Sei pompieri di Parigi stuprano una studentessa

| Da eroi di Notre-Dame ad accusati di violenza carnale da una giovane norvegese che ha raccontato di essere stata violentata in caserma da sei o sette uomini

+ Miei preferiti
Dalla notte del tragico rogo della cattedrale di Notre-Dame, si erano goduti un bagno di popolarità e di apprezzamenti dalla Francia intera, per l’impegno dimostrato nel tentativo di salvare un pezzo della storia di Francia. Ma adesso, sul corpo dei Vigili del Fuoco si Parigi si addensano nuvole scure. Sei pompieri in servizio nei reparti della capitale francese sarebbero finiti al centro di un’inchiesta per un caso di stupro denunciato da una studentessa norvegese. La giovane sarebbe stata violentata in una delle caserme dei “Sapeurs Pompiers” dopo aver ammesso di aver avuto rapporti consenzienti con uno di loro: gli altri si sarebbero uniti poco dopo, convinti di poterne approfittare.

L’episodio sarebbe avvenuto nella notte fra venerdì e sabato scorso, quando i sei pompieri stavano festeggiando il trasferimento di uno di loro. Nel locale, i sei avrebbe fatto amicizia con la giovane, invitandola prima a continuare la serata per bere qualcosa, quindi in caserma, dove si sarebbe consumato lo stupro. La giovane ha raccontato di essere stata abusata da almeno “sei o sette uomini” e di essere stata rinchiusa nei bagni della struttura fino al mattino successivo.

I sei si sono presentati davanti ad un giudice lunedì mattina, e dopo essere stati ascoltati sono usciti come “testimoni qualificati”, definizione che la legge francese assegna a qualcuno su cui al momento pendono forti sospetti di coinvolgimenti in reati. In attesa che si concludano ulteriori indagini volute dalla procura parigina, i sei pompieri sono stai sospesi dal servizio. “Si tratta di gesti che non possono essere tollerati: sono contrari ai valori del corpo dei Vigili del Fuoco. Se le accuse saranno confermate, mostreremo la massima fermezza possibile”, ha commentato il capo dei Sapeurs Pompiers di Parigi.

Esteri
Per sempre Putin
Per sempre Putin
Si avvia alla conclusione il referendum costituzionale voluto dal Cremlino per eliminare il limite dei mandati presidenziali: Vladimir può restare al comando fino al 2036
«Il castello non è un gabinetto»
«Il castello non è un gabinetto»
Gli immensi giardini della tenuta di Balmoral, in Scozia, residenza estiva della Regina, sono aperti al pubblico. Ma gli addetti ai giardini si lamentano: troppa gente fa i propri bisogni dove capita
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
Un breve video diventato virale mostra un rapporto sessuale fra un uomo e una probabile prostituta consumato su un Suv bianco dell’organizzazione umanitaria
Londra: la festa diventata rivolta
Londra: la festa diventata rivolta
A Brixton, nel sud di Londra, una festa di strada si è trasformata in enorme rissa all’arrivo degli agenti
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Un rider padre di 5 figli muore per le conseguenze della “tecnica di soffocamento” della polizia di Parigi. E mentre le proteste aumentano, si scopre un altro caso analogo dimenticato dalle cronache
Blogger russa muore in un incidente in moto
Blogger russa muore in un incidente in moto
Anastasia Tropitsel, 18 anni, in vacanza a Bali, si è schiantata con la sua moto contro una recinzione. Illeso il fidanzato che viaggiava con lei
Russia: l’infermiera in bikini diventa modella
Russia: l’infermiera in bikini diventa modella
L’immagine di Nadezhda Zhukova in costume fra i malati di Covid-19 aveva fatto il giro del mondo. Un’inchiesta l’ha scagionata e ore sogna di diventare medico, ma nel frattempo ha iniziato anche a posare per un marchio sportivo
GB: notte di sangue a Reading
GB: notte di sangue a Reading
Un uomo armato di coltello si è gettato sulla folla che sciamava dopo una manifestazione antirazzismo: prima di essere bloccato è riuscito a uccidere tre persone e ferirne altrettanto. Per la polizia non si tratta di terrorismo
BoJo in difficoltà: troppe decisioni e scelte sbagliate
BoJo in difficoltà: troppe decisioni e scelte sbagliate
La stella dell’uomo forte della Brexit si sta offuscando: invece di pensare ai problemi del Paese, afflitto dal Covid-19 e da una crisi economica pesantissima, si concentra sul altro
Almeno 3.000 vittime di abusi nella chiesa francese
Almeno 3.000 vittime di abusi nella chiesa francese
Sono i risultati parziali delle indagini di una commissione che dopo il lockdown sta riprendendo ogni parrocchia e congregazione francese alla ricerca di casi avvolti nel silenzio