Vincent sta morendo

| I genitori ammettono che non ci sono più speranze per l’ex infermiere francese di 42 anni, da 10 in stato vegetativo: idratazione e nutrizione sono stati interrotti il 2 luglio. Denunciato per “assassinio” il primario del reparto

+ Miei preferiti
Sono le ultime ore di Vincent Lambert, il tetraplegico francese che è diventato un caso capace di dividere in due la Francia, dopo aver tracciato un solco netto nella sua famiglia: da una parte, a favore dell’eutanasia, c’è sempre stata la moglie Rachel, il nipote e sei fratelli dell’uomo, convinti dell’inutilità dell’accanimento terapeutico, dall’altra un altro fratello e una sorella, ma soprattutto Pierre e Viviane Lambert, i genitori, che hanno fatto di tutto per strappare Vincent alla morte decisa nei tribunali.

Ma saranno loro a vincere: il 2 luglio scorso, Vincent Sanchez, capo del reparto di cure palliative dell’ospedale “Chu” di Reims, ha dato ordine di praticare una “sedazione profonda e continua” interrompendo i trattamenti di nutrizione e idratazione che da dieci anni tengono in vita l’ex infermiere di 42 anni, vittima di un incidente stradale nel 2008. Una decisione che fa appello alla legge sul fine vita in vigore in Francia dal 2006, che evita di parlare di eutanasia o suicidio assistito, ma semplicemente parla di autorizzazioni previste di fronte a casi di “ostinazione irragionevole”.

Sono gli stessi genitori ad aver annunciato che la morte di Vincent “è ormai inevitabile: non lo accettiamo, ma possiamo solo rassegnarci. Questa volta è finita. I nostri avvocati hanno moltiplicato i ricorsi per far rispettare la sospensione davanti all’Onu, ma invano”. Annunciano anche di aver sporto denuncia contro il medico per “assassinio premeditato”. Parole accompagnate da manifestazioni spontanee organizzate in tutta la Francia che chiedono di risparmiare la vita a Vincent.

Un epilogo che arriva dopo una lunga battaglia legale, culminata il 28 giugno scorso con la decisione della Corte d’Appello di Parigi, che aveva ribaltato la decisione della Cassazione del 20 maggio di riprendere i trattamenti, interrotti in quelle stesse ore.

Esteri
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Nicolas Sarkozy alla sbarra per corruzione
Insieme a lui il suo ex avvocato di fiducia Thierry Herzog e il giudice Gilbert Azibert. Il giudice avrebbe fornito informazioni riservate sulle inchieste per finanziamento della campagna elettorale, chiedendo in cambio un posto a Monaco
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Australia, ucciso in carcere l’assassino di una sedicenne
Zlatko Sikorsky, 36 anni, è stato aggredito da un altro detenuto nel carcere di Brisbane: stava scontando la condanna per l’omicidio di Larissa Beilby, la fidanzata 16enne uccisa a pugni due anni prima
Francia, vietato filmare la polizia
Francia, vietato filmare la polizia
Un disegno di legge punta a impedire ai cittadini di riprendere le forze di polizia in azione: ai trasgressori 45mila euro di multa. Interviene anche l’Onu: deriva pericolosa che minaccia la libertà di espressione e di stampa
Eravamo quattro amici al pub
Eravamo quattro amici al pub
In Irlanda, 4 amici hanno acquistato un volo a prezzi stracciati per poter accedere all’area partenze dell’aeroporto di Dublino, dove pub e ristoranti sono aperti…
Scettico e no-mask? Niente ricovero
Scettico e no-mask? Niente ricovero
La polemica proposta di Willy Oggier, un economista svizzero che propone un registro nazionale in cui ognuno è libero di dichiarare la propria posizione in merito al virus, ma accettando anche l’idea che non sarà curato
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Carrie Symonds, la regina del 10 di Downing Street
Dopo la spaccatura fra Johnson e il suo stratega Dominic Cummings, emerge sempre di più la figura della fidanzata del premier. Una donna tosta che sa cosa vuole, e soprattutto come ottenerlo
GB, la faida al 10 di Downing Street
GB, la faida al 10 di Downing Street
Dominic Cummings, il guru della Brexit, silurato da BoJo pare anche su gentile richiesta della fidanzata. Un maremoto che potrebbe costare la poltrona al premier
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Il libro denuncia sulla polizia che sta scuotendo la Francia
Per due anni, il giornalista Valentin Gendrot si è finto un agente per scrivere un libro in cui ha raccontato decine di episodi abusi e razzismo, ma anche le difficili condizioni in cui lavorano i poliziotti
Putin pronto a lasciare
Putin pronto a lasciare
Un tabloid inglese rivela che il presidente russo sarebbe affetto da Parkinson: il Cremlino smentisce, ma tutto lascia pensare ad un passaggio di consegne imminente
I tre eroi della notte di sangue di Vienna
I tre eroi della notte di sangue di Vienna
Tre giovani musulmani, due lottatori di MMA e un dipendente di McDonalds, hanno salvato un’anziana e un poliziotto dalla furia dell’attentatore che ha seminato il terrore nella capitale austriaca