La Francia nel caos

| A quasi due settimane dall’inizio delle proteste per la contestatissima riforma delle pensioni, la situazione è al collasso: Parigi bloccata e sabotaggi alla rete elettrica per 90mila abitazioni

+ Miei preferiti
La Francia è nel caos: a 13 giorni dall’inizio delle proteste per il progetto di riforma delle pensioni voluto da Macron, scontri e proteste non accennano a diminuire. Alla paralisi della rete dei traporti che di fatto immobilizza Parigi e i dintorni, con oltre 300 km di code per entrare in città, si è aggiunto il sabotaggio della rete elettrica, che si calcola finora abbia lasciato senza elettricità almeno 90mila abitazioni fra Lione e la regione della Gironda. E la situazione si annuncia ancora peggiore nei prossimi giorni, a cominciare da venerdì, quando le scuole chiuderanno per le vacanze di Natale e per i francesi sarà tempo di spostamenti. Oltre a Parigi si segnalano scontri e manifestazioni a Nantes, Le Havre, Douai, Valenciennes e Marsiglia.

La dura reazione della piazza all’impopolare manovra di Macron, che ha tentato un colpo di mano finora mai riuscito a nessuno dei suoi predecessori, finora è costato la testa di Jean-Paul Delevoye, alto commissario del governo designato alla riforma pensionistica. La rivelazione che Delevoye ricoprisse contemporaneamente altri 13 incarichi nel settore privato, di cui almeno due ben retribuiti, ha fatto piovere sul suo nome una salva di richiesta di dimissioni partita dai sindacati e invocate con forza dalla piazza. Dall’Eliseo l’annuncio dell’imminente sostituzione, accompagnato dall’annuncio dell’apertura di un tavolo di trattative che si annuncia tutt’altro che semplice, sottolineato dalla notizia dell’arrivo nella capitale francese di un numero non precisato di “casseur” compreso fra 400 e 600 persone con l’obiettivo di aumentare il livello di caos.

Nelle intenzioni di Macron rimettere mano al sistema pensionistico francese, fra i più complicati al mondo, con 42 regimi diversi sulla base delle categorie professionali, che sarebbero confluiti in un più semplice sistema universale a punti. Una proposta che ha scatenato le reazioni di intere categorie di lavoratori e fatto nuovamente precipitare gli indici di gradimento di Macron, destinato a passare alla storia come uno dei presidenti più contestati della storia francese. A nulla è valso il tentativo del premier Eduard Philippe di lasciare inalterata l’età della pensione a 62 anni, limitando le modifiche ai nati dopo il 1975: la protesta era ormai partita, e in Francia quando la gente scende in piazza lo fa sul serio.

Galleria fotografica
La Francia nel caos - immagine 1
La Francia nel caos - immagine 2
Esteri
La cannabis factory nel cuore di Londra
La cannabis factory nel cuore di Londra
Grazie a diverse segnalazioni, la polizia ha scoperto una serra con più di 800 piantine in un seminterrato del distretto finanziario della capitale inglese
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Nell’accordo stipulato fra Londra e Bruxelles non c’è traccia ai viaggi senza visto concessi agli artisti. Senza quello, dicono 100 celebri firmatari, organizzare tournée europee sarà difficile
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
Studentessa senegalese considerata una celebrità in Patria, è svanita nel nulla il 4 gennaio scorso, mentre rientrava a Parigi dopo le feste di Natale
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le famiglie in attesa di scoprire il destino dei propri cari raccontano chi erano alcune delle vittime del Boeing 737. Le autorità stanno raccogliendo campioni di Dna per identificare i resti
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
L’esercito indonesiano ha individuato un segnale che ha permesso ai sommozzatori di individuare il punto in cui l’aereo sarebbe esploso. Ancora da chiarire le cause del disastro
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Adamo canto, ex maggiordomo reale, avrebbe rubato un centinaio di oggetti appartenenti alla Royal Family per poi rivenderli su eBay
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Esplode uno scandalo che fa indignare il Paese: una ventina di personaggi illustri sarebbe stato vaccinato perfino prima di medici e infermieri. Il ministro della salute annuncia un’inchiesta
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
Il 2020 appena concluso ha lacerato il tessuto sociale del Regno Unito, mostrando disuguaglianze ed egoismi. Se la Scozia preme per l’indipendenza, cresce il malumore anche in Irlanda e Galles
Lo strappo del padre di BoJo
Lo strappo del padre di BoJo
Mentre Boris festeggia la faticosa conquista della Brexit, suo papà Stanley fa le valigie: “voglio restare europeo”, dice annunciando la richiesta di cittadinanza francese
Il discorso di addio della Merkel
Il discorso di addio della Merkel
Nel consueto discorso di fine anno rivolto ai tedeschi, la cancelliera annuncia che è “l’ultima volta in cui mi rivolgo a voi in questo ruolo”. Il suo mandato scade il prossimo 23 settembre, e ha già annunciato di non volersi ricandidare