Il poliziotto e i porno davanti al cadavere

| Un agente della polizia di Londra di guardia al corpo di un ragazzino morto suicida, ha ingannato il tempo acquistando film porno attraverso l’account della famiglia. È stato condannato a un anno di carcere e licenziato

+ Miei preferiti
La notte dell’11 febbraio del 2018, in attesa della scientifica, del coroner e dell’impresa di pompe funebri, l’agente della polizia di Londra Avi Maharaj era rimasto da solo a sorvegliare il corpo di Harry Miller, un ragazzino di 14 anni morto suicida nell’abitazione di famiglia a Earlfield, a sud della capitale inglese. Si è guardato in giro, ha spulciato fra i libri e i videogiochi del ragazzino e curiosato qua e là, mentre da un’altra parte Graham e Allison, i genitori, venivano aiutati da un team di psicologi a superare lo shock iniziale. Scene a cui il poliziotto era abituato, a tal punto da decidere di ingannare l’attesa nel più subdolo dei modi: ha preso lo smartphone della vittima, e con quello ha acquistato quattro film porno, spendendo 25,96 sterline, ovviamente attraverso l’account della famiglia Miller attivo su “Virgin Media”.

A insospettire il padre del ragazzino è stato l’arrivo dell’estratto conto della carta di credito, dove risultava l’acquisto di quattro film porno proprio nel giorno della morte del figlio. Dopo un primo istante, in cui ha pensato che fosse stato un acquisto del figlio, a raccontare la verità sono stati gli orari degli acquisti, effettuati tra le 23 e le 23:42, tutti successivi alla morte di Harry.

La famiglia Miller ha presentato un esposto, seguito da un’inchiesta interna dell’Indipendent Office for Police Conduct: Avi Maharaj, 44 anni, ha tentato di giustificarsi, falsificando addirittura gli orari sul registro delle presenze e affermando di essere andato via prima dell’ora in cui risultano gli acquisti. Ma alla fine ha ceduto, confessando tutto. 

Il giudice della Southwark Crown Court Deborah Taylor lo ha condannato a 12 mesi di reclusione per frode e truffa, oltre al licenziamento dal corpo di polizia. “Mentre i genitori del giovane venivano consolati altrove, lei aveva la responsabilità di custodire la casa fino all’arrivo dell’impresario delle pompe funebri per rimuovere il corpo. Ma invece di svolgere il compito con rispetto e professionalità, ha passato il suo tempo a indovinare la password dell’account e usarla per acquistare, scaricare e visualizzare quattro film pornografici. La famiglia era vulnerabile, traumatizzata dalla perdita del figlio, e si affidava a lei per custodire la loro casa. Le sue azioni li hanno condotti a una falsa comprensione delle ultime ore del figlio e hanno esacerbato notevolmente il loro dolore e la loro sofferenza: è stata una grossolana mancanza di decenza e di rispetto”.

Esteri
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Insieme a lui il suo ex avvocato di fiducia Thierry Herzog e il giudice Gilbert Azibert. Il giudice avrebbe fornito informazioni riservate sulle inchieste per finanziamento della campagna elettorale, chiedendo in cambio un posto a Monaco
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Zlatko Sikorsky, 36 anni, è stato aggredito da un altro detenuto nel carcere di Brisbane: stava scontando la condanna per l’omicidio di Larissa Beilby, la fidanzata 16enne uccisa a pugni due anni prima
Francia, vietato filmare la polizia
Francia, vietato filmare la polizia
Un disegno di legge punta a impedire ai cittadini di riprendere le forze di polizia in azione: ai trasgressori 45mila euro di multa. Interviene anche l’Onu: deriva pericolosa che minaccia la libertà di espressione e di stampa
Eravamo quattro amici al pub
Eravamo quattro amici al pub
In Irlanda, 4 amici hanno acquistato un volo a prezzi stracciati per poter accedere all’area partenze dell’aeroporto di Dublino, dove pub e ristoranti sono aperti…
Scettico e no-mask? Niente ricovero
Scettico e no-mask? Niente ricovero
La polemica proposta di Willy Oggier, un economista svizzero che propone un registro nazionale in cui ognuno è libero di dichiarare la propria posizione in merito al virus, ma accettando anche l’idea che non sarà curato
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Dopo la spaccatura fra Johnson e il suo stratega Dominic Cummings, emerge sempre di più la figura della fidanzata del premier. Una donna tosta che sa cosa vuole, e soprattutto come ottenerlo
GB, la faida al 10 di Downing Street
GB, la faida al 10 di Downing Street
Dominic Cummings, il guru della Brexit, silurato da BoJo pare anche su gentile richiesta della fidanzata. Un maremoto che potrebbe costare la poltrona al premier
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Per due anni, il giornalista Valentin Gendrot si è finto un agente per scrivere un libro in cui ha raccontato decine di episodi abusi e razzismo, ma anche le difficili condizioni in cui lavorano i poliziotti
Putin pronto a lasciare
Putin pronto a lasciare
Un tabloid inglese rivela che il presidente russo sarebbe affetto da Parkinson: il Cremlino smentisce, ma tutto lascia pensare ad un passaggio di consegne imminente
I tre eroi della notte di sangue di Vienna
I tre eroi della notte di sangue di Vienna
Tre giovani musulmani, due lottatori di MMA e un dipendente di McDonalds, hanno salvato un’anziana e un poliziotto dalla furia dell’attentatore che ha seminato il terrore nella capitale austriaca