L’ex premier maltese Muscat lascia la politica

| Letteralmente travolto dall’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia, l’uomo che aveva traghettato Malta verso il boom Economico chiude la sua carriera politica

+ Miei preferiti
Neanche le dimissioni del suo governo, travolto dall’ondata di critiche per il coinvolgimento dei suoi ministri dell’omicidio di Daphe Caruana Galizia, è servito a placare gli animi. Joseph Muscat, giovane e rampante ex premier maltese, leader del Partito Laburista, ha annunciato le dimissioni da deputato: lascia la politica.

Si chiude in un discorso di appena 90 secondi una stagione politica iniziata 12 anni fa con un trionfo elettorale che per Malta aveva coinciso con un boom economico, in controcorrente rispetto al resto d’Europa, costretta ad arrancare. Muscat, nel 2013 designato alla successione da Alfred Sant, aveva promesso profonde riforme politiche e sociali, compresa la legge sul divorzio osteggiata dalla chiesa maltese.

Più volte finito al centro di accuse di corruzione, il governo aveva come spina nel fianco le inchieste della giornalista uccisa in un attentato dinamitardo, che indagava sul progetto della centrale termoelettrica di Malta scoprendo un flusso continuo di mazzette e appalti che tirando i fili arrivavano a Keith Schembri, il suo braccio destro, e il ministro Konrad Mizzi.

All’indomani della morte di Daphne Caruana Galizia i riflettori si accendono proprio sul governo, ma Muscat rifiuta di fare pulizia e respinge anche l’inchiesta pubblica indipendente che gran parte dell’Occidente chiede. Decisioni che nello scorso dicembre hanno portato Muscat verso le dimissioni da premier, su pressioni di un’opinione pubblica sempre più inferocita. Lo scorso agosto, Muscat era stato anche interrogato dalla polizia come “persona informata dei fatti”, anche se al momento non sospettato di alcun reato.

Esteri
L’amante di Putin, da donna delle pulizie a miliardaria
L’amante di Putin, da donna delle pulizie a miliardaria
Più che le faccende di cuore del presidente, a finire nel mirino della testata d’opposizione “Proekt” è il misterioso flusso costante di capitali e proprietà
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Insieme a lui il suo ex avvocato di fiducia Thierry Herzog e il giudice Gilbert Azibert. Il giudice avrebbe fornito informazioni riservate sulle inchieste per finanziamento della campagna elettorale, chiedendo in cambio un posto a Monaco
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Zlatko Sikorsky, 36 anni, è stato aggredito da un altro detenuto nel carcere di Brisbane: stava scontando la condanna per l’omicidio di Larissa Beilby, la fidanzata 16enne uccisa a pugni due anni prima
Francia, vietato filmare la polizia
Francia, vietato filmare la polizia
Un disegno di legge punta a impedire ai cittadini di riprendere le forze di polizia in azione: ai trasgressori 45mila euro di multa. Interviene anche l’Onu: deriva pericolosa che minaccia la libertà di espressione e di stampa
Eravamo quattro amici al pub
Eravamo quattro amici al pub
In Irlanda, 4 amici hanno acquistato un volo a prezzi stracciati per poter accedere all’area partenze dell’aeroporto di Dublino, dove pub e ristoranti sono aperti…
Scettico e no-mask? Niente ricovero
Scettico e no-mask? Niente ricovero
La polemica proposta di Willy Oggier, un economista svizzero che propone un registro nazionale in cui ognuno è libero di dichiarare la propria posizione in merito al virus, ma accettando anche l’idea che non sarà curato
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Dopo la spaccatura fra Johnson e il suo stratega Dominic Cummings, emerge sempre di più la figura della fidanzata del premier. Una donna tosta che sa cosa vuole, e soprattutto come ottenerlo
GB, la faida al 10 di Downing Street
GB, la faida al 10 di Downing Street
Dominic Cummings, il guru della Brexit, silurato da BoJo pare anche su gentile richiesta della fidanzata. Un maremoto che potrebbe costare la poltrona al premier
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Per due anni, il giornalista Valentin Gendrot si è finto un agente per scrivere un libro in cui ha raccontato decine di episodi abusi e razzismo, ma anche le difficili condizioni in cui lavorano i poliziotti
Putin pronto a lasciare
Putin pronto a lasciare
Un tabloid inglese rivela che il presidente russo sarebbe affetto da Parkinson: il Cremlino smentisce, ma tutto lascia pensare ad un passaggio di consegne imminente