Harry & Meghan, tutto da rifare

| La regina Elisabetta ha negato alla coppia di fuggitivi l’autorizzazione a utilizzare il marchio “Sussex Royal”, già depositato e stampato su centinaia di articoli pronti ad entrare in commercio

+ Miei preferiti
Elisabetta non scherza affatto, e quando si tratta di salvaguardare la monarchia, di cui è custode e guardiana, non c’è parentela che tenga. Dopo lunghe discussioni interne a Buckingham Palace, la Regina ha deciso di vietare al nipote Harry e sua moglie Meghan il marchio “Sussex Royal”.

Una notizia che sembra di cronaca spicciola, ma che in realtà mette nei guai l’ex coppia reale, che ha immolato decine di migliaia di sterline per progettare, depositare e soprattutto sperare di vendere a caro prezzo il loro status di reali. Una fonte anonima ha confidato al Daily Mail: “Per molti versi era inevitabile, data la loro decisione di dimettersi, ma dev’essere sicuramente un duro colpo per la coppia, visto che hanno investito tutto nel marchio Sussex Royal”.

Il piano originale dei Sussex, che avrebbe dovuto permettere loro di diventare figure ibride, per metà impegnati nelle funzioni reali e per metà liberi di agire come meglio avrebbero creduto, non aveva alcuna speranza di funzionare: cose simili, a Buckingham Palace non si sono mai viste. O si è dentro o si è fuori, da secoli. “Se non sono impegnati nei compiti ufficiali e stanno cercando opportunità commerciali, non possono semplicemente essere autorizzati a spacciarsi come reali”.

La coppia si trova nella necessità di affrontare il difficile “rebranding” del sito web e della loro organizzazione benefica, “Sussex Royal, The Foundation of the Duke and Duchess of Sussex”. H&M si erano impegnati a mettere il logo del Sussex Royal su una serie di articoli da commercializzare, dalle matite alle calze, previsti dal prossimo mese di giugno, uno dei primi passi del processo di diventare “finanziariamente indipendenti”. Hanno anche lanciato un nuovo sito web, che è andato online in contemporanea con la loro dichiarazione di voler fare un passo indietro.

La Regina ha chiarito di non poter accettare che qualcuno possa trarre profitto dalla posizione reale senza esserlo di fatto. Proprio l’uso dell’aggettivo “royal” era stato un nodo cardine delle trattative per la “Megxit” fra Harry e gli impettiti funzionari di Buckingham Palace, a cui certi colpi di testa non vanno giù. A marcare le distanze fra la Royal Family ed H&M, sempre più profonde, il recente licenziamento dei 15 membri del loro personale di corte, segnale che dimostra l’idea di non voler tornare mai più a vivere in Gran Bretagna.

Galleria fotografica
Harry & Meghan, tutto da rifare - immagine 1
Harry & Meghan, tutto da rifare - immagine 2
Esteri
Londra, polemiche per la tassa sugli abbracci
Londra, polemiche per la tassa sugli abbracci
Sarà introdotta prima a Gatwick e poco a Heathrow una tariffa di 5 sterline per 10 minuti di sosta veloce. La tassa prende il posto del “Kiss and Fly” gratuito, e fioccano le polemiche
GB: la principessa Latifa chiede di riaprire il caso della sorella
GB: la principessa Latifa chiede di riaprire il caso della sorella
Quasi vent’anni prima della sua fuga, la principessa Shamsa aveva tentato la stessa cosa: fu rapita a Cambridge e riportata a Dubai. Ha vissuto anni in galera ed è ormai ridotta ad “uno zombie”
GB: la road map per l’uscita dall’incubo pandemia
GB: la road map per l’uscita dall’incubo pandemia
Il premier Boris Johnson ha anticipato il piano messo a punto per la graduale riapertura di attività e socialità nel Regno Unito
Elisabetta, l’ultima sovrana del Regno Unito
Elisabetta, l’ultima sovrana del Regno Unito
Sono in molti, a chiedersi se dopo la regina più amata di sempre non sarebbe più giusto ripensarsi come repubblica. Per gli esperti il dubbio quel giorno sarà inevitabile, a meno di non dare una nuova immagine più “light”
Francia, lo scandalo degli incesti
Francia, lo scandalo degli incesti
Un libro shock svela le violenze subite all’interno di una famiglia di intellettuali, ben nota negli ambienti della Riva Gauche. La pubblicazione ha scatenato l’hashtag #MeTooIncest, che ha portato alla luce migliaia di casi
«Inglesi, scordatevi le vacanze all’estero»
«Inglesi, scordatevi le vacanze all’estero»
Il governo del Regno Unito avverte: non correte a prenotare vacanze all’estero, è assai difficile che potrete farle. Nuova stretta sui documenti necessari per l’ingresso nel Paese, specie per i paesi nella “lista rossa”
Elisabetta e le leggi «ad personam»
Elisabetta e le leggi «ad personam»
Un’inchiesta giornalistica, con tanto di documenti scritti, svela che negli anni 70 gli avvocati della regina avrebbero fatto pressioni per escludere i sovrani dalla norma sulla trasparenza finanziaria
Navalny condannato, la Russia tenta di soffocare il dissenso
Navalny condannato, la Russia tenta di soffocare il dissenso
In una lunga dichiarazione dopo la lettura della sentenza, il dissidente russo chiede ai suoi concittadini di non arrendersi: “Il piccolo ladro chiuso nel suo bunker non può rinchiudere milioni di persone”
La cannabis factory nel cuore di Londra
La cannabis factory nel cuore di Londra
Grazie a diverse segnalazioni, la polizia ha scoperto una serra con più di 800 piantine in un seminterrato del distretto finanziario della capitale inglese
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Nell’accordo stipulato fra Londra e Bruxelles non c’è traccia ai viaggi senza visto concessi agli artisti. Senza quello, dicono 100 celebri firmatari, organizzare tournée europee sarà difficile