I Gilet Jaunes si riprendono Parigi

| Dopo una calma apparente, il movimento di protesta è tornato in piazza in forze devastando la celebra arteria parigina. Quello di oggi è considerato l’ultimatum a Macron

+ Miei preferiti
Sembrava smorzarsi, l’onda di protesta dei “Gilet Jaunes”, il movimento che dall’inizio dell’anno trasforma ogni sabato in un appuntamento di violenza e devastazione. Nelle scorse settimane, le presenze dei gilet gialli si erano ridotte a poche centinaia di manifestanti, ma questa volta la risposta alla chiamata in piazza è stata nuovamente massiccia.

Sugli Champs-Élysées, per il 18esimo atto della protesta, si sono registrati scontri violenti fra black-bloc e forze dell’ordine fin dalle prime ore del mattino: si calcolano fra i 7 e gli 8.000 manifestanti, di cui almeno 1.500 della frangia più violenta, contro cui l’Eliseo ha schierato oltre 5.000 agenti. A rimetterci è stato “Fouquet’s”, storica brasserie inserita fra i monumenti nazionali al 99 di Avenue des Champs-Élysées, devastato e vittima di un pesante saccheggio. Non è l’unica attività a pagare il conto più salato: al momento, comunica la polizia, sono diversi i negozi presi d’assalto e svuotati di tutto, fra cui il flagship store “Hugo Boss” e il "Disneystore", mentre sono salite a 44 le persone fermate.

Sprezzante il commento del ministro dell’interno, Christophe Castagner: “È il loro canto del cigno, hanno deciso di attaccare Parigi ma li abbiamo anticipati e stiamo rispondendo colpo su colpo”. Quello di oggi è considerato “l’ultimatum a Macron” dopo la conclusione del dibattito nazionale voluto dal presidente.

Video
Galleria fotografica
I Gilet Jaunes si riprendono Parigi - immagine 1
Esteri
Olanda, i container per le torture
Olanda, i container per le torture
In coordinamento con la polizia europea, le forze dell’ordine olandesi hanno sgominato una banda che aveva attrezzato sei container per torturare
Scandalo in Ungheria: niente carcere per il diplomatico pedofilo
Scandalo in Ungheria: niente carcere per il diplomatico pedofilo
Finito al centro di un’indagine internazionale per possesso di materiale pedopornografico pedofilia, all’ex ambasciatore ungherese in Perù vicino al presidente Orban è stato garantito un trattamento giudiziario di favore
Per sempre Putin
Per sempre Putin
Si avvia alla conclusione il referendum costituzionale voluto dal Cremlino per eliminare il limite dei mandati presidenziali: Vladimir può restare al comando fino al 2036
«Il castello non è un gabinetto»
«Il castello non è un gabinetto»
Gli immensi giardini della tenuta di Balmoral, in Scozia, residenza estiva della Regina, sono aperti al pubblico. Ma gli addetti ai giardini si lamentano: troppa gente fa i propri bisogni dove capita
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
Un breve video diventato virale mostra un rapporto sessuale fra un uomo e una probabile prostituta consumato su un Suv bianco dell’organizzazione umanitaria
Londra: la festa diventata rivolta
Londra: la festa diventata rivolta
A Brixton, nel sud di Londra, una festa di strada si è trasformata in enorme rissa all’arrivo degli agenti
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Un rider padre di 5 figli muore per le conseguenze della “tecnica di soffocamento” della polizia di Parigi. E mentre le proteste aumentano, si scopre un altro caso analogo dimenticato dalle cronache
Blogger russa muore in un incidente in moto
Blogger russa muore in un incidente in moto
Anastasia Tropitsel, 18 anni, in vacanza a Bali, si è schiantata con la sua moto contro una recinzione. Illeso il fidanzato che viaggiava con lei
Russia: l’infermiera in bikini diventa modella
Russia: l’infermiera in bikini diventa modella
L’immagine di Nadezhda Zhukova in costume fra i malati di Covid-19 aveva fatto il giro del mondo. Un’inchiesta l’ha scagionata e ore sogna di diventare medico, ma nel frattempo ha iniziato anche a posare per un marchio sportivo
GB: notte di sangue a Reading
GB: notte di sangue a Reading
Un uomo armato di coltello si è gettato sulla folla che sciamava dopo una manifestazione antirazzismo: prima di essere bloccato è riuscito a uccidere tre persone e ferirne altrettanto. Per la polizia non si tratta di terrorismo