Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street

| Dopo la spaccatura fra Johnson e il suo stratega Dominic Cummings, emerge sempre di più la figura della fidanzata del premier. Una donna tosta che sa cosa vuole, e soprattutto come ottenerlo

+ Miei preferiti
Per i tabloid inglesi la cacciata dal 10 di Downing Street di Dominc Cummings, il fedele consigliere di Boris Johnson, ha una regia neanche tanto occulta: Carrie Symonds, futura terza moglie di BoJo che ha già reso padre di Wilfred, nato lo scorso aprile. Tra il falco della Brexit e la First Lady inglese non è mai corso buon sangue, e quando lui ha tentato di scavalcarla, Boris ha dovuto scegliere, scaricandolo dopo un faccia a faccia di 45 minuti zeppo di urla e insulti.

Per i media inglesi la chiave di lettura è un’altra: dietro ai sorrisi ampi che è solita sfoggiare ad ogni uscita pubblica, si nasconderebbe la vera eminenza grigia della politica anglosassone, una donna dall’ambizione sconfinata che potrebbe puntare ad una carriera politica.

In fondo, “Crazy Princess” – come l’hanno ribattezzata i media - ha già dimostrato di sapere cosa vuole e come ottenerlo: per lei BoJo ha mollato su due piedi la seconda moglie Marina Wheeler e i loro 4 figli, e Carrie è la prima compagna non sposata di un premier a risiedere al 10 di Downing Street. E non solo: lo scorso aprile, quando anche BoJo e lei stessa sono risultati positivi al Covid, la dama bianca si è trasferita a Chequeres, nientemeno che la residenza estiva dei capi di governo. Un mezzo scandalo per gli impettiti inglesi, che hanno visto profanare uno dei luoghi istituzionali più sacri da una donna che non potendo vantare anelli al dito, è una semplice cittadina.

Segno dei tempi che cambiano, certo, ma segno anche della testardaggine della First Lady britannica, che fin dall’inizio della relazione ha rifiutato il ruolo di bella figurina di contorno obbligando BoJo a rendere più istituzionale la sua chioma, a ridurre grassi e carboidrati e ad utilizzare più l’arma dei social, anche per evitargli le celebri gaffes che puntellano il suo mandato.

Londinese classe 1988, 24 anni meno del biondo fidanzato, figlia di Matthew Symonds, co-fondatore di “The Indipendent” e dell’avvocato Josephine Mcaffee, Carrie è stata forgiata alla prestigiosa “Godolphin and Latymer” di Hammersmith laureandosi in teatro e storia dell’arte alla “Warwick University” nel 2009, anno in cui diventa addetto stampa del partito conservatore. Due anni dopo presta servizio come consulente per i media anche durante la campagna elettorale di Boris Johnson, l’incarico da cui scoccherà la scintilla fra i due.

Ambientalista convinta, inseparabile da Dylan, il suo Jack Russel a pelo lungo, ufficialmente si occupa del programma “Vibrant Oceans”, una charity che fra i soci vanta Morgan Freeman, Michael Bloomberg e Pierce Brosnan.

La verità sulla figura eterea di Carrie Symonds, o almeno la propria versione, si dice che sarà proprio Dominic Cummings a rivelarla: pare sia già al lavoro sulla sua autobiografia, in cui promette di rivelare quello che gli inglesi non hanno mai visto e sentito.

Galleria fotografica
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street - immagine 1
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street - immagine 2
Esteri
La Scozia pretende
un secondo referendum
La Scozia pretende<br>un secondo referendum
La vittoria dei nazionalisti alle elezioni riaccende il sogno dell’indipendenza. Ma Johnson non vuole saperne
Regno Unito: l’esercito a caccia delle nuove varianti del virus
Regno Unito: l’esercito a caccia delle nuove varianti del virus
Un laboratorio chimico-batteriologico militare finanziato per scovare e individuare i ceppi del virus che circolano nel Paese: ne hanno trovati quattro, tutti coperti dal vaccino
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Si prevede un lungo e difficile percorso, mentre gli imputati si presentano in aula per la prima volta e si susseguono gli appelli a Macron per bloccare la richiesta italiana
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
Con la prossima edizione ancora a rischio apertura, la Germania è insorta contro una notizia che voleva l’evento di Monaco spostato a Dubai. In realtà si tratta di una copia, anche se lo zampino tedesco pare ci sia
Cambio d'immagine dell'Mi5: «Non siamo come James Bond»
Cambio d
Il celebre servizio segreto inglese apre un profilo Instagram per raccontarsi e sfatare i luoghi comuni legati al lavoro delle spie. Ma senza rivelare nulla di compromettente
La talpa del 10 di Downing Street
La talpa del 10 di Downing Street
I tabloid inglesi continuano ad essere inondati di rivelazioni scottanti sugli atteggiamenti e il comportamento del premier Johnson. Sospettato numero uno David Cummings, l'ex braccio destro in cerca di vendetta
40 giorni sottoterra
40 giorni sottoterra
Si è concluso il “Deep Time”, l’esperimento di chiudere 15 volontari francesi in una grotta senza orologi, telefoni e luce del sole. L’obiettivo è di studiare il grado di adattamento fisico e mentale
«Non restituite gli ex terroristi all’Italia»
«Non restituite gli ex terroristi all’Italia»
Un appello degli intellettuali francesi, pubblicato su Le Monde, ribadisce la visione democratica e soprattutto umana la Dottrina Mitterand. Nei giorni scorsi, la ministra Cartabia aveva avuto colloqui con l'omologo francese
A Liverpool un esperimento di musica live
A Liverpool un esperimento di musica live
A godersi il concerto dei “Blossoms” sul palco dello Sefton Park saranno 5.000 persone senza mascherina e distanziamento. Si tratta di un progetto voluto dal ministero della salute per verificare eventuali casi di trasmissione
Francia: il caso di Mia, fatta rapire dalla madre
Francia: il caso di Mia, fatta rapire dalla madre
È il colpo di scena di una vicenda più intricata di quel che sembra. I tre rapitori, arrestati dalla polizia, hanno confessato che il mandante del sequestro era la madre, una donna con gravi problemi comportamentali