Ritrovato il violino di Stephen Morris

| L’autore del furto ha accettato di restituire il prezioso strumento, dimenticato dal musicista su un treno

+ Miei preferiti
Si è conclusa nel migliore dei modi, una vicenda che qualche giorno fa aveva fatto il giro del mondo: in un momento di distrazione, Stephen Morris, un celebre violinista inglese che oltre ad aver inciso brani per le colonne sonore de “Il Signore degli Anelli” e la saga di “007”, vanta collaborazioni anche con David Bowie e Stevie Wonder, aveva dimenticato il suo prezioso violino sulla cappelliera di un treno partito da Londra con destinazione Orpington. Uno strumento di 300 anni, un rarissimo esemplare realizzato nel 1709 dal liutaio David Tecchler, valutato in circa 300 mila euro. Morris avrebbe dovuto suonare con la “Royal Philarmonic Orchestra” in due concerti di Andrea Bocelli.

Quando si è accorto della grave dimenticanza, il violinista ha immediatamente avvertito la polizia, che a sua volta ha contattato il personale del treno, ma del violino non c’era più traccia. Il musicista ha lanciato un appello per riavere il prezioso strumento, acquistato nel 2013, mentre la polizia diffondeva il fermo immagine di una videocamera di sorveglianza che inquadra un uomo sospettato del furto nei pressi della stazione di Bromley South. 

Ma nelle scorse ore, come rivelano i tabloid inglesi in queste ore, Stephen Morris è tornato in possesso del suo prezioso violino. Il caso è stato seguito da un ex detective, che è riuscito prima della polizia a individuare l’autore del furto, proponendogli di restituire lo strumento senza alcuna conseguenza penale.

Un uomo che affermava di chiamarsi Gene, aveva contattato il violinista attraverso via Twitter, sostenendo di conoscere la persona nella foto. A quel punto, Morris ha allertato un suo amico, l’ufficiale di Scotland Yard in pensione Mike Pannett, chiedendogli un aiuto nella gestione della trattativa. “Per esperienza avevo capito che non si trattava di un criminale incallito. Avevamo a che fare con qualcuno che aveva commesso un piccolo furto, ma era finito con l’andare nel panico quando si è accorto del clamore internazionale suscitato dalla notizia”. Dopo due giorni di fitte trattative, il misterioso Gene ha accettato di incontrare Stephen Morris in un parcheggio vicino alla stazione ferroviaria di Beckenham Junction alle 22 di venerdì scorso.

Nelle vicinanze erano piazzati il detective e alcuni agenti di polizia, pronti ad intervenire nel caso la consegna fosse andata male. “Era molto teso, ma voleva soltanto scusarsi e stringere la mano di Stephen”.

Galleria fotografica
Ritrovato il violino di Stephen Morris - immagine 1
Esteri
La Francia scopre “la truffa Le Drian”
La Francia scopre “la truffa Le Drian”
Fra il 2015 e l’anno successivo, una banda di abili truffatori ha sottratto 80 milioni di euro a imprenditori fingendo di essere il ministro degli esteri francese: il denaro sarebbe servito per liberare ostaggi nelle mani dei terroristi
Lo scandalo Griveaux sulle comunali di Parigi
Lo scandalo Griveaux sulle comunali di Parigi
Il candidato di “En Marche”, fedelissimo di Macron, travolto dalla pubblicazioni di messaggi e video intimi con un’amante. Inevitabili le sue dimissioni
Abusava di donne malate di cancro
Abusava di donne malate di cancro
Manish Shah, medico londinese, condannato a 3 ergastoli: avrebbe abusato e maltrattato 23 donne affette da tumore
Schumacher, il giallo delle foto rubate
Schumacher, il giallo delle foto rubate
Un tabloid inglese denuncia di aver ricevuto l’offerta di un “pacchetto di immagini” che ritraggono Schumy nel letto della sua residenza di Ginevra. La moglie Corinna ha allertato avvocati e forze dell’ordine per bloccare la diffusione
Harry rompe il silenzio
Harry rompe il silenzio
Il duca di Sussex racconta la propria versione del divorzio dell’anno nel corso di un evento benefico: “Il Regno Unito è casa mia, e questo non cambierà mai”
Andrea non avrà più agenti a proteggerlo
Andrea non avrà più agenti a proteggerlo
La polemica sui costi della sicurezza di Harry e Meghan ha coinvolto anche il duca di York: secondo alcune fonti vicine a Scotland Yard, “spendere tanti soldi per qualcuno che non ha più ruoli pubblici è immorale”
I Sussex in Canada? E chi li vuole?
I Sussex in Canada? E chi li vuole?
Nel paese nordamericano infiamma il dibattito: Harry e Meghan non pensino di arrivare qui e sentirsi reali perché non lo sono. E non da ultimo, chi pagherà l’apparato di cui si circondano, valutato in 10 milioni di dollari ogni anno?
Yamaha: non nascondetevi nelle custodie
Yamaha: non nascondetevi nelle custodie
Dopo il clamore della rocambolesca fuga di Carlo Ghosn, il colosso giapponese di strumenti e attrezzature musicali avvisa: non provateci, è molto pericoloso
Il villaggio dove apparivano i soldi
Il villaggio dove apparivano i soldi
Per anni, decine di abitanti di un piccolo centro inglese hanno ritrovato per strada mazzette da 2.000 sterline, riconsegnandole tutte alla polizia. Ma ora, il mistero è stato svelato…
Lady Kitty, il nuovo imbarazzo reale
Lady Kitty, il nuovo imbarazzo reale
La sexy nipote di Lady Diana, 28 anni, pronta a sposare il fidanzato 61enne. Una relazione poco gradita alla famiglia, che si aggiunge agli altri guai