Harry rompe il silenzio

| Il duca di Sussex racconta la propria versione del divorzio dell’anno nel corso di un evento benefico: “Il Regno Unito è casa mia, e questo non cambierà mai”

+ Miei preferiti
Principe lo è ancora, duca anche, ma Harry - non più Sua Altezza Reale - è “rammaricato” per come si sia conclusa la decisione sua e di Meghan di allontanarsi dalla vita di corte. Per la prima volta, dopo scoop, pareri di esperti e supposizioni giornalistiche, il giovane Windsor ha preso la parola e parlato pubblicamente del clamoroso caso che è riuscito a mettere da parte la Brexit. L’ha fatto parlando nel corso di un evento della “Sentebale”, l’associazione fondata nel 2006 con il principe del Lesotho per dare un seguito alla missione di sua madre Diana nel portare aiuto ai malati di Aids.

“Il Regno Unito è casa mia e il posto che amo di più: questo non cambierà mai. La decisione che ho preso per me e mia moglie di fare un passo indietro non è stata semplice. È la conclusione di tanti mesi di discorsi, dopo anni di sfide. So di non aver sempre fatto bene, ma non c’era davvero nessun’altra opzione. La nostra speranza era di continuare a servire la Regina, il Commonwealth e le mie associazioni militari, ma senza finanziamenti pubblici. Purtroppo non è stato possibile”.

All’inizio di questo mese, la coppia ha annunciato che si sarebbe ritirata dai ruoli di membri anziani della famiglia reale, dividendo il proprio tempo tra il Regno Unito e il Nord America, lavorando per essere indipendenti finanziariamente.

Secondo l’accordo annunciato sabato, Harry e Meghan restituiranno anche 2,4 milioni di sterline ai contribuenti britannici, denaro utilizzato per ristrutturare la loro residenza nella tenuta di Windsor, il Frogmore Cottage.

“Ho accettato tutto questo, ben sapendo che non cambia chi sono o il mio impegna. Ma spero che questo vi aiuti a capire a cosa si è giunti arrivare al passo indietro della mia famiglia da tutto ciò che è stata la mia vita finora, per fare un passo avanti in quella che spero possa essere una vita più serena. È stato e continua ad essere un grande onore servire il mio Paese e la Regina. Ma quando ho perso mia madre, 23 anni fa, ho capito che i media sono una forza potente, e la mia speranza è che un giorno il nostro sostegno possa esserlo ancora di più. Avrò sempre il massimo rispetto per mia nonna, il mio comandante in capo, e sono incredibilmente grato a lei e al resto della mia famiglia per il sostegno che hanno mostrato a me e Meghan negli ultimi mesi”.

Sulla vicenda, per i sudditi resta ancora da chiarire chi si accollerà le spese della loro sicurezza, anche se l’ipotesi che si fa strada con più insistenza è che a pagarla sia Carlo, padre il Harry, almeno in un primo periodo, fin quando H&M non troveranno il modo di essere indipendenti.

Esteri
Gli enormi mal di testa di BoJo
Gli enormi mal di testa di BoJo
L’incubo del numero di infezioni in crescita, la poca voglia degli inglesi di ubbidire ancora, la Brexit da chiudere, la minaccia di un probabile lockdown, l’economia a pezzi: per il premier inglese si prepara un autunno infernale
GB, i curiosi casi dei boydguard sbadati
GB, i curiosi casi dei boydguard sbadati
Una guardia del corpo del ministro degli esteri Dominic Raab ha dimenticato la pistola sul sedile di un aereo. Pochi mesi fa, lo stesso aveva fatto un altro agente di scorta all’ex premier David Cameron. L’imbarazzo della polizia
Il ritorno dei Gilet Jaunes
Il ritorno dei Gilet Jaunes
Hanno sfilato lungo le strade di Parigi controllati da un mare di agenti: qualche tafferuglio bloccato dai lacrimogeni, e stessi slogan di mesi fa. Ma per le stampa francese è un ritorno sottotono
Il killer del sottomarino confessa l’omicidio
Il killer del sottomarino confessa l’omicidio
Peter Madsen, inventore di sottomarini tascabili, ha ammesso di aver ucciso e fatto a pezzi la giornalista Kim Wall. Si chiude con una confessione il “giallo del sottomarino” che da tre anni tiene banco in Danimarca
Il triste destino dei ponti di Londra
Il triste destino dei ponti di Londra
L’Hammersmith Bridge si sta sgretolando: è stato chiuso al traffico causando enormi problemi al traffico, ma non ci sono i fondi per ripararlo e neanche per un rattoppo. Ma non è l’unico ponte ad essere messo male
Parigi e Birmingham, sangue e dubbi
Parigi e Birmingham, sangue e dubbi
Mentre si fa sempre più strada l’ipotesi di scontri fra gang che hanno insanguinato il sabato sera della città inglese, a Parigi un uomo è stato accoltellato sui binari della Gare du Nord di Parigi
Germania, l’inspiegabile strage di una famiglia
Germania, l’inspiegabile strage di una famiglia
Una donna di 27 anni ha ucciso 5 dei suoi 6 figli tentando poi di togliersi la vita. Gli abitanti di Solingen raccontano di aver visto agenti in lacrime uscire dall’appartamento
GB, con la seconda ondata 85mila morti
GB, con la seconda ondata 85mila morti
È la peggiore delle previsioni fatte da uno studio governativo inglese realizzato da scienziati ed esperti. L’influenza stagionale potrebbe complicare l’individuazione di possibili contagi
Giovane mamma irlandese muore a Ibiza
Giovane mamma irlandese muore a Ibiza
Amy Connor, 23 anni, è stata trovata senza vita nel letto di un resort dove stava trascorrendo alcuni giorni di vacanza in compagnia della sorella e della cugina. Nelle scorse ore il commovente funerale
Amazon, via libera alle consegne con i droni
Amazon, via libera alle consegne con i droni
Il colosso di Seattle punta all’obiettivo dei 30 minuti di consegna al dal momento dell’ordine. L’ente dell’aviazione americano ha dato il benestare