Harry vittima di un feroce scherzo telefonico

| Due abilissimi youtuber russi si sono finti Greta Thunberg e suo padre, incalzando il principe a parlare della separazione dalla famiglia reale e dei suoi problemi

+ Miei preferiti
Harry ci è cascato, con tutte le scarpe. Quelle che credeva fossero due lunghe telefonate confidenziali con l’attivista svedese Greta Thunberg e suo padre Svante, avvenute fra il giorno di capodanno e il 22 gennaio scorso, erano in realtà uno scherzo perfettamente architettato da Alexei Stolyarov e Vladimir Kuznetsov, due Youtuber russi che avevano già fregato Elton John, Bernie Sanders e il presidente turco Recep Erdogan.

Nella telefonata, il candido Harry ha parlato a cuore aperto della “Megxit”, la celebre rinuncia sua e di sua moglie Meghan al ruolo attivo nella famiglia reale inglese: “Ormai siamo completamente separati dalla mia famiglia, e la nostra vita è notevolmente migliorata. Io sono più normale di quanto la mia famiglia creda e ho scelto di ritirarmi per proteggere mio figlio”. Quando la falsa Greta gli chiede di Meghan, Harry ammette che “sposare un principe o una principessa non è una scelta affatto semplice”.

“Purtroppo il mondo è guidato da persone malate, quindi sono quelli come voi e le giovani generazioni a poter fare la differenza. Penso che la gente abbia bisogno di essere svegliata e l’unico modo, credo, è fare cose estreme, perché i piccoli passi o l’assegnazione di premi non fanno alcuna differenza al giorno d’oggi. Penso che il solo fatto che Trump stia spingendo l’industria del carbone significa che ha le mani sporche di sangue, perché l’effetto che ha sul clima è devastante. La gente muore ogni mese a causa di una qualche forma di catastrofe naturale creata dall’enorme cambiamento climatico”. Il principe si è anche spinto a qualche consiglio sul rapporto con i media: “Per tutta la mia vita ho fatto parte di una famiglia e di un paese che ha paura dei tabloid perché hanno immenso potere e capacità di influenza, ma senza alcuna morale. Nel momento in cui ho trovato una moglie abbastanza forte da poter difendere ciò in cui crediamo insieme, è riuscita a spaventarli così tanto che ora sono incredibilmente arrabbiati e tutto quello che cercheranno di fare è cercare di distruggere la nostra reputazione e provare a farci affondare. Ma quello che non capiscono è che la guerra che stiamo combattendo contro di loro è molto più di una nostra battaglia. Anche se vogliono farne una questione personale, sono spaventati perché noi siamo due persone disposte a resistere al loro bullismo e per nulla intenzionati a tirarci indietro”.

Harry, che ha mai incontrato Greta di persona, ha anche parlato del perché sia costretto a utilizzare jet privati nonostante la campagna sul cambiamento climatico e assicurato che non ha nulla a che fare con suo zio, il principe Andrea.

Per tutto il tempo delle due telefonate, il duca del Sussex non sospetta nulla, neanche quando i due youtuber tentano di spostare la conversazione sul ridicolo: la finta Greta accenna di cullare l’idea di un matrimonio combinato con il principe George di sei anni o della necessità di spostare 50 pinguini dalla Bielorussia al Polo Nord: “Circa 50 pinguini sono rimasti bloccati alla dogana in Bielorussia. È terribile. Stiamo cercando una nave per trasportarli nella loro terra natale”. Il finto padre di Greta chiede: “Hai dei contatti con qualcuno al Polo Nord che possa aiutarci?”. Harry risponde: “Conosco un uomo che si occupa del Polo Nord: vive in Norvegia, e forse può aiutarti, ti mando i contatti via e-mail”.

Galleria fotografica
Harry vittima di un feroce scherzo telefonico - immagine 1
Esteri
GB, le bollette dei Vip
GB, le bollette dei Vip
Un sito ha scandagliato le bollette di luce e gas di celebrità inglesi o con residenza nel Regno Unito. Al primo posto svetta la Regina, seguita a ruota da Elton John
Accusate di omicidio le sorelle che uccisero il padre per autodifesa
Accusate di omicidio le sorelle che uccisero il padre per autodifesa
Con una clamorosa inversione di tendenza, poco prima dell’inizio del processo per la morte violenta di Mikhail Khachaturyan, i giudici hanno scelto di non considerare la legittima difesa, tra le proteste dell’opinione pubblica russa
Il governo inglese finanzia un sito porno
Il governo inglese finanzia un sito porno
La società Killing Kittens, specializzata nei sex-party soprattutto lesbo, è entrata fra le 800 aziende che hanno ricevuto una sovvenzione per la crisi dovuta alla pandemia
GB: ex concorrente di X Factor condannato per stupro
GB: ex concorrente di X Factor condannato per stupro
Da più di vent’anni, Philip Blackwell di giorno era un tranquillo appassionato di musica, mentre di notte si trasformava in uno stupratore seriale
Condannato un ex militare delle SS
Condannato un ex militare delle SS
A 93 anni, è stato ritenuto colpevole di oltre 5.000 capi d’imputazione. Viveva ad Amburgo con la famiglia e il suo nome è saltato fuori per caso. Rappresenta uno degli ultimi processi della storia contro i criminali nazisti
Ferito il testimone chiave dell’omicidio di Caruana Galizia
Ferito il testimone chiave dell’omicidio di Caruana Galizia
Secondo i rilievi della polizia, l’ex autista considerato l’intermediario fra il mandante e i killer della reporter maltese, avrebbe tentato il suicidio poche ore prima di ricomparire in tribunale
Amsterdam, la rivoluzione del quartiere a luci rosse
Amsterdam, la rivoluzione del quartiere a luci rosse
Dopo i silenzi del lockdown, i residenti chiedono un giro di vite al caos perenne che pesa sull’antico De Wallen. Ma le prostitute si oppongono alla creazione di un “hotel del sesso”
Spagna, bloccato il derby "Sani contro Infetti"
Spagna, bloccato il derby "Sani contro Infetti"
L’incredibile vicenda è accaduta a Pamplona, in Spagna, su idea di un giovane di 23 anni, denunciato e multato dalle autorità
Suicida una campionessa di pattinaggio
Suicida una campionessa di pattinaggio
Ekaterina Alexandrovskaya, 20 anni, si è lanciata dalla finestra. Su un foglietto ha lasciato scritta una sola parola
Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera
Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera
Da giorni gli danno la caccia centinaia di agenti di polizia, ma conosce talmente bene la zona da sfuggire alla cattura. Sconosciuti i motivi della fuga