La donna che ha messo in crisi la politica francese

| Alexandra De Taddeo ha polverizzato la carriera politica del candidato sindaco di Parigi Benjamin Griveaux: il fidanzato, l’artista russo Piotr Pavlensky, ha diffuso immagini porno della love story con il fedele collaboratore di Macron

+ Miei preferiti
Esperta di politica russa, 29 anni, poliglotta, figlia di una famiglia agiata di Metz, studi a Oxford, una laurea in diritto internazionale a Parigi, ex stagista all’Unesco: Alexandra De Taddeo ha tutte le credenziali della “Mata Hari”, la spia perfetta, che trasuda così tanto fascino da voler correre ogni genere di pericoli, pur di illudersi di averla conquistata.

La donna che ha distrutto la carriera di Benjamin Griveaux, candidato sindaco di Parigi per “En Marche”, politico della cerchia più ristretta e fidata di Macron, si racconta per la prima volta dallo scandalo che ha minato la politica francese. L’ha fatto concedendo un’intervista al canale francese “M6” dove racconta l’antefatto della love story con Griveaux.

Tutto è iniziato nell’aprile del 2018, ma solo virtualmente, con messaggi attraverso i social parlando di politica, lentamente trasformati nella voglia di conoscersi di persona: lei è bella, libera, moderna, disinibita, lui un giovane ministro con una brillante carriera davanti.

Si incontrano a Parigi, a casa di lei, dove va in scena il solo e unico rapporto sessuale di questa vicenda, perfino “un po’ deludente - confida Alexandra – ma capita spesso quando ci si conosce prima in modo virtuale”. Dopo quell’incontro, il rapporto tra i due prosegue com’era iniziato, ma con un po’ di pepe in più: video e messaggi a sfondo erotico che lei decide di conservare sullo smartphone come prova, “Per poter eventualmente dimostrare un giorno che era lui a insidiarmi”.

È Alexandra a voler chiudere la storia un anno dopo, annunciando al politico di aver conosciuto l’uomo della sua vita, Piotr Pavlensky, un controverso artista russo più volte finito sulle pagine di cronaca per esibizioni di nudità e autolesionismo, nonché editore della rivista “Political Propaganda”. Da quando è esploso lo scandalo Griveaux, lo stesso giudice che li ha incriminati per violazione della privacy e diffusione di immagini di natura sessuale senza consenso, le ha ordinato di non avere più contatti con Pavlensky: “È molto dura – ammette – perché lo amo. Ma so che tutto questo finirà per unirci ancora di più”.

Rischiano due anni di carcere e 60mila euro di multa, ma Alexandra è tranquilla, continua ad affermare che non sapeva delle intenzioni del fidanzato, che ha diffuso le immagini sul sito PornoPolitique”: “Sul principio mi sono arrabbiata, poi ho capito che il gesto è anche nel solco delle mie convinzioni politiche”. Poche e sferzanti le uniche parole riservate alla vittima, Benjamin Griveaux, sposato con tre figli di 7 e 5 anni, più uno di 8 mesi, “costretto a farsi da parte prendendo atto della sua ipocrisia. Forse questa storia costringerà la classe politica ad essere un po’ più onesta, pensando bene a quello che racconta in pubblico e a ciò che fa in privato”.

Galleria fotografica
La donna che ha messo in crisi la politica francese - immagine 1
La donna che ha messo in crisi la politica francese - immagine 2
Esteri
Boris e l'incubo del Natale in lockdown
Boris e l
Gli esperti sanitari avvertono: chiudiamo tutto o sarà un inferno. Ma il premier deve vedersela con una parte del suo partito che non vuol sentir parlare di fermare il Paese
GB, polemiche per la pedofila graziata
GB, polemiche per la pedofila graziata
Monica McCanch, condannata nel 2007 per abusi su minori e uscita di galera, ha ottenuto la revoca del divieto di avere contatti con minori di 16 anni. Secondo il tribunale non sarebbe più un soggetto a rischio
Francia, arrestato stupratore seriale italiano
Francia, arrestato stupratore seriale italiano
Cosimo Chionna, su cui pensava un mandato di cattura internazionale, è accusato di oltre 160 stupri in 14 anni
Francia, il peso dell’omicidio del professore
Francia, il peso dell’omicidio del professore
Il presidente Macron annuncia un giro di vite contro le sacche di separatismo islamico che cova nel Paese. Sette persone fermate per la morte del professor Paty rischiano l’accusa di favoreggiamento
Polemiche per la vacanza dei reali olandesi
Polemiche per la vacanza dei reali olandesi
Re Williem-Alexander e la regina Maxima sono volati in Grecia in vacanza, ma la decisione non è piaciuta agli olandesi, che hanno messo spalle al muro il premier Mark Rutte e costretto la coppia a rientrare frettolosamente
Il curioso caso della premier scollata
Il curioso caso della premier scollata
Sanna Marin, la 35enne primo ministro finlandese, posa per un servizio mostrando una profonda scollatura e si scatena l’inferno: ma per tanti che la accusano, altrettanti la difendono
Liverpool, la grande festa del lockdown
Liverpool, la grande festa del lockdown
Migliaia di persone in strada per celebrare l’ultima sera di libertà prima dell’entrata in vigore delle misure di contenimento volute dal governo Johnson. Lo sdegno del Regno Unito
La vicenda del caso simbolo del MeToo francese
La vicenda del caso simbolo del MeToo francese
Nel volume in uscita “Balance ton père”, l’ex direttore tv Eric Brion racconta cosa si prova ad essere considerato il Weinstein d’oltralpe. Aveva commentato il seno di una giornalista invitandola a cena, e la storia era finita in tribunale
Le noie di Harry con il fisco americano
Le noie di Harry con il fisco americano
Superati i 183 giorni di permanenza sul suolo statunitense, chiunque è tenuto al pagamento delle tasse, che per il principe transfugo ammonterebbero a una cifra enorme
L’ex premier maltese Muscat lascia la politica
L’ex premier maltese Muscat lascia la politica
Letteralmente travolto dall’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia, l’uomo che aveva traghettato Malta verso il boom Economico chiude la sua carriera politica