La calda estate dei nudisti parigini

| Una zona del Bois de Vincennes a loro designata è meta di voyeur e guardoni che spesso infastidiscono le donne. Il comune assicura: interverremo

+ Miei preferiti
Un tempo riservata di caccia dei regnanti francesi, il “Bois de Vincennes” è un enorme parco pubblico di Parigi: tre volte più grande del Central Park di New York e quattro di del londinese Hyde Park. Dal 2017, con un apposito decreto, un’area circoscritta da agosto a ottobre è stata aperta al naturismo, fenomeno che in Francia vive un momento di grande popolarità. All’ingresso dell’area, numerosi cartelli avvertono di ciò che ci aspetta proseguendo, oltre a ribadire che il voyeurismo non sarà in alcun modo tollerato e severamente punito.

Ma un’inchiesta del quotidiano “Le Monde” ha svelato il caso che infiamma la bollente estate parigina: i nudisti del Bois de Vincennes denunciano diversi episodi di voyerismo, con “pervertiti” piazzati fra alberi e cespugli per spiare le nudità altrui. Una denuncia accompagnata dalla richiesta formale di aumentare la sorveglianza nel parco, per garantire la sacrosanta privacy a chi ama trascorrere qualche ora all’aria aperta senza abiti addosso.

Bernard, un frequentatore del parco che ha preferito non rivelare la propria identità del tutto, ha raccontato di diversi episodi in cui uomini hanno infastidito delle tranquille naturiste.

Catherine Baratti-Elbaz, sindaco del XII arrondissement di Parigi, dove si trova il Bois de Vincennes, ha confermato che le autorità sono a conoscenza degli episodi e stanno progettando di aumentare le pattuglie in servizio nel parco. Tuttavia, ha anche ricordato che questa zona di Parigi ha un passato poco invidiabile legato allo sfruttamento sessuale. Nell’ottobre 2018, un servizio della CNN aveva raccontato diversi casi di prostituzione avvenuti tra gli alberi del Bois de Vincennes.

L’Associazione dei Naturisti di Parigi organizza una varietà di attività per i propri soci, tra cui naked-picnic, yoga nudi e cocktail party au naturel, oltre a mettere a disposizione la piscina Roger Le Gall. Ma questo è stato comunque un anno difficile per i nudisti francesi: il primo naked-restaurant di Parigi ha chiuso le porte a febbraio, senza essere riuscito ad attirare abbastanza clienti disposti a spogliarsi.

Galleria fotografica
La calda estate dei nudisti parigini - immagine 1
La calda estate dei nudisti parigini - immagine 2
La calda estate dei nudisti parigini - immagine 3
La calda estate dei nudisti parigini - immagine 4
La calda estate dei nudisti parigini - immagine 5
La calda estate dei nudisti parigini - immagine 6
La calda estate dei nudisti parigini - immagine 7
Esteri
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
Studentessa senegalese considerata una celebrità in Patria, è svanita nel nulla il 4 gennaio scorso, mentre rientrava a Parigi dopo le feste di Natale
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le famiglie in attesa di scoprire il destino dei propri cari raccontano chi erano alcune delle vittime del Boeing 737. Le autorità stanno raccogliendo campioni di Dna per identificare i resti
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
L’esercito indonesiano ha individuato un segnale che ha permesso ai sommozzatori di individuare il punto in cui l’aereo sarebbe esploso. Ancora da chiarire le cause del disastro
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Adamo canto, ex maggiordomo reale, avrebbe rubato un centinaio di oggetti appartenenti alla Royal Family per poi rivenderli su eBay
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Esplode uno scandalo che fa indignare il Paese: una ventina di personaggi illustri sarebbe stato vaccinato perfino prima di medici e infermieri. Il ministro della salute annuncia un’inchiesta
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
Il 2020 appena concluso ha lacerato il tessuto sociale del Regno Unito, mostrando disuguaglianze ed egoismi. Se la Scozia preme per l’indipendenza, cresce il malumore anche in Irlanda e Galles
Lo strappo del padre di BoJo
Lo strappo del padre di BoJo
Mentre Boris festeggia la faticosa conquista della Brexit, suo papà Stanley fa le valigie: “voglio restare europeo”, dice annunciando la richiesta di cittadinanza francese
Il discorso di addio della Merkel
Il discorso di addio della Merkel
Nel consueto discorso di fine anno rivolto ai tedeschi, la cancelliera annuncia che è “l’ultima volta in cui mi rivolgo a voi in questo ruolo”. Il suo mandato scade il prossimo 23 settembre, e ha già annunciato di non volersi ricandidare
L’anno difficile di Elisabetta
L’anno difficile di Elisabetta
Una donna sola al comando: più volte nel corso del 2020, la regina ha affrontato questioni pubbliche e scossoni privati. Mai in affanno o sopra le righe, continua a guidare il Paese durante la Brexit e la pandemia come solo lei sa fare
La rabbia esplode tra i camionisti fermi a Dover
La rabbia esplode tra i camionisti fermi a Dover
Da tre giorni fermi con i loro tir, hanno tentato di forzare un blocco della polizia inglese. La Francia ha annunciato la riapertura delle frontiere, ma l’obbligo di test e tamponi allunga i tempi