L’amante di Putin, da donna delle pulizie a miliardaria

| Più che le faccende di cuore del presidente, a finire nel mirino della testata d’opposizione “Proekt” è il misterioso flusso costante di capitali e proprietà

+ Miei preferiti
Inutile sforzarsi, perché di Svetlana Krivonogikh si sa molto poco a parte l’età (45 anni) e che si tratta di un’ex donna delle pulizie che non sia come, è diventata una discreta miliardaria russa abituata al lusso e al bel mondo. Qualche ora fa, ad aggiungere un tassello in più al mistero è stata “Proekt”, una testata investigativa russa vicina all’opposizione, che ha gettato nell’imbarazzo il Cremlino affermando che la procace Svetlana sarebbe l’amante segreta di Vladimir Putin, nonché madre di Yelizaveta, una figlia segreta nata nel 2003.

A rafforzare lo scoop il parere di un esperto, il professor Hassan Ugail, direttore del centro di “Visual Computing” dell’’Università di Bradford, secondo cui la ragazzina condividerebbe oltre il 75% dei tratti somatici con il presunto padre. Un altro indizio arriva dal certificato di nascita di Yelizaveta, in cui nella casella del padre è inserito il patronimico “Vladimorovna”, letteralmente “figlia di Vladimir”. È vero che Putin non è l’unico ad avere quel nome, piuttosto diffuso in Russia, ma secondo Proekt il bouchet di sospetti si trasforma in indizio, e l’indizio in prova.

La testata ha anche indagato sul conto di Svetlana Krivonogikh, che risulta proprietaria di numerosi appartamenti di lusso a Mosca, San Pietroburgo e Sochi e del centro espositivo “Leningrad Center”, oltre che titolare di partecipazioni azionarie in almeno due istituti bancari, con un patrimonio personale stimato in 102 milioni di dollari. Per finire, pare che Svetlana trascorra buona parte dell’anno a Igora, un resort nelle vicinanze di Leningrado particolarmente amato da Putin. La testata avrebbe anche intercettato anche un non meglio accertato costante flusso di capitali e proprietà verso la famiglia Krivonogikh.

Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino, ha liquidato tutto in due parole: “Non sappiamo chi sia Svetlana Krivonogikh”.

Esteri
La cannabis factory nel cuore di Londra
La cannabis factory nel cuore di Londra
Grazie a diverse segnalazioni, la polizia ha scoperto una serra con più di 800 piantine in un seminterrato del distretto finanziario della capitale inglese
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Brexit effect: le star britanniche si lamentano
Nell’accordo stipulato fra Londra e Bruxelles non c’è traccia ai viaggi senza visto concessi agli artisti. Senza quello, dicono 100 celebri firmatari, organizzare tournée europee sarà difficile
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
Studentessa senegalese considerata una celebrità in Patria, è svanita nel nulla il 4 gennaio scorso, mentre rientrava a Parigi dopo le feste di Natale
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le famiglie in attesa di scoprire il destino dei propri cari raccontano chi erano alcune delle vittime del Boeing 737. Le autorità stanno raccogliendo campioni di Dna per identificare i resti
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
L’esercito indonesiano ha individuato un segnale che ha permesso ai sommozzatori di individuare il punto in cui l’aereo sarebbe esploso. Ancora da chiarire le cause del disastro
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Adamo canto, ex maggiordomo reale, avrebbe rubato un centinaio di oggetti appartenenti alla Royal Family per poi rivenderli su eBay
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Esplode uno scandalo che fa indignare il Paese: una ventina di personaggi illustri sarebbe stato vaccinato perfino prima di medici e infermieri. Il ministro della salute annuncia un’inchiesta
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
Il 2020 appena concluso ha lacerato il tessuto sociale del Regno Unito, mostrando disuguaglianze ed egoismi. Se la Scozia preme per l’indipendenza, cresce il malumore anche in Irlanda e Galles
Lo strappo del padre di BoJo
Lo strappo del padre di BoJo
Mentre Boris festeggia la faticosa conquista della Brexit, suo papà Stanley fa le valigie: “voglio restare europeo”, dice annunciando la richiesta di cittadinanza francese
Il discorso di addio della Merkel
Il discorso di addio della Merkel
Nel consueto discorso di fine anno rivolto ai tedeschi, la cancelliera annuncia che è “l’ultima volta in cui mi rivolgo a voi in questo ruolo”. Il suo mandato scade il prossimo 23 settembre, e ha già annunciato di non volersi ricandidare