Clamoroso furto al Castello di Dresda

| I ladri hanno manomesso il sistema di allarma agendo indisturbati: rubati pietre e preziosi per un valore che secondo i media potrebbe superare il miliardo di euro

+ Miei preferiti
L’ex palazzo reale di Dresda è aperto tutti i giorni tranne il martedì: ospita la “Grünes Gewölbe”, la volta verde, uno dei più antichi e preziosi tesori di tutto il mondo. Un patrimonio formato da oltre 4.000 capolavori di gioielleria e oreficeria custoditi in vetrine dove spiccano gioie antichissime in ambra e avorio, suppellettili tempestati di pietre preziose e pezzi unici come i gioielli delle corone di Sassonia e Polonia, il “Diamante Verde di Dresda”, un brillante di 41 carati, il “Sächsische Weiße”, un diamante da 48, uno zaffiro da 648 carati regalo dello zar Pietro I il Grande di Russia, la coppa della regina Jadwiga di Polonia e diversi pezzi realizzati dal gioielliere di corte Johann Melchior Dinglinger, come la “Corte del Gran Mogol” e il “servizio da caffè d’oro”. Valore complessivo: inestimabile.

Bastano queste poche indicazioni a far capire quanto clamoroso sia il furto denunciato poche ore fa dal Castello Reale di Dresda, la più grande rapina in Europa dal dopoguerra a oggi. I ladri sarebbero riusciti a penetrare nella “Grünes Gewölbe” nelle prime ore di questa mattina, portando via preziosi per un valore ancora approssimativo che secondo le prima stime dei media potrebbe superare di gran lunga il miliardo di euro.

Dalle prime ricostruzioni della polizia, giunta in forze quand’era ormai troppo tardi, i ladri avrebbero semplicemente messo fuori uso il quadro elettrico dei sistemi di sorveglianza, assicurandosi tutto il tempo necessario per scegliere soltanto i gioielli più antichi ma evitando con cura vasi, dipinti e oggetti ingombranti.

Il Castello di Dresda, che occupa gran parte del centro storico cittadino, era stato voluto da August der Starke (Augusto il Forte) nel 1723, per custodire i gioielli della corona sassone. Gravemente danneggiato durante la Seconda Guerra Mondiale e saccheggiato dall’esercito sovietico nel 1945, la spettacolare residenza reale è stata riaperto nel 2006 come museo, e da allora è diviso in due sezioni: la parte storica al piano terra e al primo la Nuova Volta Verde, che ospita i pezzi più unici e preziosi.

Galleria fotografica
Clamoroso furto al Castello di Dresda - immagine 1
Clamoroso furto al Castello di Dresda - immagine 2
Esteri
GB: la principessa Latifa chiede di riaprire il caso della sorella
GB: la principessa Latifa chiede di riaprire il caso della sorella
Quasi vent’anni prima della sua fuga, la principessa Shamsa aveva tentato la stessa cosa: fu rapita a Cambridge e riportata a Dubai. Ha vissuto anni in galera ed è ormai ridotta ad “uno zombie”
GB: la road map per l’uscita dall’incubo pandemia
GB: la road map per l’uscita dall’incubo pandemia
Il premier Boris Johnson ha anticipato il piano messo a punto per la graduale riapertura di attività e socialità nel Regno Unito
Elisabetta, l’ultima sovrana del Regno Unito
Elisabetta, l’ultima sovrana del Regno Unito
Sono in molti, a chiedersi se dopo la regina più amata di sempre non sarebbe più giusto ripensarsi come repubblica. Per gli esperti il dubbio quel giorno sarà inevitabile, a meno di non dare una nuova immagine più “light”
Francia, lo scandalo degli incesti
Francia, lo scandalo degli incesti
Un libro shock svela le violenze subite all’interno di una famiglia di intellettuali, ben nota negli ambienti della Riva Gauche. La pubblicazione ha scatenato l’hashtag #MeTooIncest, che ha portato alla luce migliaia di casi
«Inglesi, scordatevi le vacanze all’estero»
«Inglesi, scordatevi le vacanze all’estero»
Il governo del Regno Unito avverte: non correte a prenotare vacanze all’estero, è assai difficile che potrete farle. Nuova stretta sui documenti necessari per l’ingresso nel Paese, specie per i paesi nella “lista rossa”
Elisabetta e le leggi «ad personam»
Elisabetta e le leggi «ad personam»
Un’inchiesta giornalistica, con tanto di documenti scritti, svela che negli anni 70 gli avvocati della regina avrebbero fatto pressioni per escludere i sovrani dalla norma sulla trasparenza finanziaria
Navalny condannato, la Russia tenta di soffocare il dissenso
Navalny condannato, la Russia tenta di soffocare il dissenso
In una lunga dichiarazione dopo la lettura della sentenza, il dissidente russo chiede ai suoi concittadini di non arrendersi: “Il piccolo ladro chiuso nel suo bunker non può rinchiudere milioni di persone”
La cannabis factory nel cuore di Londra
La cannabis factory nel cuore di Londra
Grazie a diverse segnalazioni, la polizia ha scoperto una serra con più di 800 piantine in un seminterrato del distretto finanziario della capitale inglese
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Nell’accordo stipulato fra Londra e Bruxelles non c’è traccia ai viaggi senza visto concessi agli artisti. Senza quello, dicono 100 celebri firmatari, organizzare tournée europee sarà difficile
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
Studentessa senegalese considerata una celebrità in Patria, è svanita nel nulla il 4 gennaio scorso, mentre rientrava a Parigi dopo le feste di Natale