Muore in scena fra le risate del pubblico

| Ian Cognito, comico inglese 60enne, aveva appena finito di pronunciare una battuta sulla morte quando si è accasciato su una sedia, ma il pubblico ha creduto fosse uno sketch

+ Miei preferiti
Si dice che il sogno di ogni grande attore sia quello di morire in scena, regalando al pubblico anche l’ultimo istante di vita. A Ian Cognito, nome d’arte di Paul barbieri, londinese classe 1958, è successo davvero. Qualche sera fa, sul palco del “The Attic”, un locale affollato di Bicester, nell’Oxfordshire, in Inghilterra, Ian aveva appena finito di pronunciare una battuta che a questo punto suona come profetica di un malessere che lo preoccupava: “Immaginate di avere un ictus e svegliarvi parlando gallese. Pensate se dovesse accadere a me, davanti a tutti voi”. Quindi è sembrato barcollare e il respiro è diventato affannoso: si è seduto su una sedia sul palcoscenico ed è rimasto immobile per qualche minuto, mentre la gente rideva pensando ad una gag particolarmente riuscita.

Dopo almeno cinque minuti di silenzio, intuendo che qualcosa non andasse, Andrew Bird, il direttore del locale, è entrato in scena per capire se si trattava di uno scherzo, ma quando Ian non si è mosso, due infermieri presenti in sala sono saliti sul palco per prestargli le prime cure in attesa dell’ambulanza. Non c’era più nulla da fare: Ian Cognito era morto davvero, per un infarto fulminante.

“Tutti, me compreso, eravamo convinti che stesse scherzando”, ha raccontato il titolare del locale, ricordando che poco prima di entrare in scena, il comico gli aveva confidato di sentirsi poco bene, ma aveva insistito per fare il suo spettacolo e non scontentare la gente che aveva pagato per vederlo.

Paul Barbieri, apprezzato “stand-up comedian” di origini italiane, era un comico che malgrado una certa notorietà non era mai riuscito a fare il grande salto verso la popolarità. Anni fa era finito al centro di un caso di cronaca perché aveva gettato dalla finestra il televisore della sua camera d’albergo: “Volevo protestare, il servizio in camera in ritardo”, aveva commentato.

Galleria fotografica
Muore in scena fra le risate del pubblico - immagine 1
Muore in scena fra le risate del pubblico - immagine 2
Esteri
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
Studentessa senegalese considerata una celebrità in Patria, è svanita nel nulla il 4 gennaio scorso, mentre rientrava a Parigi dopo le feste di Natale
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le famiglie in attesa di scoprire il destino dei propri cari raccontano chi erano alcune delle vittime del Boeing 737. Le autorità stanno raccogliendo campioni di Dna per identificare i resti
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
L’esercito indonesiano ha individuato un segnale che ha permesso ai sommozzatori di individuare il punto in cui l’aereo sarebbe esploso. Ancora da chiarire le cause del disastro
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Adamo canto, ex maggiordomo reale, avrebbe rubato un centinaio di oggetti appartenenti alla Royal Family per poi rivenderli su eBay
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Esplode uno scandalo che fa indignare il Paese: una ventina di personaggi illustri sarebbe stato vaccinato perfino prima di medici e infermieri. Il ministro della salute annuncia un’inchiesta
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
Il 2020 appena concluso ha lacerato il tessuto sociale del Regno Unito, mostrando disuguaglianze ed egoismi. Se la Scozia preme per l’indipendenza, cresce il malumore anche in Irlanda e Galles
Lo strappo del padre di BoJo
Lo strappo del padre di BoJo
Mentre Boris festeggia la faticosa conquista della Brexit, suo papà Stanley fa le valigie: “voglio restare europeo”, dice annunciando la richiesta di cittadinanza francese
Il discorso di addio della Merkel
Il discorso di addio della Merkel
Nel consueto discorso di fine anno rivolto ai tedeschi, la cancelliera annuncia che è “l’ultima volta in cui mi rivolgo a voi in questo ruolo”. Il suo mandato scade il prossimo 23 settembre, e ha già annunciato di non volersi ricandidare
L’anno difficile di Elisabetta
L’anno difficile di Elisabetta
Una donna sola al comando: più volte nel corso del 2020, la regina ha affrontato questioni pubbliche e scossoni privati. Mai in affanno o sopra le righe, continua a guidare il Paese durante la Brexit e la pandemia come solo lei sa fare
La rabbia esplode tra i camionisti fermi a Dover
La rabbia esplode tra i camionisti fermi a Dover
Da tre giorni fermi con i loro tir, hanno tentato di forzare un blocco della polizia inglese. La Francia ha annunciato la riapertura delle frontiere, ma l’obbligo di test e tamponi allunga i tempi