Hong Kong, il punto del non ritorno

| Le violenze hanno ormai raggiunto un’intensità preoccupante: un manifestante colpito da un proiettile della polizia lotta fra la vita e morte, e un cittadino pro-Pechino è stato dato alle fiamme

+ Miei preferiti
Dopo cinque mesi di scontri, le proteste pro-democrazia hanno forse raggiunto il punto del non ritorno, quello che costringerà Pechino a prendere provvedimenti seri e difficili. Lo lascia trapelare il “Global Times”, un quotidiano filogovernativo di Pechino, che in articolo paragona per la prima volta i manifestanti ai “terroristi dell’Isis”, evocando anche l’intervento dell’esercito per mettere fine ad una situazione che ormai è degenerata e non potrà che peggiorare.

Una delle giornate più violente si era chiusa con un manifestante 22enne disarmato, ferito a colpi d’arma da fuoco dalla polizia, che aveva scatenato la reazione feroce della pizza, culminata con un uomo pro-Pechino dato alle fiamme e la città quasi del tutto paralizzata. Proteste che si sono fatte sentire anche in Borsa, dove la giornata si è chiusa con un secco ribasso anche a causa delle incertezze sulla guerra dei dazi con gli Stati Uniti.

Carrie Lam, la leader di Hong Kong, è stata molto chiara: “Le violenze hanno di gran lunga superato le richieste di democrazia e i manifestanti sono diventati un nemico del popolo. Se qualcuno crede che l’escalation delle violenze possa spingere la Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong a cedere e soddisfare le cosiddette richieste politiche, lo dico chiaramente: non accadrà”.

In queste ore, gli scontri per le strade di Hong Kong continuano: in migliaia si sono dati appuntamento nelle strade di Central bloccando il traffico e obbligando i mezzi pubblici a deviazioni, in mezzo al traffico letteralmente impazzito.

“È deprimente vedere la città cadere in uno stato di polizia, ha commentato su Twitter Joshua Wong, attivista e leader del “movimento degli ombrelli”, che ha criticato le violenze puntando il dito contro gli agenti, colpevoli di aver usato metodi molto duri. 

Esteri
Andrea non avrà più agenti a proteggerlo
Andrea non avrà più agenti a proteggerlo
La polemica sui costi della sicurezza di Harry e Meghan ha coinvolto anche il duca di York: secondo alcune fonti vicine a Scotland Yard, “spendere tanti soldi per qualcuno che non ha più ruoli pubblici è immorale”
I Sussex in Canada? E chi li vuole?
I Sussex in Canada? E chi li vuole?
Nel paese nordamericano infiamma il dibattito: Harry e Meghan non pensino di arrivare qui e sentirsi reali perché non lo sono. E non da ultimo, chi pagherà l’apparato di cui si circondano, valutato in 10 milioni di dollari ogni anno?
Yamaha: non nascondetevi nelle custodie
Yamaha: non nascondetevi nelle custodie
Dopo il clamore della rocambolesca fuga di Carlo Ghosn, il colosso giapponese di strumenti e attrezzature musicali avvisa: non provateci, è molto pericoloso
Il villaggio dove apparivano i soldi
Il villaggio dove apparivano i soldi
Per anni, decine di abitanti di un piccolo centro inglese hanno ritrovato per strada mazzette da 2.000 sterline, riconsegnandole tutte alla polizia. Ma ora, il mistero è stato svelato…
Lady Kitty, il nuovo imbarazzo reale
Lady Kitty, il nuovo imbarazzo reale
La sexy nipote di Lady Diana, 28 anni, pronta a sposare il fidanzato 61enne. Una relazione poco gradita alla famiglia, che si aggiunge agli altri guai
Bielorussia, condannati a morte due fratelli
Bielorussia, condannati a morte due fratelli
Stanislaw e Illya Kostsew, 19 e 21 anni, saranno fucilati, ma secondo la legge non si sa dove e quando. Hanno ucciso selvaggiamente una delle loro insegnanti
La rabbia del principe Filippo
La rabbia del principe Filippo
Ormai ex baricentro della Royal Family, costretto a letto dall’età, il Duca di Eimborgo si è infuriato per la decisione di Harry e Meghan, ma è preoccupato per l’impatto che questa vicenda può avere su sua moglie, la Regina
Il Regno Unito chiede l’estradizione della moglie di un diplomatico americano
Il Regno Unito chiede l’estradizione della moglie di un diplomatico americano
Lo scorso agosto, la donna ha travolto e ucciso un ragazzo di 19 anni con la propria auto, ma è tornata negli Stati Uniti avvalendosi dell’immunità diplomatica
Inside Harry e Meghan
Inside Harry e Meghan
I retroscena, le indiscrezioni e gli episodi da cui pare sia nata la clamorosa decisione dei duchi del Sussex
Harry e Meghan vanno via
Harry e Meghan vanno via
L’annuncio a sorpresa ha scatenato le reazioni più diverse: in tanti applaudono, altri continuano a puntare il dito contro la duchessa, altri ancora continuano a ironizzare. Ma a Buckingham Palace serpeggia la rabbia