Condannato un ex militare delle SS

| A 93 anni, è stato ritenuto colpevole di oltre 5.000 capi d’imputazione. Viveva ad Amburgo con la famiglia e il suo nome è saltato fuori per caso. Rappresenta uno degli ultimi processi della storia contro i criminali nazisti

+ Miei preferiti
La condanna di Bruno D. (il nome completo non è stato diffuso), è forse uno degli ultimi processi della storia contro i criminali nazisti, a 75 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. L’uomo, ex militare delle SS di 93 anni nato in un villaggio non distante da Danzica che viveva tranquillamente con la famiglia ad Amburgo, è finito alla sbarra con 5.230 capi d’accusa fra omicidio e concorso in omicidio avvenuti nel campo di concentramento di Stutthof fra il 1944 e l’anno successivo, dove secondo alcune stime furono trucidate oltre 65mila persone.

A giudicarlo colpevole un tribunale minorile di Amburgo perché all’epoca dei fatti aveva soltanto 17 anni. L’imputato ha ammesso di essere stato una guardia al campo, aggiungendo che non aveva altra scelta. Contro di lui le accuse di oltre 40 testimoni provenienti da Francia, Israele, Polonia e Stati Uniti.

Il nome di Bruno D. è giunto all’attenzione dei procuratori durante il processo a John Demjanjuk, un altro ex militare delle SS di stanza a Sobibor: l’incriminazione e l’arresto sono scattati nell’aprile 2019. Secondo l’atto d’accusa, Bruno D. avrebbe consapevolmente appoggiato ed eseguito “omicidi crudeli” nel campo di concentramento di Stutthof, dove era usanza uccidere i prigionieri con un colpo di pistola alla nuca o avvelenarli nelle camera a gas.

Dopo la lettura della sentenza, Ben Cohen, la cui nonna Judy Meisel è stata imprigionata nel campo ha dichiarato: “A nome di mia nonna e della nostra famiglia, questo verdetto manda un forte messaggio: nessuno sfuggire alle responsabilità di ciò che è accaduto. Purtroppo, la maggior parte dei responsabili dell’Olocausto non sono mai stati perseguiti e oggi resta la sensazione di qualcosa che sembra una giustizia simbolica, piuttosto che una vera e propria giustizia. Ma la cosa più importante per noi è che queste cose orribili non accadano mai più “.

Secondo l’Ufficio centrale per le indagini sui crimini nazisti, i pubblici ministeri tedeschi stanno indagando su altri 14 casi legati ai campi di concentramento di Buchenwald, Sachsenhausen, Mauthausen e Stutthof. Istituito dai nazisti nel 1939, Stutthof ha ospitato in totale 115.000 prigionieri, più della metà dei quali sono morti all’interno del campo: circa 22.000 furono trasferiti da Stutthof ad altri campi di concentramento.

Galleria fotografica
Condannato un ex militare delle SS - immagine 1
Condannato un ex militare delle SS - immagine 2
Condannato un ex militare delle SS - immagine 3
Esteri
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Insieme a lui il suo ex avvocato di fiducia Thierry Herzog e il giudice Gilbert Azibert. Il giudice avrebbe fornito informazioni riservate sulle inchieste per finanziamento della campagna elettorale, chiedendo in cambio un posto a Monaco
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Zlatko Sikorsky, 36 anni, è stato aggredito da un altro detenuto nel carcere di Brisbane: stava scontando la condanna per l’omicidio di Larissa Beilby, la fidanzata 16enne uccisa a pugni due anni prima
Francia, vietato filmare la polizia
Francia, vietato filmare la polizia
Un disegno di legge punta a impedire ai cittadini di riprendere le forze di polizia in azione: ai trasgressori 45mila euro di multa. Interviene anche l’Onu: deriva pericolosa che minaccia la libertà di espressione e di stampa
Eravamo quattro amici al pub
Eravamo quattro amici al pub
In Irlanda, 4 amici hanno acquistato un volo a prezzi stracciati per poter accedere all’area partenze dell’aeroporto di Dublino, dove pub e ristoranti sono aperti…
Scettico e no-mask? Niente ricovero
Scettico e no-mask? Niente ricovero
La polemica proposta di Willy Oggier, un economista svizzero che propone un registro nazionale in cui ognuno è libero di dichiarare la propria posizione in merito al virus, ma accettando anche l’idea che non sarà curato
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Dopo la spaccatura fra Johnson e il suo stratega Dominic Cummings, emerge sempre di più la figura della fidanzata del premier. Una donna tosta che sa cosa vuole, e soprattutto come ottenerlo
GB, la faida al 10 di Downing Street
GB, la faida al 10 di Downing Street
Dominic Cummings, il guru della Brexit, silurato da BoJo pare anche su gentile richiesta della fidanzata. Un maremoto che potrebbe costare la poltrona al premier
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Per due anni, il giornalista Valentin Gendrot si è finto un agente per scrivere un libro in cui ha raccontato decine di episodi abusi e razzismo, ma anche le difficili condizioni in cui lavorano i poliziotti
Putin pronto a lasciare
Putin pronto a lasciare
Un tabloid inglese rivela che il presidente russo sarebbe affetto da Parkinson: il Cremlino smentisce, ma tutto lascia pensare ad un passaggio di consegne imminente
I tre eroi della notte di sangue di Vienna
I tre eroi della notte di sangue di Vienna
Tre giovani musulmani, due lottatori di MMA e un dipendente di McDonalds, hanno salvato un’anziana e un poliziotto dalla furia dell’attentatore che ha seminato il terrore nella capitale austriaca