Le grandi manovre di Buckingham Palace

| Allo scoccare del 95esimo compleanno, la regina Elisabetta sarebbe pronta a nominare Charles “Principe Reggente”: un’abdicazione a metà, visto che lei resterebbe comunque la sovrana

+ Miei preferiti
Mentre la “Ditta” cerca di assorbire l’ennesimo strappo alla propria onorabilità, quello di Andrew, il principe finito nel guazzabuglio dello scandalo Epstein, Buckingham Palace sarebbe al centro di alcune manovre svelate dalla stampa inglese. Il principe Carlo, sceso in prima persona per bacchettare il fratello indisciplinato, di ritorno dal tour ufficiale in Nuova Zelanda sarebbe corso direttamente a Sandrigham per incontrare suo padre Filippo e fare il punto della situazione: al centro della discussione la figuraccia rimediata da Andrew e le possibili ripercussioni legali, ma anche la sua sempre più possibile ascesa al trono, dopo un’attesa sfibrante. La notizia del giorno è che allo scoccare del 95esimo compleanno, Elisabetta II sarebbe pronta a delegare al figlio maggiore buona parte degli incarichi istituzionali. Non si tratterebbe di un’abdicazione in piena regola, ma di un passaggio intermedio comunque epocale: Carlo dovrebbe assumere il ruolo di “Principe Reggente”, una re ombra, mentre sua madre conserverebbe quello di sovrana, fin quando la divina provvidenza glielo concederà. Ipotesi avvalorata anche dalla scelta della Regina di ridurre gradualmente il numero di impegni pubblici a cui partecipa: dai 332 nel 2016 si è passati a 283 nel 2018. Mentre per Charles, al contrario, si contano ben 507 occasioni in cui ha dovuto rappresentare la sovrana.

I 95 anni sono considerati la soglia massima per i Windsor: è la stessa età in cui il principe Filippo ha deciso che era ora di ritirarsi dalle funzioni pubbliche, e in più, secondo fonti vicine alla Royal Family, “Lo scandalo che circonda Andrew ha dato a Charles l’opportunità di intervenire e dimostrare che ha il polso necessario per dirigere “La Ditta”: nessuno è più grande della monarchia, nemmeno il figlio prediletto della regina”. Charles, per di più, non ha mai nascosto di immaginare una monarchia snella, che non include necessariamente suo fratello minore e le sue figlie, la principessa Beatrice e la principessa Eugenia.

Molti sudditi sono convinti che da quando il principe Filippo - che governava la sua famiglia con il pugno di ferro - si è ritirato dalla vita pubblica, la “disciplina” all’interno della famiglia reale non è più stata la stessa, da qui la scellerata decisione di Andrew di accettare la disastrosa intervista televisiva sulla controversa amicizia con il pedofilo Jeffrey Epstein. La regina è stata definita “profondamente frustrata” dal fatto che lo scandalo rischiasse di mettere in ombra il resto del lavoro della famiglia reale, anche se, secondo la fonte, è rimasta “privatamente solidale” del suo secondogenito. E Andrea è stato privato dei doveri reali pare anche su suggerimento di Carlo, che ha ritenuto il suo allontanamento dalla vita pubblica “la cosa giusta da fare”. Andrew ha accettato di buon grado, ma sperava almeno di poter conservare la cordata di 200 associazioni che lo seguivano nella beneficenza, ma ancora una volta è stato costretto al ritiro, dopo aver capito di non essere più gradito.

Galleria fotografica
Le grandi manovre di Buckingham Palace - immagine 1
Esteri
Un italiano l’autore del furto a casa di Tamara Ecclestone
Un italiano l’autore del furto a casa di Tamara Ecclestone
Alessandro Donati, milanese, ha ammesso davanti alla corte di Londra di aver svaligiato le residenze di celebrità come la figlia dell’ex patron della F1, di Frank Lampard e di un miliardario thailandese
Irlanda, sesta notte di proteste
Irlanda, sesta notte di proteste
Elementi infiltrati hanno alzato il livello degli scontri, mettendo a ferro e fuoco Belfast: un autobus dato alle fiamme e scontri violenza con la polizia sono proseguiti per tutta la notte
Le cene clandestine che fanno tremare l’Eliseo
Le cene clandestine che fanno tremare l’Eliseo
Un canale televisivo ha filmato con una telecamera nascosta una cena in un ristorante esclusivo a base di caviale e champagne. Fra i partecipanti ci sarebbero anche alcuni ministri, e i francesi pretendono i nomi
Francia, smantellata la banda dei Lego
Francia, smantellata la banda dei Lego
Studiavano nei dettagli i negozi e magazzini da colpire, poi rivendevano i mattoncini sul mercato nero, dove pare siano richiestissimi
Elisabetta rende omaggio all’Australia
Elisabetta rende omaggio all’Australia
Alla sua prima uscita pubblica dal castello di Windsor, la regina rende omaggio all’aviazione militare australiana. Un cenno verso un Paese che continua a chiedersi che senso ha avere una monarca così distante
Il #MeToo degli studenti inglesi
Il #MeToo degli studenti inglesi
Un sito per segnalazioni anonime ha registrato oltre 7.000 di stupri, violenze e bullismo, scoperchiando un realtà preoccupante su cui adesso tutti vogliono vederci chiaro
Jennifer, l’ex amante che potrebbe costare cara a BoJo
Jennifer, l’ex amante che potrebbe costare cara a BoJo
Nei quattro anni di relazione clandestina (in realtà alla luce del sole) con l’allora sindaco di Londra, l’imprenditrice americana avrebbe ricevuto favori e contratti. Un’indagine vuole fare chiarezza, e Jonshon rischia grosso
La Francia in piazza contro la legge sull’ambiente di Macron
La Francia in piazza contro la legge sull’ambiente di Macron
Manifestazioni in tutto il Paese per un pacchetto di misure che sulla carta avrebbero dovuto trasformare ila Francia in un esempio, e che invece son o state riviste e scorrette per non scontentare i poteri forti
Peggiorano le condizioni di Navalny
Peggiorano le condizioni di Navalny
I suoi legali denunciano che l’ex dissidente accusa crescenti problemi di salute. Secondo qualcuno sarebbe ricoverato in ospedale, ma le autorità russe vietato a chiunque di avvicinarlo
Australia, i video hard dei parlamentari
Australia, i video hard dei parlamentari
Trema il governo di Scott Morrison, alle prese con il terzo caso di abusi sessuali nel giro di poche settimane. Questa volta sono emersi video e foto che mostrano i dipendenti mentre hanno rapporti sessuali negli uffici dei vari ministri