Il folle caso del pedofilo Carl Beech

| L段ncredibile vicenda giudiziaria di un ex infermiere che ha accusato decine di personaggi di spicco del Regno Unito di far parte di una rete di pedofili. Per poi scoprire che l置nico pedofilo era lui

+ Miei preferiti
Ha come epicentro il nome di Carl Beech, 51 anni, ex infermiere, uno dei più grandi casi di pedofilia nella storia giudiziaria del Regno Unito. Nel 2014, Beech si era rivolto alla polizia per denunciare di aver subito atti sessuali, oltre ad essere stato costretto ad assistere a molti altri. Nella denuncia, che parla di fatti accaduti fra gli anni Settanta e gli Ottanta, l’uomo faceva anche nomi e cognomi, quasi tutti personaggi di spicco, secondo il suo racconto membri di una cerchia segreta di pedofili d’alto profilo che spesso organizzavano feste che culminavano in orge e perfino omicidi. 

Di colpo, finiscono nella gogna mediatica l’ex capo dell’MI6 Maurice Oldfield, l’ex alto ufficiale dell’esercito Lord Bramall, l’ex ministro degli interni Edward Heath e gli ex parlamentari Leon Brittan, Greville Janner e Harvey Proctor, più diplomatici sauditi e perfino Raymond, il suo patrigno.

Rivelazioni pesanti e sconvolgenti, ritenute “altamente credibili” dalla polizia, che avevano indignato l’opinione pubblica e scatenato la magistratura con l’apertura della “Operation Midland”, una vasta inchiesta che aveva il compito smascherare e smantellare la cerchia. Ma dopo due anni di indagini, nel 2016, la squadra non ha ancora trovato neanche uno straccio di prova, e qualcosa inizia ad insospettire gli investigatori, che concentrano tutte le loro attenzioni sullo stesso Beech: è sufficiente una perquisizione del suo appartamento per portare alla luce una collezione di foto e video pedopornografici conservati su due computer e un tablet. Da accusatore, Carl Beech si ritrova nella più scomoda veste di accusato: viene accusato di calunnia, false dichiarazioni, possesso di materiale pedopornografico e pedofilia. Il giudice ha definito l’ex infermiere “un manipolatore, un uomo dall’intelligenza diabolica, subdolo e scaltro, autore di una manipolazione del sistema giudiziario inglese senza precedenti”.

“Le sue azioni hanno distrutto la reputazione di illustri ex dipendenti pubblici non più in vita, accusati senza motivo di stupro, tortura e omicidio. L’angoscia, la rabbia e il danno causato alle persone accusate e alle loro famiglie, alcune delle quali sono morte durante il processo, sono state di proporzioni immense”. Tutto questo, ha svelato il giudice Goss, perché Beech puntava al risarcimento in denaro, di cui una parte era già destinata all’acquisto di una Ford Mustang.

Beech era arrivato perfino a dare “false speranze” alla famiglia di Martin Allen, un ragazzino scomparso nel 1979, affermando che era uno dei tanti ragazzini finiti nella rete dei pedofili. E per rendere ancora più atroce il racconto, l’ex infermiere aveva svelato che “The Group”, come chiamava una banda composta da una ventina di uomini spietati, avesse investito e ucciso un ragazzo di nome Scott di fronte a lui. Ma Scott, semplicemente, non è mai esistito.

Harvey Proctor, uno degli accusati ancora in vita, ha commentato con amara ironia di aver trovato “straordinario” che la polizia abbia creduto alle “false e incredibili accuse” che a lui sono costate famiglia, casa e lavoro, costringendolo anche a lasciare il Regno Unito: nei confronti di Beech, ha concluso l’ex deputato, “provo solo un sentimento di gelido disprezzo”. Carl Beech è stato condannato a 18 anni di reclusione.

Esteri
Olanda, i container per le torture
Olanda, i container per le torture
In coordinamento con la polizia europea, le forze dell弛rdine olandesi hanno sgominato una banda che aveva attrezzato sei container per torturare
Scandalo in Ungheria: niente carcere per il diplomatico pedofilo
Scandalo in Ungheria: niente carcere per il diplomatico pedofilo
Finito al centro di un段ndagine internazionale per possesso di materiale pedopornografico pedofilia, all弾x ambasciatore ungherese in Per vicino al presidente Orban stato garantito un trattamento giudiziario di favore
Per sempre Putin
Per sempre Putin
Si avvia alla conclusione il referendum costituzionale voluto dal Cremlino per eliminare il limite dei mandati presidenziali: Vladimir pu restare al comando fino al 2036
ォIl castello non un gabinettoサ
ォIl castello non  un gabinettoサ
Gli immensi giardini della tenuta di Balmoral, in Scozia, residenza estiva della Regina, sono aperti al pubblico. Ma gli addetti ai giardini si lamentano: troppa gente fa i propri bisogni dove capita
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
Un breve video diventato virale mostra un rapporto sessuale fra un uomo e una probabile prostituta consumato su un Suv bianco dell弛rganizzazione umanitaria
Londra: la festa diventata rivolta
Londra: la festa diventata rivolta
A Brixton, nel sud di Londra, una festa di strada si trasformata in enorme rissa all誕rrivo degli agenti
C馘ric Chouviat, il George Floyd francese
C馘ric Chouviat, il George Floyd francese
Un rider padre di 5 figli muore per le conseguenze della 鍍ecnica di soffocamento della polizia di Parigi. E mentre le proteste aumentano, si scopre un altro caso analogo dimenticato dalle cronache
Blogger russa muore in un incidente in moto
Blogger russa muore in un incidente in moto
Anastasia Tropitsel, 18 anni, in vacanza a Bali, si schiantata con la sua moto contro una recinzione. Illeso il fidanzato che viaggiava con lei
Russia: l段nfermiera in bikini diventa modella
Russia: l段nfermiera in bikini diventa modella
L段mmagine di Nadezhda Zhukova in costume fra i malati di Covid-19 aveva fatto il giro del mondo. Un段nchiesta l檀a scagionata e ore sogna di diventare medico, ma nel frattempo ha iniziato anche a posare per un marchio sportivo
GB: notte di sangue a Reading
GB: notte di sangue a Reading
Un uomo armato di coltello si gettato sulla folla che sciamava dopo una manifestazione antirazzismo: prima di essere bloccato riuscito a uccidere tre persone e ferirne altrettanto. Per la polizia non si tratta di terrorismo