Thomas Cook in bancarotta,
scatta il ponte aereo

| Oltre mezzo milione di viaggiatori sono rimasti da questa mattina senza un volo di ritorno prenotato e pagato. Le autorità hanno avviato la più grande operazione di rimpatrio in tempi di pace. Più di 22mila i posti di lavoro a rischio

+ Miei preferiti
L’ultima speranza si è spenta nel cuore della notte, con la rottura definitiva delle trattative con i creditori per evitare la bancarotta di “Thomas Cook”, uno dei più antichi tour operator del mondo. Questa mattina, la società si è arresa ufficialmente, “cancellando tutti i voli e i pacchetti vacanze”.

Un finale che tradotto in cifre assume contorni drammatici: 22mila posti lavoro in fumo e mezzo milione di clienti del tour operator in giro per il mondo – 150mila britannici e 350mila stranieri - rimasti senza più un volo che li riporti a casa. Pensando al rientro dei turisti incolpevoli, la “Civil Aviation Autorithy” ha fatto scattare una procedura di emergenza che qualcuno, nel Regno Unito, ha definito “la più grande operazione di rimpatrio in tempo di pace”. Un intervento stimato in 600milioni di sterline, almeno in parte finanziati dal fondo di garanzia voluto dall’ente dell’aviazione civile britannica ma che quasi sicuramente costringerà il governo a mettere mano al portafoglio, come confermato dal premier Boris Johnson, che in una dichiarazione non ha nascosto la propria delusione: “Mi chiedo quanto i vertici delle società fossero incentivati a risolvere i problemi. La situazione creata è molto difficile, e i nostri pensieri sono rivolti ai clienti che potrebbero avere difficoltà a rientrare a casa. Faremo del nostro meglio, e in qualche modo lo Stato dovrà intervenire per aiutarli”.

Un intervento confermato anche dal ministro dei trasporti Grant Shapps, che ha annunciato un ponte aereo con 45 voli charter che prevede di riportare in patria entro oggi le prime 14mila persone, con la conclusione delle operazioni di rimpatrio prevista entro il prossimo 6 ottobre.

Thomas Cook, creata nel 1841 a Leicester e diventato uno dei tour operator più antichi e conosciuti al mondo, nel 2007 è confluita nel “Thomas Cook Group” grazie alla fusione con My Travel, trasformandosi in un colosso quotato in borsa che possiede sette marchi turistici ed una propria compagnia aerea, con 97 velivoli, 2.926 punti vendita, 32.722 dipendenti, 200 hotel e 19,1 milioni di clienti annuali.

La situazione economica della società viaggiava da tempo in cattive acque a causa del boom delle agenzie online e delle compagnie aree low cost, situazione resa ancor più incandescente dalla minaccia della Brexit. A nulla era servito, lo scorso agosto, il finanziamento di 450 milioni di sterline - la metà della cifra stimata nel pacchetto di salvataggio - pompati nelle casse aziendali dalla “Fosum Tourism Group”, la società cinese che dal 2015 è diventata il primo azionista. 

Galleria fotografica
Thomas Cook in bancarotta,<br>scatta il ponte aereo - immagine 1
Esteri
Per sempre Putin
Per sempre Putin
Si avvia alla conclusione il referendum costituzionale voluto dal Cremlino per eliminare il limite dei mandati presidenziali: Vladimir può restare al comando fino al 2036
«Il castello non è un gabinetto»
«Il castello non è un gabinetto»
Gli immensi giardini della tenuta di Balmoral, in Scozia, residenza estiva della Regina, sono aperti al pubblico. Ma gli addetti ai giardini si lamentano: troppa gente fa i propri bisogni dove capita
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
ONU: lo scandalo del sesso a bordo
Un breve video diventato virale mostra un rapporto sessuale fra un uomo e una probabile prostituta consumato su un Suv bianco dell’organizzazione umanitaria
Londra: la festa diventata rivolta
Londra: la festa diventata rivolta
A Brixton, nel sud di Londra, una festa di strada si è trasformata in enorme rissa all’arrivo degli agenti
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Cédric Chouviat, il George Floyd francese
Un rider padre di 5 figli muore per le conseguenze della “tecnica di soffocamento” della polizia di Parigi. E mentre le proteste aumentano, si scopre un altro caso analogo dimenticato dalle cronache
Blogger russa muore in un incidente in moto
Blogger russa muore in un incidente in moto
Anastasia Tropitsel, 18 anni, in vacanza a Bali, si è schiantata con la sua moto contro una recinzione. Illeso il fidanzato che viaggiava con lei
Russia: l’infermiera in bikini diventa modella
Russia: l’infermiera in bikini diventa modella
L’immagine di Nadezhda Zhukova in costume fra i malati di Covid-19 aveva fatto il giro del mondo. Un’inchiesta l’ha scagionata e ore sogna di diventare medico, ma nel frattempo ha iniziato anche a posare per un marchio sportivo
GB: notte di sangue a Reading
GB: notte di sangue a Reading
Un uomo armato di coltello si è gettato sulla folla che sciamava dopo una manifestazione antirazzismo: prima di essere bloccato è riuscito a uccidere tre persone e ferirne altrettanto. Per la polizia non si tratta di terrorismo
BoJo in difficoltà: troppe decisioni e scelte sbagliate
BoJo in difficoltà: troppe decisioni e scelte sbagliate
La stella dell’uomo forte della Brexit si sta offuscando: invece di pensare ai problemi del Paese, afflitto dal Covid-19 e da una crisi economica pesantissima, si concentra sul altro
Almeno 3.000 vittime di abusi nella chiesa francese
Almeno 3.000 vittime di abusi nella chiesa francese
Sono i risultati parziali delle indagini di una commissione che dopo il lockdown sta riprendendo ogni parrocchia e congregazione francese alla ricerca di casi avvolti nel silenzio