I passatempi delle guardie dei tesori inglesi

| Una foto, diventata virale, mostra una delle guardie che sorvegliano i gioielli della corona alla Tower of London, mentre guarda un video porno invece dei monitor

+ Miei preferiti
Se in Italia abbiamo i “furbetti del cartellino”, da altre parti non stanno meglio. Il “Sun” ha svelato una vicenda che come sempre indigna l’opinione pubblica e soprattutto lascia una scia di dubbi irrisolti, a cominciare dal primo: chi controlla il controllore?

In una Londra che in questo momento non ha bisogno di altri problemi, viene fuori che una delle guardie della Torre di Londra, dove sono custoditi i gioielli della Corona, un capitale da 5 miliardi di sterline ogni anno ammirato da tre milioni di turisti, è stato beccato in flagrante mentre, invece di controllare i monitor delle telecamere di sicurezza, preferiva trastullarsi con un video porno sul suo smartphone.

Le immagini dell’impiegato dell’Historic Royal Palaces, con tanto di uniforme, è diventata virale nel giro di poco: si pensa che sia stata scattata da un collega durante un cambio di turno. Al momento, specifica il quotidiano inglese, la direzione non ha preso posizione e neanche si ha notizia di ripercussioni nei confronti della guardia.

“È sbagliato guardare video porno al lavoro, ovunque ci si trovi, ma quando si lavora alla Torre di Londra si ha una responsabilità enorme, quindi quello che è successo è semplicemente oltraggioso. Oltretutto è anche pericoloso: se in quei momenti qualche malintenzionato avesse deciso di entrare in azione, c’è il sospetto che la guardia non si sarebbe accorta di nulla”.

La fotografia è emersa pochi mesi dopo che lo stesso “Sun” aveva rivelato che altre quattro guardie della Torre di Londra erano sospettate di aver sniffato cocaina sul posto di lavoro. La vicenda aveva scatenato le proteste e le perquisizioni, con tanto di cani antidroga a setacciare gli spogliatoi e gli uffici.

I gioielli della Corona, esposti nella “Jewel Room”, includono la corona imperiale che la regina indossa per aprire le udienze in Parlamento, e un diamante da 400 milioni di sterline. Un portavoce di Tower of London ha commentato: “Prendiamo la questione molto seriamente: condurremo un’indagine approfondita”.

Esteri
Hong Kong, il punto del non ritorno
Hong Kong, il punto del non ritorno
Le violenze hanno ormai raggiunto un’intensità preoccupante: un manifestante colpito da un proiettile della polizia lotta fra la vita e morte, e un cittadino pro-Pechino è stato dato alle fiamme
UK, una campagna elettorale al veleno
UK, una campagna elettorale al veleno
Ad una sola settimana dall’inizio della campagna per le elezioni del 12 dicembre prossimo, conservatori e laburisti hanno iniziato una guerra di nervi piene di colpi bassi
Si dà fuoco per protesta contro i governi francesi
Si dà fuoco per protesta contro i governi francesi
Un giovane di 22 anni è in fin di vita a Lione: si è dato fuoco incolpando gli ex presidenti di averlo ridotto sul lastrico
UK: vietato toccare lo smartphone mentre si guida
UK: vietato toccare lo smartphone mentre si guida
Dal prossimo anno entreranno in funzione sofisticate telecamere che riprenderanno i trasgressori, a cui sarà recapitata una multa e tolti 6 punti dalla patente. Ma almeno inizialmente, servirà la flagranza dell’infrazione
Ritrovato il violino di Stephen Morris
Ritrovato il violino di Stephen Morris
L’autore del furto ha accettato di restituire il prezioso strumento, dimenticato dal musicista su un treno
Trovato il corpo di Amelia Bambridge
Trovato il corpo di Amelia Bambridge
Il corpo della giovane inglese scomparsa in Cambogia è stato rinvenuto in mare: si sospetta che sia morta per annegamento, ma non è ancora certo che si tratti di omicidio
Assolto il fidanzato di una ragazza precipitata in un burrone
Assolto il fidanzato di una ragazza precipitata in un burrone
La corte del Derbyshire, in Inghilterra, ha scagionato da ogni sospetto il fidanzato: si è trattato di un tragico incidente. Lui ha tentato di afferrarla quando la giovane ha messo un piede in fallo, senza riuscirci
Il primo rapporto sul rogo della Grenfell Tower
Il primo rapporto sul rogo della Grenfell Tower
Senza le gravi carenze dei vigili del fuoco, compresa la decisione di non sfollare il grattacielo, molte più persone si sarebbero potute salvare. Il primo rapporto sul rogo del grattacielo è un pesante atto d'accusa
L’arsenale della star serba
L’arsenale della star serba
Pistole, fucili mitragliatori, silenziatori, cellulari, munizioni: un’irruzione della polizia ha permesso di mettere le mani su un vero arsenale. Resta da capire a cosa dovesse servire
Berlino, i taxi della droga
Berlino, i taxi della droga
Un sms con l’ordine, e la dose di cocaina arriva direttamente sotto caso nel giro di pochi minuti. Un fenomeno così esteso che sta mettendo in crisi la polizia della capitale tedesca