proposta di testare i vaccini dove la popolazione è più debole
Russia: durante l’isolamento uccide 5 vicini
Russia: durante l’isolamento uccide 5 vicini
Un uomo di un villaggio della Russia occidentale infastidito dal chiasso dei vicini, ha iniziato un litigio che è sfociato in tragedia
L’Alta Corte australiana assolve il cardinale Pell
L’Alta Corte australiana assolve il cardinale Pell
Accusato da un uomo che afferma di essere stato violentato insieme ad un compagno di coro, morto suicida, l’alto prelato scagionato al terzo grado di giustizia. La sentenza non è appellabile
H&M non sono più reali
H&M non sono più reali
L’ultimo giorno in cui i Sussex possono fregiarsi dei titoli nobiliari. A dar loro il benvenuto fra i comuni mortali il presidente Trump, che commentando il loro arrivo in America ha commentato “Non pagheremo per la loro protezione
H&M, il problema della sicurezza passa agli americani
H&M, il problema della sicurezza passa agli americani
Poco prima dello stop ai voli internazionali, hanno raggiunto Los Angeles, dove i Sussex vorrebbero mettere radici. Ma perdendo lo status di reali, perderanno anche il diritto alla protezione stabilita per legge
GB: il mistero della missione navale russa
GB: il mistero della missione navale russa
La Royal Navy ha rivelato che per otto giorni le proprie navi hanno seguito e pattugliato l’attività di alcune misteriose fregate russe
È morto il principe Filippo?
È morto il principe Filippo?
Al momento sembra una fake news che si rincorre da settimane, ma la regina ha annunciato una comunicazione straordinaria al Paese che insospettisce i tabloid: l'ultima era stata per annunciare la morte della madre
Harry vittima di un feroce scherzo telefonico
Harry vittima di un feroce scherzo telefonico
Due abilissimi youtuber russi si sono finti Greta Thunberg e suo padre, incalzando il principe a parlare della separazione dalla famiglia reale e dei suoi problemi
La Cina rialza la testa
La Cina rialza la testa
Malgrado tanti restano in isolamento, la città di Wuhan sembra uscita dal peggio e i funzionari cinesi attaccano gli Stati Uniti, pretendendo la riconoscenza perché il sacrificio di milioni di persone ha reso meno peggiore il contagio
Coronavirus, il Regno Unito nel panico
Coronavirus, il Regno Unito nel panico
L’inizio dell’epidemia fa crescere la psicosi: gli scaffali dei supermercati vuoti e la chiusura di molte aziende aumentano il timore fra la popolazione