Clamoroso furto al Castello di Dresda

| I ladri hanno manomesso il sistema di allarma agendo indisturbati: rubati pietre e preziosi per un valore che secondo i media potrebbe superare il miliardo di euro

+ Miei preferiti
L’ex palazzo reale di Dresda è aperto tutti i giorni tranne il martedì: ospita la “Grünes Gewölbe”, la volta verde, uno dei più antichi e preziosi tesori di tutto il mondo. Un patrimonio formato da oltre 4.000 capolavori di gioielleria e oreficeria custoditi in vetrine dove spiccano gioie antichissime in ambra e avorio, suppellettili tempestati di pietre preziose e pezzi unici come i gioielli delle corone di Sassonia e Polonia, il “Diamante Verde di Dresda”, un brillante di 41 carati, il “Sächsische Weiße”, un diamante da 48, uno zaffiro da 648 carati regalo dello zar Pietro I il Grande di Russia, la coppa della regina Jadwiga di Polonia e diversi pezzi realizzati dal gioielliere di corte Johann Melchior Dinglinger, come la “Corte del Gran Mogol” e il “servizio da caffè d’oro”. Valore complessivo: inestimabile.

Bastano queste poche indicazioni a far capire quanto clamoroso sia il furto denunciato poche ore fa dal Castello Reale di Dresda, la più grande rapina in Europa dal dopoguerra a oggi. I ladri sarebbero riusciti a penetrare nella “Grünes Gewölbe” nelle prime ore di questa mattina, portando via preziosi per un valore ancora approssimativo che secondo le prima stime dei media potrebbe superare di gran lunga il miliardo di euro.

Dalle prime ricostruzioni della polizia, giunta in forze quand’era ormai troppo tardi, i ladri avrebbero semplicemente messo fuori uso il quadro elettrico dei sistemi di sorveglianza, assicurandosi tutto il tempo necessario per scegliere soltanto i gioielli più antichi ma evitando con cura vasi, dipinti e oggetti ingombranti.

Il Castello di Dresda, che occupa gran parte del centro storico cittadino, era stato voluto da August der Starke (Augusto il Forte) nel 1723, per custodire i gioielli della corona sassone. Gravemente danneggiato durante la Seconda Guerra Mondiale e saccheggiato dall’esercito sovietico nel 1945, la spettacolare residenza reale è stata riaperto nel 2006 come museo, e da allora è diviso in due sezioni: la parte storica al piano terra e al primo la Nuova Volta Verde, che ospita i pezzi più unici e preziosi.

Galleria fotografica
Clamoroso furto al Castello di Dresda - immagine 1
Clamoroso furto al Castello di Dresda - immagine 2
Esteri
L’infermiera che ha rubato la carta di credito ad un paziente morto
L’infermiera che ha rubato la carta di credito ad un paziente morto
È successo lo scorso gennaio: Ayesha Basharat stava radunando gli effetti personali di un paziente appena morto per Covid e ha usato la sua carta di credito per comprare bibite e snack
La vendetta di Cummings: affossare Boris Johnson
La vendetta di Cummings: affossare Boris Johnson
L’ex braccio destro del premier si prepara a deporre davanti alla commissione che indaga sulla gestione della pandemia da parte del governo. E promette di far saltare in aria Downing Street
I britannici possono viaggiare (ma non sanno dove andare)
I britannici possono viaggiare (ma non sanno dove andare)
Il via libera a viaggi e spostamenti si scontra con un sistema di classificazione dei paesi a semaforo: quelli che rappresentano le mete turistiche tradizionali sono tutti in giallo, quindi sconsigliati
Belgio, caccia al Rambo negazionista
Belgio, caccia al Rambo negazionista
Un ex militare armato è scomparso dopo aver giurato di voler uccidere un noto virologo belga. Sulle sue tracce più di 400 agenti e il timore che voglia scatenare “una piccola guerra”
È morto il «Mostro delle Ardenne»
È morto il «Mostro delle Ardenne»
Michel Fourtinet, serial kliller francese accusato di aver ucciso 9 ragazzine e dell’omicidio di altre 10 persone, on la complicità della moglie, è morto in carcere a 79 anni
La Scozia pretende un secondo referendum
La Scozia pretende un secondo referendum
La vittoria dei nazionalisti alle elezioni riaccende il sogno dell’indipendenza. Ma Johnson non vuole saperne
Regno Unito: l’esercito a caccia delle nuove varianti del virus
Regno Unito: l’esercito a caccia delle nuove varianti del virus
Un laboratorio chimico-batteriologico militare finanziato per scovare e individuare i ceppi del virus che circolano nel Paese: ne hanno trovati quattro, tutti coperti dal vaccino
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Si prevede un lungo e difficile percorso, mentre gli imputati si presentano in aula per la prima volta e si susseguono gli appelli a Macron per bloccare la richiesta italiana
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
Con la prossima edizione ancora a rischio apertura, la Germania è insorta contro una notizia che voleva l’evento di Monaco spostato a Dubai. In realtà si tratta di una copia, anche se lo zampino tedesco pare ci sia
Cambio d'immagine dell'Mi5: «Non siamo come James Bond»
Cambio d
Il celebre servizio segreto inglese apre un profilo Instagram per raccontarsi e sfatare i luoghi comuni legati al lavoro delle spie. Ma senza rivelare nulla di compromettente