Kelly vuole morire

| Ha solo 23 anni e una vita normale, ma si sente brutta e non sopporta la propria immagine allo specchio al punto da aver chiesto il suicidio assistito. E il Belgio si divide, fra numeri crescenti di ricorre alla “dolce morte”

+ Miei preferiti
Kelly è una ragazza belga di Lovanio, nelle Fiandre: ha 23 anni, un fidanzato, delle amicizie e delle passioni. Ma non si sopporta: “Quando mi guardo allo specchio vedo un mostro”, ha dichiarato in un’intervista al “Daily Mail” che ha scioccato e diviso in due il Belgio, perché Kelly ha chiesto di morire. Vuole sottoporsi all’eutanasia, in un modo così lucido e cosciente da mettere i brividi: “Non sentirò alcun dolore: è come andare a dormire e per una volta addormentarsi subito, senza aspettare che il sonno arrivi”.

La giovane, in cura da diversi psicologi, soffre di un disturbo della personalità definito “crippling shyness” - timidezza paralizzante - che porta chi ne è affetto ad atti di autolesionismo, disturbi alimentari e tentativi di suicidio. Esattamente quello che Kelly ha già fatto, tempo fa.

Il problema - che taglia in due il paese - è che il suicidio assistito è perfettamente legale dal 2002, anche se la legge tende ad escludere i problemi psicologici fra i casi che possono accedere all’eutanasia. Kelly ne sarebbe fuori, ma non del tutto, visti i 113 precedenti di persone affette da problemi psichiatrici che hanno chiesto e ottenuto di poter morire. C’è un caso su tutti, che in Belgio nel 2012 ha riempito le cronache per mesi: la vicenda di Godelieva De Troyer, una 65enne affetta da forte depressione che si è affidata alle iniezioni letali del dottor Wim Distelmans. Fa il paio con la storia della giovane olandese Noa Pothoven, 17enne che dopo tre stupri ha ottenuto il via libera per farla finita.

C’è di mezzo una battaglia che affonda nei numeri: dai 235 casi di “dolce morte” del 2003 si è passati a numeri preoccupanti, con 1000 nel 2011 e 2350 lo scorso anno.

Esteri
Scandalo in Ungheria: niente carcere per il diplomatico pedofilo
Scandalo in Ungheria: niente carcere per il diplomatico pedofilo
Finito al centro di un’indagine internazionale per possesso di materiale pedopornografico pedofilia, all’ex ambasciatore ungherese in Perù vicino al presidente Orban è stato garantito un trattamento giudiziario di favore
Per sempre Putin
Per sempre Putin
Si avvia alla conclusione il referendum costituzionale voluto dal Cremlino per eliminare il limite dei mandati presidenziali: Vladimir può restare al comando fino al 2036
«Il castello non è un gabinetto»
«Il castello non è un gabinetto»
Gli immensi giardini della tenuta di Balmoral, in Scozia, residenza estiva della Regina, sono aperti al pubblico. Ma gli addetti ai giardini si lamentano: troppa gente fa i propri bisogni dove capita
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
Un breve video diventato virale mostra un rapporto sessuale fra un uomo e una probabile prostituta consumato su un Suv bianco dell’organizzazione umanitaria
Londra: la festa diventata rivolta
Londra: la festa diventata rivolta
A Brixton, nel sud di Londra, una festa di strada si è trasformata in enorme rissa all’arrivo degli agenti
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Un rider padre di 5 figli muore per le conseguenze della “tecnica di soffocamento” della polizia di Parigi. E mentre le proteste aumentano, si scopre un altro caso analogo dimenticato dalle cronache
Blogger russa muore in un incidente in moto
Blogger russa muore in un incidente in moto
Anastasia Tropitsel, 18 anni, in vacanza a Bali, si è schiantata con la sua moto contro una recinzione. Illeso il fidanzato che viaggiava con lei
Russia: l’infermiera in bikini diventa modella
Russia: l’infermiera in bikini diventa modella
L’immagine di Nadezhda Zhukova in costume fra i malati di Covid-19 aveva fatto il giro del mondo. Un’inchiesta l’ha scagionata e ore sogna di diventare medico, ma nel frattempo ha iniziato anche a posare per un marchio sportivo
GB: notte di sangue a Reading
GB: notte di sangue a Reading
Un uomo armato di coltello si è gettato sulla folla che sciamava dopo una manifestazione antirazzismo: prima di essere bloccato è riuscito a uccidere tre persone e ferirne altrettanto. Per la polizia non si tratta di terrorismo
BoJo in difficoltà: troppe decisioni e scelte sbagliate
BoJo in difficoltà: troppe decisioni e scelte sbagliate
La stella dell’uomo forte della Brexit si sta offuscando: invece di pensare ai problemi del Paese, afflitto dal Covid-19 e da una crisi economica pesantissima, si concentra sul altro