Sotto accusa la sicurezza dei tre principini

| Un trasportatore pregiudicato si è tranquillamente avvicinato a George, Charlotte e Louis, figli di William e Kate, scambiando qualche parola con il più grande. Una bufera che sta rimettendo in discussione tutto l’apparato di sicurezza

+ Miei preferiti
Nel silenzio ovattato della corte britannica, pare che in questi giorni si stiano levando parecchie urla e molte teste siano pronte a volare: in discussione c’è l’apparato di sicurezza che ruota intorno a George, Charlotte e Louis, i tre fratellini figli di William e Kate Middleton.

Su di loro vegliano con discrezione i servizi segreti e stuoli di guardie, o almeno così i sudditi di Sua Maestà pensavano fosse. Invece, è successo qualche giorno fa che il camion di una ditta di trasporti abbia varcato i cancelli di Kensington Palace per consegnare alcuni mobili. Nell’attesa delle autorizzazioni all’ingresso nell’edificio, dal camion è sceso Darren Benjamin, 40 anni, un pregiudicato che nel 2008 è stato condannato a sette anni di galera per aver picchiato e torturato un uomo insieme a due amici. Benjamin, che ha regolarmente scontato la sua pena trovando lavoro in un’impresa di trasporti, si è avvicinato ai tre pargoli reali, che erano in compagnia della tata, scambiando qualche parola proprio con George, il più grande dei tre, curioso come tutti i bambini della sua età.

Non è successo null’altro: la consegna è stata fatta e il camion è uscito dai cancelli della residenza reale senza alcun intoppo, ma la facilità con cui uno sconosciuto, e per di più noto alla giustizia per essere un violento, sia riuscito ad avvicinarsi ai principini ha mandato su tutte le furie William e Kate. L’episodio è stato riportato dal “Sun”, che ha anche raccolto qualche battuta di Darren Benjamin, il quale ha definito George “un bambino simpatico e piacevole”.

Costretto a fare buon viso a cattivo gioco, anche William si è affrettato a dichiarare che “L’accaduto ci ha costretti ad avviare una revisione urgente del dispositivo di sicurezza, ma siamo convinti fermamente che i criminali meritino una seconda possibilità dopo aver scontato la loro pena”.

Galleria fotografica
Sotto accusa la sicurezza dei tre principini - immagine 1
Esteri
Gli enormi mal di testa di BoJo
Gli enormi mal di testa di BoJo
L’incubo del numero di infezioni in crescita, la poca voglia degli inglesi di ubbidire ancora, la Brexit da chiudere, la minaccia di un probabile lockdown, l’economia a pezzi: per il premier inglese si prepara un autunno infernale
GB, i curiosi casi dei boydguard sbadati
GB, i curiosi casi dei boydguard sbadati
Una guardia del corpo del ministro degli esteri Dominic Raab ha dimenticato la pistola sul sedile di un aereo. Pochi mesi fa, lo stesso aveva fatto un altro agente di scorta all’ex premier David Cameron. L’imbarazzo della polizia
Il ritorno dei Gilet Jaunes
Il ritorno dei Gilet Jaunes
Hanno sfilato lungo le strade di Parigi controllati da un mare di agenti: qualche tafferuglio bloccato dai lacrimogeni, e stessi slogan di mesi fa. Ma per le stampa francese è un ritorno sottotono
Il killer del sottomarino confessa l’omicidio
Il killer del sottomarino confessa l’omicidio
Peter Madsen, inventore di sottomarini tascabili, ha ammesso di aver ucciso e fatto a pezzi la giornalista Kim Wall. Si chiude con una confessione il “giallo del sottomarino” che da tre anni tiene banco in Danimarca
Il triste destino dei ponti di Londra
Il triste destino dei ponti di Londra
L’Hammersmith Bridge si sta sgretolando: è stato chiuso al traffico causando enormi problemi al traffico, ma non ci sono i fondi per ripararlo e neanche per un rattoppo. Ma non è l’unico ponte ad essere messo male
Parigi e Birmingham, sangue e dubbi
Parigi e Birmingham, sangue e dubbi
Mentre si fa sempre più strada l’ipotesi di scontri fra gang che hanno insanguinato il sabato sera della città inglese, a Parigi un uomo è stato accoltellato sui binari della Gare du Nord di Parigi
Germania, l’inspiegabile strage di una famiglia
Germania, l’inspiegabile strage di una famiglia
Una donna di 27 anni ha ucciso 5 dei suoi 6 figli tentando poi di togliersi la vita. Gli abitanti di Solingen raccontano di aver visto agenti in lacrime uscire dall’appartamento
GB, con la seconda ondata 85mila morti
GB, con la seconda ondata 85mila morti
È la peggiore delle previsioni fatte da uno studio governativo inglese realizzato da scienziati ed esperti. L’influenza stagionale potrebbe complicare l’individuazione di possibili contagi
Giovane mamma irlandese muore a Ibiza
Giovane mamma irlandese muore a Ibiza
Amy Connor, 23 anni, è stata trovata senza vita nel letto di un resort dove stava trascorrendo alcuni giorni di vacanza in compagnia della sorella e della cugina. Nelle scorse ore il commovente funerale
Amazon, via libera alle consegne con i droni
Amazon, via libera alle consegne con i droni
Il colosso di Seattle punta all’obiettivo dei 30 minuti di consegna al dal momento dell’ordine. L’ente dell’aviazione americano ha dato il benestare