Charlie Hebdo, ironia sulla tragedia

| Neanche di fronte al rogo di Notre-Dame, il settimanale rinuncia all’ironia più feroce. In Francia montano le polemiche, e qualcuna si accende anche in Italia grazie a Salvini

+ Miei preferiti
È polemica in Francia e sui social per la vignetta che apre il numero odierno del settimanale satirico, come sempre contro corrente. Mentre tutto il mondo si stringe intorno a Parigi e la rogo che ha semidistrutto la cattedrale di Notre–Dame, i vignettisti ne approfittano per fare ironia, com’era già successo anche per tragedie italiane come Rigopiano, il Ponte Morandi e il terremoto di Amatrice. L’immagine di copertina, firmata da “Riss”, mostra una caricatura di Emmanuel Macron con le torri campanarie di Notre-Dame in fiamme sulla testa, il tutto accompagnato dal titolo “Je commence par la charpente”, ovvero “Inizio dall’ossatura”.

Il riferimento è alle riforme annunciate per ieri in diretta televisiva e poi rinviate a data da destinarsi per via della sciagura, attese dopo le proteste dei Gilet Jaunes che per messi hanno messo a ferro e fuoco Parigi, portando il giovane presidente francese ai minimi della popolarità.

E sui media monta anche la polemica verso il lavoro dei vigili del fuoco, acclamati come eroi da Macron e applauditi al passaggio dalla gente per strada, ma secondo qualcuno colpevoli di non aver fatto di più e più in fretta.



Polemiche che toccano anche l’Italia, con il vicepremier Salvini che in serata, nei momenti più tragici del rogo, lancia su Instagram un’immagine provocatoria in cui mostra di assistere al “Grande Fratello”, evitando la diretta da Parigi.

Galleria fotografica
Charlie Hebdo, ironia sulla tragedia - immagine 1
Esteri
Berlino, arrivano i sexbox
Berlino, arrivano i sexbox
In una parte del Tempelhof, l’immensa area dove sorgeva l’ex aeroporto cittadino, la capitale tedesca sta discutendo se attrezzare delle cabine per le prostitute e i loro clienti
I foreign fighters francesi venduti all’Iraq
I foreign fighters francesi venduti all’Iraq
I servizi segreti francesi avrebbero raggiunto un accordo segreto con gli iracheni: 2 milioni di dollari per ogni jihadista transalpino eliminato
Romania: Alexandra uccisa dalla lentezza della polizia
Romania: Alexandra uccisa dalla lentezza della polizia
Una 15enne sequestrata da un balordo riesce ad avvisare le forze dell’ordine, ma dopo una telefonata surreale le pattuglie arrivano sul posto soltanto 19 ore dopo: troppo tardi
Marieme e Ndeye moriranno insieme
Marieme e Ndeye moriranno insieme
Il padre ha deciso di non sottoporre le due gemelline siamesi che dividono parecchi organi ad un rischioso intervento di separazione. Quando sarà ora, se ne andranno così come sono nate
Mashrou’ Leila, la band che va fermata
Mashrou’ Leila, la band che va fermata
In Libano, una campagna per mettere a tacere un gruppo indie rock ha galvanizzato l’estrema destra cristiana del Paese. Un loro concerto è stato cancellato per le minacce “di una strage” giunte agli organizzatori
Boris Johnson, l’ultimo premier inglese
Boris Johnson, l’ultimo premier inglese
È un’ipotesi lanciata da tanti, convinti che la promessa di una Brexit dura possa avere conseguenze impensabili sugli abitanti del Regno Unito, sempre meno uniti
UK, condannato un sacerdote pedofilo
UK, condannato un sacerdote pedofilo
Si è chiuso con una condanna a 18 anni il terzo processo contro Michael Higginbottom, ex sacerdote di un prestigioso seminario inglese dove avrebbe abusato di due ragazzi
Sotto accusa la sicurezza dei tre principini
Sotto accusa la sicurezza dei tre principini
Un trasportatore pregiudicato si è tranquillamente avvicinato a George, Charlotte e Louis, figli di William e Kate, scambiando qualche parola con il più grande. Una bufera che sta rimettendo in discussione tutto l’apparato di sicurezza
Il folle caso del pedofilo Carl Beech
Il folle caso del pedofilo Carl Beech
L’incredibile vicenda giudiziaria di un ex infermiere che ha accusato decine di personaggi di spicco del Regno Unito di far parte di una rete di pedofili. Per poi scoprire che l’unico pedofilo era lui
Arrestato l’ex convivente di George Michael
Arrestato l’ex convivente di George Michael
Da giorni aveva iniziato una sistematica demolizione della lussuosa residenza, la più amata dall’artista. I vicini di casa hanno allertato la polizia