Schumacher, il giallo delle foto rubate

| Un tabloid inglese denuncia di aver ricevuto l’offerta di un “pacchetto di immagini” che ritraggono Schumy nel letto della sua residenza di Ginevra. La moglie Corinna ha allertato avvocati e forze dell’ordine per bloccare la diffusione

+ Miei preferiti
Un team di avvocati della famiglia Schumacher e una squadra specializzata della polizia sono al lavoro per bloccare la pubblicazione di “un pacchetto di foto” che ritraggono Michael nel letto della sua residenza di Ginevra, dove è costretto dal terribile incidente del 29 dicembre 2013 sulle nevi di Meribel.

È stato il tabloid inglese “Mirror” a rivelare l’esistenza delle immagini, scattate non si sa da chi ma soprattutto senza alcuna autorizzazione da parte della famiglia, che da sette anni ha eretto intorno all’ex campione di F1 un muro di riserbo e privacy invalicabile. Il pacchetto di foto, definite “macabre”, sarebbe stato offerto al tabloid per un milione di sterline, pari a 1,3 milioni di dollari.

È l’ennesimo colpo di scena sulle misteriose condizioni di salute del campione tedesco, su cui di recente si era pronunciato un neurochirurgo, definendole “molto peggiorate negli ultimi tempi nella struttura organica, muscolare e scheletrica, tutte molto alterate e deteriorate”. Una dichiarazione che è sembrata stridere con quanto affermato la moglie Corinna poche settimane prima, nell’anniversario dell’incidente sulle nevi svizzere: “Le grandi cose iniziano con piccoli passi”.

Non è la prima volta che la vicenda di Michael Schumacher deve vedersela con qualcuno convinto di poter fare soldi sulla pelle dell’ex campione: nel 2014 un funzionario del trasporto medico svizzero aveva trafugato le cartelle cliniche di Schumy, salvo poi suicidarsi in una cella.

Esteri
Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera
Germania, tutti con il «Rambo» della Foresta Nera
Da giorni gli danno la caccia centinaia di agenti di polizia, ma conosce talmente bene la zona da sfuggire alla cattura. Sconosciuti i motivi della fuga
GB: stupri e violenze alla St. Andrew University
GB: stupri e violenze alla St. Andrew University
Il prestigioso ateneo scozzese al centro di diverse denunce per violenza sessuale avvenute all’interno di una confraternita in stile campus americano
Olanda, i container per le torture
Olanda, i container per le torture
In coordinamento con la polizia europea, le forze dell’ordine olandesi hanno sgominato una banda che aveva attrezzato sei container per torturare
Scandalo in Ungheria: niente carcere per il diplomatico pedofilo
Scandalo in Ungheria: niente carcere per il diplomatico pedofilo
Finito al centro di un’indagine internazionale per possesso di materiale pedopornografico pedofilia, all’ex ambasciatore ungherese in Perù vicino al presidente Orban è stato garantito un trattamento giudiziario di favore
Per sempre Putin
Per sempre Putin
Si avvia alla conclusione il referendum costituzionale voluto dal Cremlino per eliminare il limite dei mandati presidenziali: Vladimir può restare al comando fino al 2036
«Il castello non è un gabinetto»
«Il castello non è un gabinetto»
Gli immensi giardini della tenuta di Balmoral, in Scozia, residenza estiva della Regina, sono aperti al pubblico. Ma gli addetti ai giardini si lamentano: troppa gente fa i propri bisogni dove capita
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
Un breve video diventato virale mostra un rapporto sessuale fra un uomo e una probabile prostituta consumato su un Suv bianco dell’organizzazione umanitaria
Londra: la festa diventata rivolta
Londra: la festa diventata rivolta
A Brixton, nel sud di Londra, una festa di strada si è trasformata in enorme rissa all’arrivo degli agenti
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Un rider padre di 5 figli muore per le conseguenze della “tecnica di soffocamento” della polizia di Parigi. E mentre le proteste aumentano, si scopre un altro caso analogo dimenticato dalle cronache
Blogger russa muore in un incidente in moto
Blogger russa muore in un incidente in moto
Anastasia Tropitsel, 18 anni, in vacanza a Bali, si è schiantata con la sua moto contro una recinzione. Illeso il fidanzato che viaggiava con lei