Parigi, the day after

| Il presidente Macron annuncia pugno di ferro, i ministri del suo governo definiscono assassini i manifestanti. Il 18esimo sabato dei Gilet Jaunes è stato davvero quello del giro di boa. Danni per centinaia di milioni di euro

+ Miei preferiti
Il giorno dopo di quello che i Gilet Jaunes hanno definito “l’ultimatum a Macron” si contano i danni. Gli Champs-Élysées, l’elegante viale nel cuore della capitale francese, meta di turismo e di shopping fra i più esclusivi, è un campo di battaglia. L’iniezione dei Black Bloc nel 18esimo sabato di protesta ha alzato il livello dello scontro, dopo settimane in cui tutto era sembrato affievolirsi. Il bilancio è pesante, da guerriglia vera: 11 feriti, una mamma e il suo bambino salvati in extremis dai vigili del fuoco dalle fiamme che hanno invaso un palazzo, negozi devastati, decine di automobili date alle fiamme, segnali stradali divelti, 82 arresti (237 in tutta la Francia), una nuvola di gas lacrimogeni che è rimasta per ore sulla zona, lanciati dai 5.000 agenti di polizia schierati per respingere un mare di gilet gialli, 44mila secondo la polizia. La sede di una banca data alle fiamme, lo storico ristorante “Forquet’s” saccheggiato insieme a boutique e negozi fra cui “Bulgari”, “Hugo Boss” “Zara” e “Disneystore”.

In rete circolano le immagini, accompagnate da migliaia di visualizzazioni e compiacimenti, di momenti della battaglia: un’auto della polizia accerchiata e presa a sassate, poliziotti colpiti.

Le parole di Edoard Philippe, il primo ministro sono durissime: “Non si tratta né di manifestanti né di casseur, questi sono assassini”. Gli fa eco il ministro dell’interno, Christophe Castagner: “Hanno risposto in massa all’appello alla violenza fatto da alcuni leader dei gilet gialli”. Per finire con le parole del presidente Macron, secondo cui la misura è ormai colma: “Bisogna prendere decisioni chiare affinché tutto questo non si ripeta più. Quel che è avvenuto sugli Champs-Élysées non si chiama manifestazione. Tutti coloro che erano lì sono complici di quanto è accaduto”.

Galleria fotografica
Parigi, the day after - immagine 1
Parigi, the day after - immagine 2
Parigi, the day after - immagine 3
Parigi, the day after - immagine 4
Esteri
GB, lo scandalo Cummings travolge BoJo
GB, lo scandalo Cummings travolge BoJo
Il premier si rifiuta di chiedere le dimissioni del suo fidato consigliere, che durante il lockdown ha impunemente attraversato l’Inghilterra con la famiglia
GB: il ritorno dei «covidiot»
GB: il ritorno dei «covidiot»
Migliaia di persone, attirato da caldo e bel tempo, hanno letteralmente invaso le spiagge di diverse località di villeggiatura. Durante la notte, tende e camper sono spuntate ovunque
La pandemia ha allargato le crepe del Regno Unito
La pandemia ha allargato le crepe del Regno Unito
Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord, i quattro paesi che compongono il Regno Unito, hanno un approccio opposto alla crisi del coronavirus. Una divisione che dopo la Brexit mette sempre più in discussione il futuro del Paese
Francia, monta la rabbia delle banlieue
Francia, monta la rabbia delle banlieue
Intere comunità si sono sentite abbandonate e minacciate da una crisi economica che si annuncia devastante. L’Eliseo teme il ritorno di disordini sociali
Il ritorno di BoJo
Il ritorno di BoJo
Dopo aver combattuto in prima persona contro il coronavirus, il premier torna ai posti di comando mettendo in guardia il Paese: “Non è il momento di allentare le misure di contenimento”
GB, uscire di casa per comprare alcolici incluso nelle necessità
GB, uscire di casa per comprare alcolici incluso nelle necessità
È vietato acquistare vernici e pennelli per ridipingere casa, ma non fare scorta di birra e vino, oltre ad una passeggiata rilassante dopo un litigio. Le stranezze della Gran Bretagna
Gli allegri vacanzieri di Cannes
Gli allegri vacanzieri di Cannes
Un jet privato e tre elicotteri atterrano a Marsiglia: a bordo un gruppo di persone invitate per una vacanza pasquale da un ricco croato. Tutti rispediti al mittente dalle autorità francesi
La proposta di due medici francesi: test per il vaccino in Africa
La proposta di due medici francesi: test per il vaccino in Africa
Sommersi da critiche, minacce, insulti e accuse di razzismo piovute da tutto il mondo, due stimati medici francesi sono costretti a fare marcia indietro sulla proposta di testare i vaccini dove la popolazione è più debole
Russia: durante l’isolamento uccide 5 vicini
Russia: durante l’isolamento uccide 5 vicini
Un uomo di un villaggio della Russia occidentale infastidito dal chiasso dei vicini, ha iniziato un litigio che è sfociato in tragedia
L’Alta Corte australiana assolve il cardinale Pell
L’Alta Corte australiana assolve il cardinale Pell
Accusato da un uomo che afferma di essere stato violentato insieme ad un compagno di coro, morto suicida, l’alto prelato scagionato al terzo grado di giustizia. La sentenza non è appellabile