Con la Brexit sarà più difficile viaggiare in UK

| Le nuove norme dettate dall’impaziente Boris Johnson, ormai certo di ottenere la maggioranza alle prossime elezioni che gli permetterà di concludere l’uscita dalla UE

+ Miei preferiti
BoJo canta già vittoria: spinto da sondaggi che danno saldamente in testa i conservatori, ha iniziato a disseminare di paletti l’indomani della tornata elettorale del 12 dicembre. In una conferenza stampa, ha annunciato nuove norme che riguardano gli odiati europei, che potranno dire addio ai viaggi last-minute verso Londra o i soggiorni in cerca di lavoro per sperare di cambiare vita. Per loro, dal 1 gennaio del 2021 la regola sarà un modulo preventivo da inviare almeno tre giorni prima del viaggio, tipo l’Esta americano, che allo stesso modo autorizza ma non garantisce in automatico l’ingresso nel Regno Unito. Non basterà più ovviamente la carta d’identità, ma servirà il passaporto in corso di validità, e la permanenza sull’isola non potrà in alcun modo superare i tre mesi. Nessuna speranza per gli europei con la fedina penale sporca, rispediti al mittente.

Si parla, è bene ribadirlo, di norme che accadano a patto di vittoria alle prossime elezioni dei Tory, e di attuazione della Brexit con inizio di un periodo di transizione per negoziare con la UE i futuri rapporti. Se invece Johnson non riuscisse a conquistare la maggioranza, la situazione precipiterebbe nuovamente nel caos infinito che l’ha caratterizzata finora.

Esteri
Coppia si toglie la vita in un AirBnB
Coppia si toglie la vita in un AirBnB
Avevano 28 e 24 anni, pare si fossero conosciuti sul web e deciso di farla finita insieme. Li hanno trovati senza vita in un alloggio di una località scozzese
Trump, confusione al vertice Nato
Trump, confusione al vertice Nato
Buckingham Palace alle prese con lo scottante “affaire Andrew”, la Casa Bianca con l’approvazione del rapporto dell’intelligence che preclude la stesura della messa in stato d’accusa. Tensioni anche con Macron
Hugh Grant e il porta a porta contro la Brexit
Hugh Grant e il porta a porta contro la Brexit
Dopo aver pesantemente insultato Boris Johnson, il celebre attore da giorni è impegnato in un door to door per invitare i suoi concittadini al voto per scongiurare l’uscita dalla UE
Malta, il premier Muscat pronto alle dimissioni
Malta, il premier Muscat pronto alle dimissioni
Avrebbe voluto resistere altri 6-8 mesi, ma le pieghe dell’inchiesta sull’omicidio della giornalista hanno convinto il premier a fare un passo indietro
Toronto: arrestato il lanciatore di escrementi
Toronto: arrestato il lanciatore di escrementi
Da giorni aveva preso di mira gli studenti universitari: li avvicinava e dopo aver sorriso li investiva con gli escrementi che trasportava in un secchio
Le grandi manovre di Buckingham Palace
Le grandi manovre di Buckingham Palace
Allo scoccare del 95esimo compleanno, la regina Elisabetta sarebbe pronta a nominare Charles “Principe Reggente”: un’abdicazione a metà, visto che lei resterebbe comunque la sovrana
Pilota muore in volo, l’aereo costretto ad un atterraggio di emergenza
Pilota muore in volo, l’aereo costretto ad un atterraggio di emergenza
È successo in Russia, a bordo di un volo dell’Aeroflot partito da Mosca: il rientro a terra pochi minuti dopo il decollo per consentire le cure, ma per il pilota non e’era più nulla da fare
Clamoroso furto al Castello di Dresda
Clamoroso furto al Castello di Dresda
I ladri hanno manomesso il sistema di allarma agendo indisturbati: rubati pietre e preziosi per un valore che secondo i media potrebbe superare il miliardo di euro
L’assedio di Malta
L’assedio di Malta
Il premier Muscat sotto pressione per le accuse piovute sul suo governo e per alcune decisioni che sono apparse come un esempio di preoccupante pressapochismo. Se non peggio
Nuova Zelanda, condannato l’uomo che ha ucciso Grace
Nuova Zelanda, condannato l’uomo che ha ucciso Grace
La giuria ha ritenuto colpevole di omicidio e vilipendio di cadavere un uomo neozelandese che un anno fa uccise una 22enne inglese nascondendo il cadavere in una valigia