UK, il caso dei macchinisti sospesi dal servizio

| Ben 12 sono risultati positivi ai test antidroga e antialcol: l’indagine partita dopo alcune manovre anomale e rischiose segnalate dalle apparecchiature di sicurezza

+ Miei preferiti
Nel Regno Unito è diventato un caso di sicurezza pubblica che fa discutere, la vicenda di 12 macchinisti ferroviari esonerati dal lavoro negli ultimi mesi: la maggior parte di loro sono risultati positivi ai test antidroga e antialcol, altri hanno rifiutato di sottoporsi agli esami temendo conseguenze che sono arrivate comunque.

I 12 conducenti sono fra gli 86 a cui negli ultimi mesi è stata sospesa o ritirata l’abilitazione per motivi diversi, fra cui problemi di formazione, mancato superamento di un esame per motivi medici o psicologici, superamento di segnali di pericolo, dimissioni e pensionamento.

I controlli sono coincisi con un aumento del numero di treni che hanno fatto registrare manovre o movimenti anomali, tali da far scattare gli allarmi di sicurezza in alcune stazioni. Le cifre ufficiali sui segnali passati in condizioni di pericolo mostrano un pericoloso aumento rispetto al 2018: nel luglio di quest’anno sono stati superati 41 semafori rossi, più di uno al giorno, mentre dall’aprile dell’anno scorso allo stesso mese del 2019, il numero di treni che hanno ignorato i segnali di pericolo è salito a 304, raggiungendo il massimo in 10 anni.

Il picco di inosservanze ha spinto le autorità per la sicurezza ad avviare un’indagine interna e a chiedere alle compagnie ferroviarie di agire con decisione per ridurre al minimo il rischio di incidenti. Nella memoria di tutti c’è ancora l’incidente di Ladbroke Grove di vent’anni fa, costato la vita a 31 persone solo perché il macchinista aveva ignorato il segnale di pericolo.

Esteri
H&M non sono più reali
H&M non sono più reali
L’ultimo giorno in cui i Sussex possono fregiarsi dei titoli nobiliari. A dar loro il benvenuto fra i comuni mortali il presidente Trump, che commentando il loro arrivo in America ha commentato “Non pagheremo per la loro protezione
H&M, il problema della sicurezza passa agli americani
H&M, il problema della sicurezza passa agli americani
Poco prima dello stop ai voli internazionali, hanno raggiunto Los Angeles, dove i Sussex vorrebbero mettere radici. Ma perdendo lo status di reali, perderanno anche il diritto alla protezione stabilita per legge
GB: il mistero della missione navale russa
GB: il mistero della missione navale russa
La Royal Navy ha rivelato che per otto giorni le proprie navi hanno seguito e pattugliato l’attività di alcune misteriose fregate russe
È morto il principe Filippo?
È morto il principe Filippo?
Al momento sembra una fake news che si rincorre da settimane, ma la regina ha annunciato una comunicazione straordinaria al Paese che insospettisce i tabloid: l'ultima era stata per annunciare la morte della madre
Harry vittima di un feroce scherzo telefonico
Harry vittima di un feroce scherzo telefonico
Due abilissimi youtuber russi si sono finti Greta Thunberg e suo padre, incalzando il principe a parlare della separazione dalla famiglia reale e dei suoi problemi
La Cina rialza la testa
La Cina rialza la testa
Malgrado tanti restano in isolamento, la città di Wuhan sembra uscita dal peggio e i funzionari cinesi attaccano gli Stati Uniti, pretendendo la riconoscenza perché il sacrificio di milioni di persone ha reso meno peggiore il contagio
Coronavirus, il Regno Unito nel panico
Coronavirus, il Regno Unito nel panico
L’inizio dell’epidemia fa crescere la psicosi: gli scaffali dei supermercati vuoti e la chiusura di molte aziende aumentano il timore fra la popolazione
Londra pronta al lockdown
Londra pronta al lockdown
Illustrato il piano di emergenza contro il coronavirus messo a punto dal governo inglese: nell’ipotesi peggiore, pronti a chiudere intere città
La donna che ha messo in crisi la politica francese
La donna che ha messo in crisi la politica francese
Alexandra De Taddeo ha polverizzato la carriera politica del candidato sindaco di Parigi Benjamin Griveaux: il fidanzato, l’artista russo Piotr Pavlensky, ha diffuso immagini porno della love story con il fedele collaboratore di Macron
Nuove e scomode verità sulla Grenfell Tower
Nuove e scomode verità sulla Grenfell Tower
I lavori, senza gara d’appalto o concorso pubblico, sono stati affidati ad una ditta che non aveva alcuna esperienza nell’edilizia residenziale. Per chiunque fosse coinvolto, quello era un “progetto al risparmio”