Malta, il premier Muscat pronto alle dimissioni

| Avrebbe voluto resistere altri 6-8 mesi, ma le pieghe dell’inchiesta sull’omicidio della giornalista hanno convinto il premier a fare un passo indietro

+ Miei preferiti
Letteralmente travolto dagli sviluppi dell’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia, il premier Joseph Muscat sarebbe prossimo alle dimissioni. La decisione, come svela il quotidiano “Times of Malta, era nell’aria, anche se Muscat sembrava in un primo momento intenzionato a resistere altri sei-otto mesi in carica, ma l’improvvisa crisi politica l’avrebbe convinto a comunicare la scelta al suo governo e al presidente George Vella, da cui si sarebbe recato nelle scorse ore. Secondo alcune fonti, il premier avrebbe intenzione di comunicare le sue dimissioni in un discorso televisivo a reti unificate, nel tentativo di prendere le distanze da Yorgen Fenech, il re dei casinò maltesi accusato di essere il mandante dell’omicidio del giornalista 53enne, ma soprattutto in stretti rapporti con il governo in qualità di direttore generale della cordata che si era aggiudicata l’appalto per la costruzione della nuova centrale a gas di Malta.

Non è ancora chiaro se il vice primo ministro Chris Fearne subentrerà alla guida del paese fino a gennaio, quando Malta dovrebbe andare al voto per avere un nuovo governo.

Nato a Pietà, località a pochi km da La Valletta, Joseph Muscat, 45 anni, è stato eletto primo ministro di Malta il 9 marzo del 2013. Il suo nome, insieme a quello della moglie, era comparso nell’inchiesta dei “Panama Papers”, e malgrado sospetti di conti segreti all’estero e di interferenze dei servizi segreti russi, nulla sembra scalfire la sua carriera politica. Il suo mandato, secondo gli analisti, sarà comunque ricordato per una crescita economica impressionante e un basso livello di disoccupazione, anche se offuscato da accuse incessanti di corruzione, clientelismo e danni all’ambiente.

Galleria fotografica
Malta, il premier Muscat pronto alle dimissioni - immagine 1
Malta, il premier Muscat pronto alle dimissioni - immagine 2
Esteri
GB, lo scandalo Cummings travolge BoJo
GB, lo scandalo Cummings travolge BoJo
Il premier si rifiuta di chiedere le dimissioni del suo fidato consigliere, che durante il lockdown ha impunemente attraversato l’Inghilterra con la famiglia
GB: il ritorno dei «covidiot»
GB: il ritorno dei «covidiot»
Migliaia di persone, attirato da caldo e bel tempo, hanno letteralmente invaso le spiagge di diverse località di villeggiatura. Durante la notte, tende e camper sono spuntate ovunque
La pandemia ha allargato le crepe del Regno Unito
La pandemia ha allargato le crepe del Regno Unito
Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord, i quattro paesi che compongono il Regno Unito, hanno un approccio opposto alla crisi del coronavirus. Una divisione che dopo la Brexit mette sempre più in discussione il futuro del Paese
Francia, monta la rabbia delle banlieue
Francia, monta la rabbia delle banlieue
Intere comunità si sono sentite abbandonate e minacciate da una crisi economica che si annuncia devastante. L’Eliseo teme il ritorno di disordini sociali
Il ritorno di BoJo
Il ritorno di BoJo
Dopo aver combattuto in prima persona contro il coronavirus, il premier torna ai posti di comando mettendo in guardia il Paese: “Non è il momento di allentare le misure di contenimento”
GB, uscire di casa per comprare alcolici incluso nelle necessità
GB, uscire di casa per comprare alcolici incluso nelle necessità
È vietato acquistare vernici e pennelli per ridipingere casa, ma non fare scorta di birra e vino, oltre ad una passeggiata rilassante dopo un litigio. Le stranezze della Gran Bretagna
Gli allegri vacanzieri di Cannes
Gli allegri vacanzieri di Cannes
Un jet privato e tre elicotteri atterrano a Marsiglia: a bordo un gruppo di persone invitate per una vacanza pasquale da un ricco croato. Tutti rispediti al mittente dalle autorità francesi
La proposta di due medici francesi: test per il vaccino in Africa
La proposta di due medici francesi: test per il vaccino in Africa
Sommersi da critiche, minacce, insulti e accuse di razzismo piovute da tutto il mondo, due stimati medici francesi sono costretti a fare marcia indietro sulla proposta di testare i vaccini dove la popolazione è più debole
Russia: durante l’isolamento uccide 5 vicini
Russia: durante l’isolamento uccide 5 vicini
Un uomo di un villaggio della Russia occidentale infastidito dal chiasso dei vicini, ha iniziato un litigio che è sfociato in tragedia
L’Alta Corte australiana assolve il cardinale Pell
L’Alta Corte australiana assolve il cardinale Pell
Accusato da un uomo che afferma di essere stato violentato insieme ad un compagno di coro, morto suicida, l’alto prelato scagionato al terzo grado di giustizia. La sentenza non è appellabile