Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera

| Da giorni gli danno la caccia centinaia di agenti di polizia, ma conosce talmente bene la zona da sfuggire alla cattura. Sconosciuti i motivi della fuga

+ Miei preferiti
Con chi ce l’abbia, al momento non è dato saperlo, e il dubbio è che almeno lui lo sappia. Ma comunque vada, Yves Rausch, ribattezzato dai tabloid il “Rambo” tedesco, da tre giorni ha messo sotto scacco 200 agenti delle forze speciali antiterrorismo armati di tutto punto, con tanto di unità cinofile, elicotteri e droni. Come il reduce del Vietnam reso celebre sul grande schermo da Sylvester Stallone, Rausch ha scelto di nascondersi nelle zone più impervie e inaccessibili della Foresta Nera, vestito con abbigliamento tattico militare e armato di arco, frecce, un coltello e una pistola. Esattamente le armi che ha usato domenica mattina contro quattro poliziotti di Oppenau, nel land del Baden-Wuerttenberg e circa 25 km dal confine francese, giunti sul posto dopo la segnalazione di uno strano individuo armato che si aggirava per i boschi: i quattro erano riusciti a fermarlo, e Rausch sembrava disposto a collaborare, poi “all’improvviso” ha reagito minacciandoli con la pistola: si è fatto consegnare le armi ed è sparito nel fitto della foresta.

L’allarme dato dagli agenti, a cui - va detto – non ha fatto alcun male, ha fatto scattare le ricerche, e la polizia ha diramato alcune foto segnaletiche di Yves Rausc, 31 anni, ex ferroviera e ufficialmente un senzatetto con precedenti penali per possesso di armi da fuoco, tre anni e mezzo scontati in galera per il ferimento di un’ex fidanzata con una balestra e sospettato di pedopornografia, avvisando la popolazione di chiudersi in casa ed evitare di dare passaggi a sconosciuti. Chiusi fino a nuovo ordine le scuole e lo spazio aereo sulla zona.

Nell’appartamento dell’uomo, giudicato in uno “stato di alterazione mentale”, sono state ritrovate armi e taniche di benzina: la soffitta era stata adibita a poligono di tiro. “Ha imparato a cavarsela da solo e conosce bene la foresta: è casa sua. Non sappiamo ancora cosa l’abbia spinto a reagire durante il controllo di polizia”, ha commentato il portavoce del comando che coordina le operazioni di polizia.

Sui social, nelle ultime ore, centinaia di persone si sono schierate apertamente dalla parte di “Rambo”, incoraggiandolo a non mollare.

Galleria fotografica
Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera - immagine 1
Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera - immagine 2
Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera - immagine 3
Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera - immagine 4
Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera - immagine 5
Esteri
La cannabis factory nel cuore di Londra
La cannabis factory nel cuore di Londra
Grazie a diverse segnalazioni, la polizia ha scoperto una serra con più di 800 piantine in un seminterrato del distretto finanziario della capitale inglese
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Nell’accordo stipulato fra Londra e Bruxelles non c’è traccia ai viaggi senza visto concessi agli artisti. Senza quello, dicono 100 celebri firmatari, organizzare tournée europee sarà difficile
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
Studentessa senegalese considerata una celebrità in Patria, è svanita nel nulla il 4 gennaio scorso, mentre rientrava a Parigi dopo le feste di Natale
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le famiglie in attesa di scoprire il destino dei propri cari raccontano chi erano alcune delle vittime del Boeing 737. Le autorità stanno raccogliendo campioni di Dna per identificare i resti
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
L’esercito indonesiano ha individuato un segnale che ha permesso ai sommozzatori di individuare il punto in cui l’aereo sarebbe esploso. Ancora da chiarire le cause del disastro
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Adamo canto, ex maggiordomo reale, avrebbe rubato un centinaio di oggetti appartenenti alla Royal Family per poi rivenderli su eBay
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Esplode uno scandalo che fa indignare il Paese: una ventina di personaggi illustri sarebbe stato vaccinato perfino prima di medici e infermieri. Il ministro della salute annuncia un’inchiesta
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
Il 2020 appena concluso ha lacerato il tessuto sociale del Regno Unito, mostrando disuguaglianze ed egoismi. Se la Scozia preme per l’indipendenza, cresce il malumore anche in Irlanda e Galles
Lo strappo del padre di BoJo
Lo strappo del padre di BoJo
Mentre Boris festeggia la faticosa conquista della Brexit, suo papà Stanley fa le valigie: “voglio restare europeo”, dice annunciando la richiesta di cittadinanza francese
Il discorso di addio della Merkel
Il discorso di addio della Merkel
Nel consueto discorso di fine anno rivolto ai tedeschi, la cancelliera annuncia che è “l’ultima volta in cui mi rivolgo a voi in questo ruolo”. Il suo mandato scade il prossimo 23 settembre, e ha già annunciato di non volersi ricandidare