Per la corte suprema UK è illegale il blocco del parlamento

| Uno smacco al premier Boris Johnson, che era riuscito perfino a convincere la regina Elisabetta. La sempre più intricata questione della Brexit si avvia verso elezioni anticipate

+ Miei preferiti
“Illegale”: si riassume con una sola parola la doccia fredda della Corte Suprema inglese alla “prorogation”, la norma con cui premier Boris Johnson aveva deciso di fermare l’attività del Parlamento fino al 14 ottobre, a pochi giorni dalla scadenza del 31, la data ultima di scadenza della “Brexit”, l’uscita del Regno Unito dall’UE che ormai inizia ad assumere i contorni di una tragedia epocale.

La decisione, raggiunta peraltro all’unanimità, considera arbitraria l’imposizione del premier, con “effetti sulla nostra democrazia estremi”. Il riferimento è alle proteste che avevano accompagnato la decisione di imbavagliare i lavori di Westminster per evitare la legge che obbliga il premier a trattare un’uscita che non prevede il “no deal”, la mancanza di accordo cha trascinerebbe il Regno Unito in un baratro inesplorato e di grande pericolosità. Con la decisione della corte, che riapre ufficialmente il parlamento, lo storico speaker della camera John Bercow ha immediatamente convocato i deputati per sancire la “ripresa dei lavori”.

Ma la situazione peggiore è quella in cui piombato Boris Johnson – al momento impegnato a New York alla conferenza sul clima - che malgrado fino a ieri abbia negato di pensare alle dimissioni, si troverà nelle prossime ore a dover rispondere anche dell’onta di aver convinto la regina a firmare un provvedimento secondo lui perfettamente legale, che in realtà è stato considerato l’esatto contrario dall’arta corte britannica.

Una richiesta di dimissioni è arrivata in tempo reale da Jeremy Corbyn, e lo spettro delle elezioni anticipate si fa sempre più realistico, ormai quasi una strada obbligate per uscire da un impasse senza sbocchi.

Galleria fotografica
Per la corte suprema UK è illegale il blocco del parlamento - immagine 1
Esteri
GB, lo scandalo Cummings travolge BoJo
GB, lo scandalo Cummings travolge BoJo
Il premier si rifiuta di chiedere le dimissioni del suo fidato consigliere, che durante il lockdown ha impunemente attraversato l’Inghilterra con la famiglia
GB: il ritorno dei «covidiot»
GB: il ritorno dei «covidiot»
Migliaia di persone, attirato da caldo e bel tempo, hanno letteralmente invaso le spiagge di diverse località di villeggiatura. Durante la notte, tende e camper sono spuntate ovunque
La pandemia ha allargato le crepe del Regno Unito
La pandemia ha allargato le crepe del Regno Unito
Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord, i quattro paesi che compongono il Regno Unito, hanno un approccio opposto alla crisi del coronavirus. Una divisione che dopo la Brexit mette sempre più in discussione il futuro del Paese
Francia, monta la rabbia delle banlieue
Francia, monta la rabbia delle banlieue
Intere comunità si sono sentite abbandonate e minacciate da una crisi economica che si annuncia devastante. L’Eliseo teme il ritorno di disordini sociali
Il ritorno di BoJo
Il ritorno di BoJo
Dopo aver combattuto in prima persona contro il coronavirus, il premier torna ai posti di comando mettendo in guardia il Paese: “Non è il momento di allentare le misure di contenimento”
GB, uscire di casa per comprare alcolici incluso nelle necessità
GB, uscire di casa per comprare alcolici incluso nelle necessità
È vietato acquistare vernici e pennelli per ridipingere casa, ma non fare scorta di birra e vino, oltre ad una passeggiata rilassante dopo un litigio. Le stranezze della Gran Bretagna
Gli allegri vacanzieri di Cannes
Gli allegri vacanzieri di Cannes
Un jet privato e tre elicotteri atterrano a Marsiglia: a bordo un gruppo di persone invitate per una vacanza pasquale da un ricco croato. Tutti rispediti al mittente dalle autorità francesi
La proposta di due medici francesi: test per il vaccino in Africa
La proposta di due medici francesi: test per il vaccino in Africa
Sommersi da critiche, minacce, insulti e accuse di razzismo piovute da tutto il mondo, due stimati medici francesi sono costretti a fare marcia indietro sulla proposta di testare i vaccini dove la popolazione è più debole
Russia: durante l’isolamento uccide 5 vicini
Russia: durante l’isolamento uccide 5 vicini
Un uomo di un villaggio della Russia occidentale infastidito dal chiasso dei vicini, ha iniziato un litigio che è sfociato in tragedia
L’Alta Corte australiana assolve il cardinale Pell
L’Alta Corte australiana assolve il cardinale Pell
Accusato da un uomo che afferma di essere stato violentato insieme ad un compagno di coro, morto suicida, l’alto prelato scagionato al terzo grado di giustizia. La sentenza non è appellabile