I passatempi delle guardie dei tesori inglesi

| Una foto, diventata virale, mostra una delle guardie che sorvegliano i gioielli della corona alla Tower of London, mentre guarda un video porno invece dei monitor

+ Miei preferiti
Se in Italia abbiamo i “furbetti del cartellino”, da altre parti non stanno meglio. Il “Sun” ha svelato una vicenda che come sempre indigna l’opinione pubblica e soprattutto lascia una scia di dubbi irrisolti, a cominciare dal primo: chi controlla il controllore?

In una Londra che in questo momento non ha bisogno di altri problemi, viene fuori che una delle guardie della Torre di Londra, dove sono custoditi i gioielli della Corona, un capitale da 5 miliardi di sterline ogni anno ammirato da tre milioni di turisti, è stato beccato in flagrante mentre, invece di controllare i monitor delle telecamere di sicurezza, preferiva trastullarsi con un video porno sul suo smartphone.

Le immagini dell’impiegato dell’Historic Royal Palaces, con tanto di uniforme, è diventata virale nel giro di poco: si pensa che sia stata scattata da un collega durante un cambio di turno. Al momento, specifica il quotidiano inglese, la direzione non ha preso posizione e neanche si ha notizia di ripercussioni nei confronti della guardia.

“È sbagliato guardare video porno al lavoro, ovunque ci si trovi, ma quando si lavora alla Torre di Londra si ha una responsabilità enorme, quindi quello che è successo è semplicemente oltraggioso. Oltretutto è anche pericoloso: se in quei momenti qualche malintenzionato avesse deciso di entrare in azione, c’è il sospetto che la guardia non si sarebbe accorta di nulla”.

La fotografia è emersa pochi mesi dopo che lo stesso “Sun” aveva rivelato che altre quattro guardie della Torre di Londra erano sospettate di aver sniffato cocaina sul posto di lavoro. La vicenda aveva scatenato le proteste e le perquisizioni, con tanto di cani antidroga a setacciare gli spogliatoi e gli uffici.

I gioielli della Corona, esposti nella “Jewel Room”, includono la corona imperiale che la regina indossa per aprire le udienze in Parlamento, e un diamante da 400 milioni di sterline. Un portavoce di Tower of London ha commentato: “Prendiamo la questione molto seriamente: condurremo un’indagine approfondita”.

Esteri
Diagnosi sbagliata, le tolgono i seni per niente
Diagnosi sbagliata, le tolgono i seni per niente
Sarah Boyle è stata sottoposta a mastectomia bilaterale dopo che i medici le hanno diagnosticato una forma aggressiva di tumore. Un anno dopo l’ospedale si rende conto dell’errore
Si dimette il ministro dello scandalo dell’aragosta
Si dimette il ministro dello scandalo dell’aragosta
È stato ribattezzato così dai giornali francesi: ha come epicentro il ministro dell’ambiente François de Rugy, accusato di aver offerto cene a base di aragoste e champagne
Francia multata per Salah Abdeslam
Francia multata per Salah Abdeslam
L’unico terrorista sopravvissuto alla strage di Parigi del 13 novembre 2015, ha vinto una causa legata alle modalità della sua detenzione: lo Stato condannato a risarcirlo con 500 euro
Vincent sta morendo
Vincent sta morendo
I genitori ammettono che non ci sono più speranze per l’ex infermiere francese di 42 anni, da 10 in stato vegetativo: idratazione e nutrizione sono stati interrotti il 2 luglio. Denunciato per “assassinio” il primario del reparto
Jamie Oliver cambia casa
Jamie Oliver cambia casa
A meno di due mesi dal clamoroso crack finanziario che ha decretato la fine dell’impero gastronomico, lo chef inglese si trasferisce in una tenuta principesca costata 6 milioni di sterline. Una scelta che non è piaciuta
Tre feriti alla corsa dei tori di Pamplona
Tre feriti alla corsa dei tori di Pamplona
Nel primo giorno della celebre festa amata da Hemigway, tre persone sono state ricoverate in gravi condizioni in ospedale. Lo scorso anno il bilancio è stato di 42 feriti
Lo scandalo dei “Washington Files”
Lo scandalo dei “Washington Files”
Imbarazzo a Downing Street dopo la pubblicazione di messaggi e informative segrete, inviate dal diplomatico al governo. Definizioni impietose su tutto, dalla politica allo stesso Trump
Notre-Dame, non è stato un incendio doloso
Notre-Dame, non è stato un incendio doloso
A questo è giunta l’indagine preliminare della Procura parigina, che tuttavia non è riuscita a stabilire con certezza cosa abbia scatenato le fiamme
Erdogan perde Istanbul: vince Imamoglu
Erdogan perde Istanbul: vince Imamoglu
Cocente sconfitta per il presidente, che dopo 25 anni si vede strappare la città motore della Turchia dal candidato dell’opposizione
Non riescono a fare sesso, uccidono il figlio
Non riescono a fare sesso, uccidono il figlio
È successo cinque anni fa, ma solo in queste ore si concluso il processo, con la condanna per i due genitori