Regno Unito: l’esercito a caccia delle nuove varianti del virus

| Un laboratorio chimico-batteriologico militare finanziato per scovare e individuare i ceppi del virus che circolano nel Paese: ne hanno trovati quattro, tutti coperti dal vaccino

+ Miei preferiti
Almeno 35 milioni di sudditi di Sua Maestà hanno ricevuto il vaccino, un numero che consente al Regno Unito riaperture che suonano come un lento e graduale ritorno alla normalità. Ma vincere una battaglia non vuol dire uscire vincitori da una guerra che gli esperti definiscono ancora lunga e difficile. Per questo, svela il “Financial Times”, il governo ha appena stanziato 30 milioni di sterline per finanziare la ricerca sulle varianti presenti e future del virus. La somma, che si aggiunge ad altri 20 milioni di sterline stanziate a inizio anno, è destinata al laboratorio militare top secret di Porton Down, specializzato in armi batteriologiche e chimiche e gestito dal Ministero della Difesa.

Nel Regno Unito, in questi giorni, si respira l’aria del ritorno alla quotidianità, con ristoranti, pub e negozi che aprono o sono prossimi a farlo, secondo un calendario che arriva alla fatidica data del “liberi tutti”, al momento fissata nel 21 giugno prossimo. A renderla possibile dati che parlano di una sola vittima registrata lunedì e quattro ieri, ma il timore del possibile arrivo di una delle varianti che circolano nel pianeta ha convinto il ministro della salute Matt Hancock ad agire con decisione ancora maggiore per non perdere quanto riguadagnato in questi giorni, a costo di pene e fatiche da parte della popolazione.

Dal poco che trapela, gli scienziati militari di Porton Down avrebbero individuato quattro nuove varianti del virus che iniziano a circolare nel Regno Unito: la brasiliana, l’indiana, la sudafricana ed una definita “variante del Kent”. Tutte, a quanto si apprende sarebbero comunque coperte dai vaccini, in modo da scongiurare almeno forme che richiedano il ricovero in ospedale.

A Londra, intanto, fervono i preparativi per la partenza della fase di richiamo, con la terza dose di vaccino prevista inizialmente per tutti coloro che hanno più di 50 anni.

Esteri
L’infermiera che ha rubato la carta di credito ad un paziente morto
L’infermiera che ha rubato la carta di credito ad un paziente morto
È successo lo scorso gennaio: Ayesha Basharat stava radunando gli effetti personali di un paziente appena morto per Covid e ha usato la sua carta di credito per comprare bibite e snack
La vendetta di Cummings: affossare Boris Johnson
La vendetta di Cummings: affossare Boris Johnson
L’ex braccio destro del premier si prepara a deporre davanti alla commissione che indaga sulla gestione della pandemia da parte del governo. E promette di far saltare in aria Downing Street
I britannici possono viaggiare (ma non sanno dove andare)
I britannici possono viaggiare (ma non sanno dove andare)
Il via libera a viaggi e spostamenti si scontra con un sistema di classificazione dei paesi a semaforo: quelli che rappresentano le mete turistiche tradizionali sono tutti in giallo, quindi sconsigliati
Belgio, caccia al Rambo negazionista
Belgio, caccia al Rambo negazionista
Un ex militare armato è scomparso dopo aver giurato di voler uccidere un noto virologo belga. Sulle sue tracce più di 400 agenti e il timore che voglia scatenare “una piccola guerra”
È morto il «Mostro delle Ardenne»
È morto il «Mostro delle Ardenne»
Michel Fourtinet, serial kliller francese accusato di aver ucciso 9 ragazzine e dell’omicidio di altre 10 persone, on la complicità della moglie, è morto in carcere a 79 anni
La Scozia pretende un secondo referendum
La Scozia pretende un secondo referendum
La vittoria dei nazionalisti alle elezioni riaccende il sogno dell’indipendenza. Ma Johnson non vuole saperne
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Iniziato a Parigi il processo per l’estradizione dei terroristi italiani
Si prevede un lungo e difficile percorso, mentre gli imputati si presentano in aula per la prima volta e si susseguono gli appelli a Macron per bloccare la richiesta italiana
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
La guerra dell’Oktoberfest fra Monaco e Dubai
Con la prossima edizione ancora a rischio apertura, la Germania è insorta contro una notizia che voleva l’evento di Monaco spostato a Dubai. In realtà si tratta di una copia, anche se lo zampino tedesco pare ci sia
Cambio d'immagine dell'Mi5: «Non siamo come James Bond»
Cambio d
Il celebre servizio segreto inglese apre un profilo Instagram per raccontarsi e sfatare i luoghi comuni legati al lavoro delle spie. Ma senza rivelare nulla di compromettente
La talpa del 10 di Downing Street
La talpa del 10 di Downing Street
I tabloid inglesi continuano ad essere inondati di rivelazioni scottanti sugli atteggiamenti e il comportamento del premier Johnson. Sospettato numero uno David Cummings, l'ex braccio destro in cerca di vendetta