Ritrovato il violino di Stephen Morris

| L’autore del furto ha accettato di restituire il prezioso strumento, dimenticato dal musicista su un treno

+ Miei preferiti
Si è conclusa nel migliore dei modi, una vicenda che qualche giorno fa aveva fatto il giro del mondo: in un momento di distrazione, Stephen Morris, un celebre violinista inglese che oltre ad aver inciso brani per le colonne sonore de “Il Signore degli Anelli” e la saga di “007”, vanta collaborazioni anche con David Bowie e Stevie Wonder, aveva dimenticato il suo prezioso violino sulla cappelliera di un treno partito da Londra con destinazione Orpington. Uno strumento di 300 anni, un rarissimo esemplare realizzato nel 1709 dal liutaio David Tecchler, valutato in circa 300 mila euro. Morris avrebbe dovuto suonare con la “Royal Philarmonic Orchestra” in due concerti di Andrea Bocelli.

Quando si è accorto della grave dimenticanza, il violinista ha immediatamente avvertito la polizia, che a sua volta ha contattato il personale del treno, ma del violino non c’era più traccia. Il musicista ha lanciato un appello per riavere il prezioso strumento, acquistato nel 2013, mentre la polizia diffondeva il fermo immagine di una videocamera di sorveglianza che inquadra un uomo sospettato del furto nei pressi della stazione di Bromley South. 

Ma nelle scorse ore, come rivelano i tabloid inglesi in queste ore, Stephen Morris è tornato in possesso del suo prezioso violino. Il caso è stato seguito da un ex detective, che è riuscito prima della polizia a individuare l’autore del furto, proponendogli di restituire lo strumento senza alcuna conseguenza penale.

Un uomo che affermava di chiamarsi Gene, aveva contattato il violinista attraverso via Twitter, sostenendo di conoscere la persona nella foto. A quel punto, Morris ha allertato un suo amico, l’ufficiale di Scotland Yard in pensione Mike Pannett, chiedendogli un aiuto nella gestione della trattativa. “Per esperienza avevo capito che non si trattava di un criminale incallito. Avevamo a che fare con qualcuno che aveva commesso un piccolo furto, ma era finito con l’andare nel panico quando si è accorto del clamore internazionale suscitato dalla notizia”. Dopo due giorni di fitte trattative, il misterioso Gene ha accettato di incontrare Stephen Morris in un parcheggio vicino alla stazione ferroviaria di Beckenham Junction alle 22 di venerdì scorso.

Nelle vicinanze erano piazzati il detective e alcuni agenti di polizia, pronti ad intervenire nel caso la consegna fosse andata male. “Era molto teso, ma voleva soltanto scusarsi e stringere la mano di Stephen”.

Galleria fotografica
Ritrovato il violino di Stephen Morris - immagine 1
Esteri
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
È un giallo la scomparsa di Diary Sow
Studentessa senegalese considerata una celebrità in Patria, è svanita nel nulla il 4 gennaio scorso, mentre rientrava a Parigi dopo le feste di Natale
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le vite che il volo Sriwijaya Air si è portato via
Le famiglie in attesa di scoprire il destino dei propri cari raccontano chi erano alcune delle vittime del Boeing 737. Le autorità stanno raccogliendo campioni di Dna per identificare i resti
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
Boeing inabissato, trovati detriti e resti umani
L’esercito indonesiano ha individuato un segnale che ha permesso ai sommozzatori di individuare il punto in cui l’aereo sarebbe esploso. Ancora da chiarire le cause del disastro
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Condannato il ladro di Buckingham Palace
Adamo canto, ex maggiordomo reale, avrebbe rubato un centinaio di oggetti appartenenti alla Royal Family per poi rivenderli su eBay
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Polonia, il vaccino prima ai Vip
Esplode uno scandalo che fa indignare il Paese: una ventina di personaggi illustri sarebbe stato vaccinato perfino prima di medici e infermieri. Il ministro della salute annuncia un’inchiesta
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
2021, l’anno in cui il Regno Unito potrebbe andare in pezzi
Il 2020 appena concluso ha lacerato il tessuto sociale del Regno Unito, mostrando disuguaglianze ed egoismi. Se la Scozia preme per l’indipendenza, cresce il malumore anche in Irlanda e Galles
Lo strappo del padre di BoJo
Lo strappo del padre di BoJo
Mentre Boris festeggia la faticosa conquista della Brexit, suo papà Stanley fa le valigie: “voglio restare europeo”, dice annunciando la richiesta di cittadinanza francese
Il discorso di addio della Merkel
Il discorso di addio della Merkel
Nel consueto discorso di fine anno rivolto ai tedeschi, la cancelliera annuncia che è “l’ultima volta in cui mi rivolgo a voi in questo ruolo”. Il suo mandato scade il prossimo 23 settembre, e ha già annunciato di non volersi ricandidare
L’anno difficile di Elisabetta
L’anno difficile di Elisabetta
Una donna sola al comando: più volte nel corso del 2020, la regina ha affrontato questioni pubbliche e scossoni privati. Mai in affanno o sopra le righe, continua a guidare il Paese durante la Brexit e la pandemia come solo lei sa fare
La rabbia esplode tra i camionisti fermi a Dover
La rabbia esplode tra i camionisti fermi a Dover
Da tre giorni fermi con i loro tir, hanno tentato di forzare un blocco della polizia inglese. La Francia ha annunciato la riapertura delle frontiere, ma l’obbligo di test e tamponi allunga i tempi