Spagna, i bambini con la sindrome del lupo mannaro

| Assumevano tutti dei farmaci per combattere gli effetti del reflusso gastrico. Le autorità sanitarie spagnole hanno ammesso l’errore: dei medicinali contro l’alopecia etichettati in modo errato

+ Miei preferiti
È qualcosa di terrificante, l’effetto che un farmaco sbagliato ha avuto su almeno 17 fra bambini e ragazzi spagnoli. Dopo aver assunto dell’omeprazolo, medicinale destinato a mitigare gli effetti del reflusso gastrico e facilitare la digestione, i ragazzini sono stati portati all’ospedale dalle famiglie, dopo aver notato una crescita spropositata di peli su tutto il corpo. I medici hanno riscontato quella che comunemente è chiamata la “sindrome del lupo mannaro”, ma che scientificamente si spiega con l’ipertricosi, fenomeno dovuto all’iperattività ormonale, in genere causata da farmaci.

I diciassette casi, registrati fra la Cantabria, Valencia e Granada, hanno in comune l’uso dello steso farmaco, in cui le autorità hanno riscontrato la presenza di minoxidil, un ingrediente usato per contrastare l’alopecia che stimola la crescita di peli e capelli. Il prodotto è stato immediatamente ritirato dal mercato, mentre il ministero della salute spagnolo ha riferito che un lotto del farmaco per il trattamento dell’alopecia era stato erroneamente etichettato mescolandosi con quello per i problemi esofagei. Le famiglie sono state rassicurate: gli effetti sui ragazzi dovrebbero migliorare nel giro di poche settimane.

Parlando al quotidiano spagnolo El Mundo, una mamma ha ammesso di essersi fatta prendere dal panico quando sul corpo di sua figlia, una bimba di 22 mesi, ha notato una crescita di peli sul viso. La donna ha immediatamente contattato un pediatra spiegando di aver dato alla bimba uno sciroppo per lenire i fastidi del reflusso gastrico. Il medico le ha consigliato di smettere di somministrare il farmaco, ma di conservare il biberon in frigorifero per essere analizzato. Un altro bambino, Uriel, aveva appena sei mesi quando ha cominciato a ricoprirsi di peli spessi su tutto il corpo, sviluppando “delle sopracciglia da adulto”, ha confidato la mamma: “Era spaventoso, non sapevamo cosa gli stesse accadendo”. Anche Uriel prendeva da tempo lo sciroppo incriminato.

Esteri
GB, polemiche per la pedofila graziata
GB, polemiche per la pedofila graziata
Monica McCanch, condannata nel 2007 per abusi su minori e uscita di galera, ha ottenuto la revoca del divieto di avere contatti con minori di 16 anni. Secondo il tribunale non sarebbe più un soggetto a rischio
Francia, arrestato stupratore seriale italiano
Francia, arrestato stupratore seriale italiano
Cosimo Chionna, su cui pensava un mandato di cattura internazionale, è accusato di oltre 160 stupri in 14 anni
Francia, il peso dell’omicidio del professore
Francia, il peso dell’omicidio del professore
Il presidente Macron annuncia un giro di vite contro le sacche di separatismo islamico che cova nel Paese. Sette persone fermate per la morte del professor Paty rischiano l’accusa di favoreggiamento
Polemiche per la vacanza dei reali olandesi
Polemiche per la vacanza dei reali olandesi
Re Williem-Alexander e la regina Maxima sono volati in Grecia in vacanza, ma la decisione non è piaciuta agli olandesi, che hanno messo spalle al muro il premier Mark Rutte e costretto la coppia a rientrare frettolosamente
Il curioso caso della premier scollata
Il curioso caso della premier scollata
Sanna Marin, la 35enne primo ministro finlandese, posa per un servizio mostrando una profonda scollatura e si scatena l’inferno: ma per tanti che la accusano, altrettanti la difendono
Liverpool, la grande festa del lockdown
Liverpool, la grande festa del lockdown
Migliaia di persone in strada per celebrare l’ultima sera di libertà prima dell’entrata in vigore delle misure di contenimento volute dal governo Johnson. Lo sdegno del Regno Unito
La vicenda del caso simbolo del MeToo francese
La vicenda del caso simbolo del MeToo francese
Nel volume in uscita “Balance ton père”, l’ex direttore tv Eric Brion racconta cosa si prova ad essere considerato il Weinstein d’oltralpe. Aveva commentato il seno di una giornalista invitandola a cena, e la storia era finita in tribunale
Le noie di Harry con il fisco americano
Le noie di Harry con il fisco americano
Superati i 183 giorni di permanenza sul suolo statunitense, chiunque è tenuto al pagamento delle tasse, che per il principe transfugo ammonterebbero a una cifra enorme
L’ex premier maltese Muscat lascia la politica
L’ex premier maltese Muscat lascia la politica
Letteralmente travolto dall’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia, l’uomo che aveva traghettato Malta verso il boom Economico chiude la sua carriera politica
Svizzera, la maglietta che censura le studentesse
Svizzera, la maglietta che censura le studentesse
Polemiche e proteste per la decisione di alcuni istituti superiori di adottare t-shirt consegnate all’ingresso delle scuole alle studentesse con abiti provocanti o succinti