Trump, confusione al vertice Nato

| Buckingham Palace alle prese con lo scottante “affaire Andrew”, la Casa Bianca con l’approvazione del rapporto dell’intelligence che preclude la stesura della messa in stato d’accusa. Tensioni anche con Macron

+ Miei preferiti
Al solito: neanche il tempo di sbarcare dall’Air Force One a Londra, dove partecipa al vertice per i 70 anni della Nato, e Donal Trump riesce a gettare lo scompiglio. Per ingannare le lunghe ore di volo se la prende con gli europei, in particolare Francia, Italia, Turchia e Austria, Paesi che minaccia apertamente di dazi pesantissimi se passasse la “Digital Tax” che colpisce i colossi americani Google, Apple, Amazon e Facebook.

Il principale obiettivo degli strali di Trump è comunque l’omologo francese Emmanuel Macron, che prima dell’inizio del vertice aveva parlato di “morte cerebrale” dell’Alleanza Atlantica, una frase definita “Offensiva, sgradevole e irrispettosa nei confronti degli altri 28 Paesi della Nato”.

Quella di Trump è una presenza pesante, che arriva in un momento di forte imbarazzo tanto per il Regno Unito quanto per il presidente americano. A Buckingham Palace, dove è stato organizzato il ricevimento reale offerto dalla regina Elisabetta per i leader dei 29 paesi della Nato, si respira la tensione delle ultime vicende del principe Andrea, finito in un groviglio così complicato da trascinarsi dietro l’intera onorabilità della Royal Family.

Intorno ad Andrea il vuoto si allarga: perfino Trump ha negato di averlo mai conosciuto. Affermazione subito smentita dai tabloid di mezzo mondo, che pubblicano foto di ogni epoca in cui i due appaiono insieme, felici e sorridenti. L’ultima volta, la più recente, nel corso della visita di stato nel Regno Unito di Trump nel giugno di quest’anno.

E la situazione non migliora parlando dei guai interni di Donald: mentre Trump saliva la scaletta dell’aereo presidenziale, la commissione intelligence della Camera ha approvato il rapporto sull’impeachment, che ha fatto il pieno fra i Dem e ovviamente i massicci voti contrari dei Repubblicani. Il documento, 300 pagine di tabulati telefonici, cronologie e testimonianze, sarà diffuso nelle prossime ore diventando la tabella di marcia per gli articoli dell’iter della messa in stato d’accusa.

Per gli analisti si tratta di una svolta epocale dell’indagine, poiché è la rappresentazione delle prove di uno dei crimini politici più gravi della storia degli Stati Uniti, sufficiente a pensare che non esista alternativa alcuna, se non quella di rimuovere il presidente dall’incarico 11 mesi prima delle prossime elezioni.

Trump, ovviamente, la pensa in modo diverso: “Una bufala antipatriottica” la definisce, dando poi il benservito ad Adam Schiff, presidente della commissione intelligence della Camera, liquidato come “Pazzo e gravemente malato”. Poche ore prima, Schiff non era andato per il sottile: “Dovremmo preoccuparci dei dettagli dell’Ucrainagate, perché possiamo essere certi che il Presidente lo rifarà alla prima occasione”.

Dalla sua, Trump conta sull’assoluzione piena del Senato, dove i Repubblicani hanno la maggioranza, ma prima di arrivare a questo, i Dem contano di far votare la messa in stato d’accusa prima di Natale.

Galleria fotografica
Trump, confusione al vertice Nato - immagine 1
Trump, confusione al vertice Nato - immagine 2
Trump, confusione al vertice Nato - immagine 3
Esteri
Schumacher, il giallo delle foto rubate
Schumacher, il giallo delle foto rubate
Un tabloid inglese denuncia di aver ricevuto l’offerta di un “pacchetto di immagini” che ritraggono Schumy nel letto della sua residenza di Ginevra. La moglie Corinna ha allertato avvocati e forze dell’ordine per bloccare la diffusione
Harry rompe il silenzio
Harry rompe il silenzio
Il duca di Sussex racconta la propria versione del divorzio dell’anno nel corso di un evento benefico: “Il Regno Unito è casa mia, e questo non cambierà mai”
Andrea non avrà più agenti a proteggerlo
Andrea non avrà più agenti a proteggerlo
La polemica sui costi della sicurezza di Harry e Meghan ha coinvolto anche il duca di York: secondo alcune fonti vicine a Scotland Yard, “spendere tanti soldi per qualcuno che non ha più ruoli pubblici è immorale”
I Sussex in Canada? E chi li vuole?
I Sussex in Canada? E chi li vuole?
Nel paese nordamericano infiamma il dibattito: Harry e Meghan non pensino di arrivare qui e sentirsi reali perché non lo sono. E non da ultimo, chi pagherà l’apparato di cui si circondano, valutato in 10 milioni di dollari ogni anno?
Yamaha: non nascondetevi nelle custodie
Yamaha: non nascondetevi nelle custodie
Dopo il clamore della rocambolesca fuga di Carlo Ghosn, il colosso giapponese di strumenti e attrezzature musicali avvisa: non provateci, è molto pericoloso
Il villaggio dove apparivano i soldi
Il villaggio dove apparivano i soldi
Per anni, decine di abitanti di un piccolo centro inglese hanno ritrovato per strada mazzette da 2.000 sterline, riconsegnandole tutte alla polizia. Ma ora, il mistero è stato svelato…
Lady Kitty, il nuovo imbarazzo reale
Lady Kitty, il nuovo imbarazzo reale
La sexy nipote di Lady Diana, 28 anni, pronta a sposare il fidanzato 61enne. Una relazione poco gradita alla famiglia, che si aggiunge agli altri guai
Bielorussia, condannati a morte due fratelli
Bielorussia, condannati a morte due fratelli
Stanislaw e Illya Kostsew, 19 e 21 anni, saranno fucilati, ma secondo la legge non si sa dove e quando. Hanno ucciso selvaggiamente una delle loro insegnanti
La rabbia del principe Filippo
La rabbia del principe Filippo
Ormai ex baricentro della Royal Family, costretto a letto dall’età, il Duca di Eimborgo si è infuriato per la decisione di Harry e Meghan, ma è preoccupato per l’impatto che questa vicenda può avere su sua moglie, la Regina
Il Regno Unito chiede l’estradizione della moglie di un diplomatico americano
Il Regno Unito chiede l’estradizione della moglie di un diplomatico americano
Lo scorso agosto, la donna ha travolto e ucciso un ragazzo di 19 anni con la propria auto, ma è tornata negli Stati Uniti avvalendosi dell’immunità diplomatica