GB: il ritorno dei «covidiot»

| Migliaia di persone, attirato da caldo e bel tempo, hanno letteralmente invaso le spiagge di diverse località di villeggiatura. Durante la notte, tende e camper sono spuntate ovunque

+ Miei preferiti
Un weekend da covidiot: non è il titolo di un film, ma il riassunto di una nuova ondata di gente che ha lasciato la città in cerca di spiagge e luoghi di villeggiatura inglesi, ignorando le più elementari misure di sicurezza per il coronavirus, che nel Regno Unito continua a mietere vittime.

Si parla di decine di migliaia di persone, spinte da giornate calde e di sole pieno, che si sono accalcate sulle spiagge e nei parchi, incuranti di alberghi, campeggi e ristoranti ancora chiusi per il lockdown. Un’invasione sottolineata da denunce e segnalazioni di centinaia di residenti, che hanno avvistato tende, camper e roulotte ovunque ci fosse uno spiazzo disponibile.

La maggior parte della marea umana apparteneva al turismo “mordi e fuggi”, ma non sono stati pochi coloro che si sono intrufolati in pinete e boschi per piazzare le tende e trascorrere la notte. In molti danno la colpa del fenomeno al leggero allentamento delle restrizioni concesso da Downing Street, che consente gite e picnic ma sempre rispettando il distanziamento sociale, le mascherine e tutto il resto della litania da Covid-19. Dettagli: quasi nessuno indossava la mascherina, e la distanza di sicurezza era un’illusione.

Tutto questo malgrado gli enti turistici consigliassero spostamenti a non più di un’ora d’auto dalla propria residenza, evitando le località turistiche più popolari dato che i parcheggi e servizi sono ancora chiusi. Un ufficiale di polizia ha riferito che “risorse preziose” sono state utilizzate per gestire il traffico caotico, aggiungendo che gli anziani della zona sono “molto preoccupati per l’egoismo della gente”.

Le immagini di migliaia turisti che affollano le spiagge di Southend, Bournemouth, Margate e Brighton hanno scatenato reazioni sdegnate: “È una follia, è come se tutti si fossero dimenticati del coronavirus”. Nel frattempo, la Gran Bretagna annunciava altri 363 decessi, portando il totale ufficiale a 35.704 morti.

Galleria fotografica
GB: il ritorno dei «covidiot» - immagine 1
GB: il ritorno dei «covidiot» - immagine 2
GB: il ritorno dei «covidiot» - immagine 3
GB: il ritorno dei «covidiot» - immagine 4
GB: il ritorno dei «covidiot» - immagine 5
Esteri
L’amante di Putin, da donna delle pulizie a miliardaria
L’amante di Putin, da donna delle pulizie a miliardaria
Più che le faccende di cuore del presidente, a finire nel mirino della testata d’opposizione “Proekt” è il misterioso flusso costante di capitali e proprietà
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Insieme a lui il suo ex avvocato di fiducia Thierry Herzog e il giudice Gilbert Azibert. Il giudice avrebbe fornito informazioni riservate sulle inchieste per finanziamento della campagna elettorale, chiedendo in cambio un posto a Monaco
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Zlatko Sikorsky, 36 anni, è stato aggredito da un altro detenuto nel carcere di Brisbane: stava scontando la condanna per l’omicidio di Larissa Beilby, la fidanzata 16enne uccisa a pugni due anni prima
Francia, vietato filmare la polizia
Francia, vietato filmare la polizia
Un disegno di legge punta a impedire ai cittadini di riprendere le forze di polizia in azione: ai trasgressori 45mila euro di multa. Interviene anche l’Onu: deriva pericolosa che minaccia la libertà di espressione e di stampa
Eravamo quattro amici al pub
Eravamo quattro amici al pub
In Irlanda, 4 amici hanno acquistato un volo a prezzi stracciati per poter accedere all’area partenze dell’aeroporto di Dublino, dove pub e ristoranti sono aperti…
Scettico e no-mask? Niente ricovero
Scettico e no-mask? Niente ricovero
La polemica proposta di Willy Oggier, un economista svizzero che propone un registro nazionale in cui ognuno è libero di dichiarare la propria posizione in merito al virus, ma accettando anche l’idea che non sarà curato
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Dopo la spaccatura fra Johnson e il suo stratega Dominic Cummings, emerge sempre di più la figura della fidanzata del premier. Una donna tosta che sa cosa vuole, e soprattutto come ottenerlo
GB, la faida al 10 di Downing Street
GB, la faida al 10 di Downing Street
Dominic Cummings, il guru della Brexit, silurato da BoJo pare anche su gentile richiesta della fidanzata. Un maremoto che potrebbe costare la poltrona al premier
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Per due anni, il giornalista Valentin Gendrot si è finto un agente per scrivere un libro in cui ha raccontato decine di episodi abusi e razzismo, ma anche le difficili condizioni in cui lavorano i poliziotti
Putin pronto a lasciare
Putin pronto a lasciare
Un tabloid inglese rivela che il presidente russo sarebbe affetto da Parkinson: il Cremlino smentisce, ma tutto lascia pensare ad un passaggio di consegne imminente