GB: per la polizia, «le nuove regole sono inapplicabili»

| Le forze dell’ordine protestano: le nuove norme sulla pandemia sono confuse e lasciano a ciascuno la possibilità di interpretarle, mentre gli esperti parlano del rischio concreto di una seconda ondata di infezioni

+ Miei preferiti
Nell’ennesima confusione del Regno Unito, questa volta è la polizia ad allargare le braccia e bollare come “inapplicabilIi” le nuove norme post-lockdown emanate da Downing Street.

I vertici delle forze dell’ordine hanno lanciato l’allarme, affermando che la gente si sente libera “di fare ciò che vuole”, visto che è consentito riunirsi in gruppi di sei all’interno di giardini e abitazioni private, purché si rispetti la distanza sociale di due metri. Va da sé che entrare in tutti i giardini e zone verdi per controllare è un’impresa che rende i controlli del tutto impossibili, a meno che non si tratti di scongiurare un raduno di massa”.

Nel fine settimana, complice il gran caldo che sta colpendo il Paese, un gran numero di persone ha affollato spiagge e parchi di tutto il Regno Unito, con immagini che mostrano il totale disprezzo del distanziamento sociale. Ken Marsh, presidente della Metropolitan Police Federation, ha dichiarato al Daily Telegraph: “Non credo che i cittadini stiano facendo molto caso a quello che gli si prospetta: ognuno fa come gli pare, e impedire che lo faccia in casa propria è assai arduo. Quali sono le regole? Questo è quello che continuiamo a chiedere perché per esperienza in questi casi bisogna essere molto chiari, senza lasciare ombre di dubbio. Al contrario, le nuove norme sono ambigue e si prestano a qualsiasi interpretazione, lasciando alla gente la possibilità di fare ciò che gli pare. Siamo preoccupati, perché secondo noi questa sorte di “via libera” è arrivato troppo in fretta, e temiamo che una seconda ondata di contagi sia ancora possibile. Da tre settimane siamo appena sotto di nel tasso R, capiamo che l’economia ne risenta e la necessità di socializzare sia ormai necessaria, ma la situazione ci preoccupa”.

Una fonte autorevole della forze dell’ordine ha aggiunto: “L’isolamento è essenzialmente finito a tutti gli effetti, e chiedere alla polizia di mettere rimedio alla confusione creata dalle istituzioni è sbagliato”.

Diversi esperti e scienziati hanno criticato la scelta suggerendo che sia prematuro abolire le restrizioni e che la situazione potrebbe causare un rapido aumento delle infezioni. Secondo Jeanelle de Gruchy, presidente dell’Associazione dei direttori della sanità pubblica, “Il pubblico non sta mantenendo il distanziamento sociale e siamo sempre più preoccupati che il governo stia sottostimando il rischio di una recrudescenza del virus, allentando le restrizioni troppo rapidamente”.

Dominic Raab, il segretario agli Esteri, ha ammesso che si tratta di “un momento delicato, man non possiamo restare in isolamento per sempre. È necessario un periodo di transizione: le scuole elementari stanno riaprendo, così come i mercati all’aperto e gli autosaloni”.

Galleria fotografica
GB: per la polizia, «le nuove regole sono inapplicabili» - immagine 1
GB: per la polizia, «le nuove regole sono inapplicabili» - immagine 2
Esteri
Olanda, i container per le torture
Olanda, i container per le torture
In coordinamento con la polizia europea, le forze dell’ordine olandesi hanno sgominato una banda che aveva attrezzato sei container per torturare
Scandalo in Ungheria: niente carcere per il diplomatico pedofilo
Scandalo in Ungheria: niente carcere per il diplomatico pedofilo
Finito al centro di un’indagine internazionale per possesso di materiale pedopornografico pedofilia, all’ex ambasciatore ungherese in Perù vicino al presidente Orban è stato garantito un trattamento giudiziario di favore
Per sempre Putin
Per sempre Putin
Si avvia alla conclusione il referendum costituzionale voluto dal Cremlino per eliminare il limite dei mandati presidenziali: Vladimir può restare al comando fino al 2036
«Il castello non è un gabinetto»
«Il castello non è un gabinetto»
Gli immensi giardini della tenuta di Balmoral, in Scozia, residenza estiva della Regina, sono aperti al pubblico. Ma gli addetti ai giardini si lamentano: troppa gente fa i propri bisogni dove capita
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
Un breve video diventato virale mostra un rapporto sessuale fra un uomo e una probabile prostituta consumato su un Suv bianco dell’organizzazione umanitaria
Londra: la festa diventata rivolta
Londra: la festa diventata rivolta
A Brixton, nel sud di Londra, una festa di strada si è trasformata in enorme rissa all’arrivo degli agenti
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Un rider padre di 5 figli muore per le conseguenze della “tecnica di soffocamento” della polizia di Parigi. E mentre le proteste aumentano, si scopre un altro caso analogo dimenticato dalle cronache
Blogger russa muore in un incidente in moto
Blogger russa muore in un incidente in moto
Anastasia Tropitsel, 18 anni, in vacanza a Bali, si è schiantata con la sua moto contro una recinzione. Illeso il fidanzato che viaggiava con lei
Russia: l’infermiera in bikini diventa modella
Russia: l’infermiera in bikini diventa modella
L’immagine di Nadezhda Zhukova in costume fra i malati di Covid-19 aveva fatto il giro del mondo. Un’inchiesta l’ha scagionata e ore sogna di diventare medico, ma nel frattempo ha iniziato anche a posare per un marchio sportivo
GB: notte di sangue a Reading
GB: notte di sangue a Reading
Un uomo armato di coltello si è gettato sulla folla che sciamava dopo una manifestazione antirazzismo: prima di essere bloccato è riuscito a uccidere tre persone e ferirne altrettanto. Per la polizia non si tratta di terrorismo