Tutte le sparate di Donald

| 13.435 balle in mille giorni di presidenza: è il traguardo celebrato dal Washington Post, che ha creato un apposito programma per contarle e conservarle tutte

+ Miei preferiti
Non è dato sapere come finirà l’impeachment di Trump, e neanche se il presidente americano arriverà con i pieni poteri all’appuntamento elettorale del prossimo anno. Ma una certezza c’è: Donald si è assicurato un posto nel “Guinness dei Primati”, alla voce “sparaballe”.

Il “Washington Post”, autorevole quotidiano della capitale americana, ha creato il “Fact Checker”, un programma in grado di verificare in tempo reale le ormai celebri uscite trumpiane, classificando quelle false in un database che ormai sta diventando corposo.

Per celebrare degnamente i 1.000 giorni di presidenza, raggiunti il 16 ottobre con l’ennesimo tweet, il fact checker del WP annuncia il traguardo di 13.435 falsità o notizie fuorvianti. La media è di circa 22 al giorno, con un aumento esponenziale nelle ultime settimane, da quando è esplosa la nuova grana dell’Ucrainagate: caso che ha scatenato l’ira di Trump e costretto il database a creare un nuovo file di archiviazione, l’Ucraine Probe, che vanta già 250 voci.

La soglia psicologica delle 10mila falsità era stato infranto il 26 aprile, e l’impressionante mole di “balle cosmiche”, gestito dalla grafic reporter Leslie Shapiro, traccia, data e classifica tutte le affermazioni, perché ne resti memoria.

Prima del caso Ucraina, uno degli argomenti preferiti dall’inquilino della Casa Bianca era il muro al confine con il Messico: per 218 volte ha affermato che sarà realizzato, anche se il governo gli ha tagliato i fondi, scegliendo la creazione di 100 km di barriere e reticolati. Seguono, nella lista degli argomenti, l’ingerenza della Russia nelle presidenziali del 2016, il commercio, i dazi e l’economia, definita “la migliore della storia americana” anche dopo le smentite di analisti ed economisti, che ricordano quello sotto al presidenza di Bill Clinton come uno dei periodi migliori degli ultimi anni.

Esteri
Animatore di feste per bambini condannato per stupro
Animatore di feste per bambini condannato per stupro
Fra i bambini dello Yorkshire “Bobby Brown” era una celebrità: richiestissimo, lavorava da anni a feste e compleanni. Ma una donna l’ha denunciato perché quando aveva 13 anni era stata violentata
Sanna Marin, la premier più giovane del mondo
Sanna Marin, la premier più giovane del mondo
Dovrebbe entrare in carica questa settimana una giovane 34enne entrata in politica per rendere la Finlandia un posto ancora migliore di quanto non lo sia già adesso
Coppia si toglie la vita in un AirBnB
Coppia si toglie la vita in un AirBnB
Avevano 28 e 24 anni, pare si fossero conosciuti sul web e deciso di farla finita insieme. Li hanno trovati senza vita in un alloggio di una località scozzese
Trump, confusione al vertice Nato
Trump, confusione al vertice Nato
Buckingham Palace alle prese con lo scottante “affaire Andrew”, la Casa Bianca con l’approvazione del rapporto dell’intelligence che preclude la stesura della messa in stato d’accusa. Tensioni anche con Macron
Hugh Grant e il porta a porta contro la Brexit
Hugh Grant e il porta a porta contro la Brexit
Dopo aver pesantemente insultato Boris Johnson, il celebre attore da giorni è impegnato in un door to door per invitare i suoi concittadini al voto per scongiurare l’uscita dalla UE
Con la Brexit sarà più difficile viaggiare in UK
Con la Brexit sarà più difficile viaggiare in UK
Le nuove norme dettate dall’impaziente Boris Johnson, ormai certo di ottenere la maggioranza alle prossime elezioni che gli permetterà di concludere l’uscita dalla UE
Malta, il premier Muscat pronto alle dimissioni
Malta, il premier Muscat pronto alle dimissioni
Avrebbe voluto resistere altri 6-8 mesi, ma le pieghe dell’inchiesta sull’omicidio della giornalista hanno convinto il premier a fare un passo indietro
Toronto: arrestato il lanciatore di escrementi
Toronto: arrestato il lanciatore di escrementi
Da giorni aveva preso di mira gli studenti universitari: li avvicinava e dopo aver sorriso li investiva con gli escrementi che trasportava in un secchio
Le grandi manovre di Buckingham Palace
Le grandi manovre di Buckingham Palace
Allo scoccare del 95esimo compleanno, la regina Elisabetta sarebbe pronta a nominare Charles “Principe Reggente”: un’abdicazione a metà, visto che lei resterebbe comunque la sovrana
Pilota muore in volo, l’aereo costretto ad un atterraggio di emergenza
Pilota muore in volo, l’aereo costretto ad un atterraggio di emergenza
È successo in Russia, a bordo di un volo dell’Aeroflot partito da Mosca: il rientro a terra pochi minuti dopo il decollo per consentire le cure, ma per il pilota non e’era più nulla da fare