Le grandi manovre di Buckingham Palace

| Allo scoccare del 95esimo compleanno, la regina Elisabetta sarebbe pronta a nominare Charles “Principe Reggente”: un’abdicazione a metà, visto che lei resterebbe comunque la sovrana

+ Miei preferiti
Mentre la “Ditta” cerca di assorbire l’ennesimo strappo alla propria onorabilità, quello di Andrew, il principe finito nel guazzabuglio dello scandalo Epstein, Buckingham Palace sarebbe al centro di alcune manovre svelate dalla stampa inglese. Il principe Carlo, sceso in prima persona per bacchettare il fratello indisciplinato, di ritorno dal tour ufficiale in Nuova Zelanda sarebbe corso direttamente a Sandrigham per incontrare suo padre Filippo e fare il punto della situazione: al centro della discussione la figuraccia rimediata da Andrew e le possibili ripercussioni legali, ma anche la sua sempre più possibile ascesa al trono, dopo un’attesa sfibrante. La notizia del giorno è che allo scoccare del 95esimo compleanno, Elisabetta II sarebbe pronta a delegare al figlio maggiore buona parte degli incarichi istituzionali. Non si tratterebbe di un’abdicazione in piena regola, ma di un passaggio intermedio comunque epocale: Carlo dovrebbe assumere il ruolo di “Principe Reggente”, una re ombra, mentre sua madre conserverebbe quello di sovrana, fin quando la divina provvidenza glielo concederà. Ipotesi avvalorata anche dalla scelta della Regina di ridurre gradualmente il numero di impegni pubblici a cui partecipa: dai 332 nel 2016 si è passati a 283 nel 2018. Mentre per Charles, al contrario, si contano ben 507 occasioni in cui ha dovuto rappresentare la sovrana.

I 95 anni sono considerati la soglia massima per i Windsor: è la stessa età in cui il principe Filippo ha deciso che era ora di ritirarsi dalle funzioni pubbliche, e in più, secondo fonti vicine alla Royal Family, “Lo scandalo che circonda Andrew ha dato a Charles l’opportunità di intervenire e dimostrare che ha il polso necessario per dirigere “La Ditta”: nessuno è più grande della monarchia, nemmeno il figlio prediletto della regina”. Charles, per di più, non ha mai nascosto di immaginare una monarchia snella, che non include necessariamente suo fratello minore e le sue figlie, la principessa Beatrice e la principessa Eugenia.

Molti sudditi sono convinti che da quando il principe Filippo - che governava la sua famiglia con il pugno di ferro - si è ritirato dalla vita pubblica, la “disciplina” all’interno della famiglia reale non è più stata la stessa, da qui la scellerata decisione di Andrew di accettare la disastrosa intervista televisiva sulla controversa amicizia con il pedofilo Jeffrey Epstein. La regina è stata definita “profondamente frustrata” dal fatto che lo scandalo rischiasse di mettere in ombra il resto del lavoro della famiglia reale, anche se, secondo la fonte, è rimasta “privatamente solidale” del suo secondogenito. E Andrea è stato privato dei doveri reali pare anche su suggerimento di Carlo, che ha ritenuto il suo allontanamento dalla vita pubblica “la cosa giusta da fare”. Andrew ha accettato di buon grado, ma sperava almeno di poter conservare la cordata di 200 associazioni che lo seguivano nella beneficenza, ma ancora una volta è stato costretto al ritiro, dopo aver capito di non essere più gradito.

Galleria fotografica
Le grandi manovre di Buckingham Palace - immagine 1
Esteri
GB: il ritorno dei «covidiot»
GB: il ritorno dei «covidiot»
Migliaia di persone, attirato da caldo e bel tempo, hanno letteralmente invaso le spiagge di diverse località di villeggiatura. Durante la notte, tende e camper sono spuntate ovunque
La pandemia ha allargato le crepe del Regno Unito
La pandemia ha allargato le crepe del Regno Unito
Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord, i quattro paesi che compongono il Regno Unito, hanno un approccio opposto alla crisi del coronavirus. Una divisione che dopo la Brexit mette sempre più in discussione il futuro del Paese
Francia, monta la rabbia delle banlieue
Francia, monta la rabbia delle banlieue
Intere comunità si sono sentite abbandonate e minacciate da una crisi economica che si annuncia devastante. L’Eliseo teme il ritorno di disordini sociali
Il ritorno di BoJo
Il ritorno di BoJo
Dopo aver combattuto in prima persona contro il coronavirus, il premier torna ai posti di comando mettendo in guardia il Paese: “Non è il momento di allentare le misure di contenimento”
GB, uscire di casa per comprare alcolici incluso nelle necessità
GB, uscire di casa per comprare alcolici incluso nelle necessità
È vietato acquistare vernici e pennelli per ridipingere casa, ma non fare scorta di birra e vino, oltre ad una passeggiata rilassante dopo un litigio. Le stranezze della Gran Bretagna
Gli allegri vacanzieri di Cannes
Gli allegri vacanzieri di Cannes
Un jet privato e tre elicotteri atterrano a Marsiglia: a bordo un gruppo di persone invitate per una vacanza pasquale da un ricco croato. Tutti rispediti al mittente dalle autorità francesi
La proposta di due medici francesi: test per il vaccino in Africa
La proposta di due medici francesi: test per il vaccino in Africa
Sommersi da critiche, minacce, insulti e accuse di razzismo piovute da tutto il mondo, due stimati medici francesi sono costretti a fare marcia indietro sulla proposta di testare i vaccini dove la popolazione è più debole
Russia: durante l’isolamento uccide 5 vicini
Russia: durante l’isolamento uccide 5 vicini
Un uomo di un villaggio della Russia occidentale infastidito dal chiasso dei vicini, ha iniziato un litigio che è sfociato in tragedia
L’Alta Corte australiana assolve il cardinale Pell
L’Alta Corte australiana assolve il cardinale Pell
Accusato da un uomo che afferma di essere stato violentato insieme ad un compagno di coro, morto suicida, l’alto prelato scagionato al terzo grado di giustizia. La sentenza non è appellabile
H&M non sono più reali
H&M non sono più reali
L’ultimo giorno in cui i Sussex possono fregiarsi dei titoli nobiliari. A dar loro il benvenuto fra i comuni mortali il presidente Trump, che commentando il loro arrivo in America ha commentato “Non pagheremo per la loro protezione