Vincent sta morendo

| I genitori ammettono che non ci sono più speranze per l’ex infermiere francese di 42 anni, da 10 in stato vegetativo: idratazione e nutrizione sono stati interrotti il 2 luglio. Denunciato per “assassinio” il primario del reparto

+ Miei preferiti
Sono le ultime ore di Vincent Lambert, il tetraplegico francese che è diventato un caso capace di dividere in due la Francia, dopo aver tracciato un solco netto nella sua famiglia: da una parte, a favore dell’eutanasia, c’è sempre stata la moglie Rachel, il nipote e sei fratelli dell’uomo, convinti dell’inutilità dell’accanimento terapeutico, dall’altra un altro fratello e una sorella, ma soprattutto Pierre e Viviane Lambert, i genitori, che hanno fatto di tutto per strappare Vincent alla morte decisa nei tribunali.

Ma saranno loro a vincere: il 2 luglio scorso, Vincent Sanchez, capo del reparto di cure palliative dell’ospedale “Chu” di Reims, ha dato ordine di praticare una “sedazione profonda e continua” interrompendo i trattamenti di nutrizione e idratazione che da dieci anni tengono in vita l’ex infermiere di 42 anni, vittima di un incidente stradale nel 2008. Una decisione che fa appello alla legge sul fine vita in vigore in Francia dal 2006, che evita di parlare di eutanasia o suicidio assistito, ma semplicemente parla di autorizzazioni previste di fronte a casi di “ostinazione irragionevole”.

Sono gli stessi genitori ad aver annunciato che la morte di Vincent “è ormai inevitabile: non lo accettiamo, ma possiamo solo rassegnarci. Questa volta è finita. I nostri avvocati hanno moltiplicato i ricorsi per far rispettare la sospensione davanti all’Onu, ma invano”. Annunciano anche di aver sporto denuncia contro il medico per “assassinio premeditato”. Parole accompagnate da manifestazioni spontanee organizzate in tutta la Francia che chiedono di risparmiare la vita a Vincent.

Un epilogo che arriva dopo una lunga battaglia legale, culminata il 28 giugno scorso con la decisione della Corte d’Appello di Parigi, che aveva ribaltato la decisione della Cassazione del 20 maggio di riprendere i trattamenti, interrotti in quelle stesse ore.

Esteri
Gli enormi mal di testa di BoJo
Gli enormi mal di testa di BoJo
L’incubo del numero di infezioni in crescita, la poca voglia degli inglesi di ubbidire ancora, la Brexit da chiudere, la minaccia di un probabile lockdown, l’economia a pezzi: per il premier inglese si prepara un autunno infernale
GB, i curiosi casi dei boydguard sbadati
GB, i curiosi casi dei boydguard sbadati
Una guardia del corpo del ministro degli esteri Dominic Raab ha dimenticato la pistola sul sedile di un aereo. Pochi mesi fa, lo stesso aveva fatto un altro agente di scorta all’ex premier David Cameron. L’imbarazzo della polizia
Il ritorno dei Gilet Jaunes
Il ritorno dei Gilet Jaunes
Hanno sfilato lungo le strade di Parigi controllati da un mare di agenti: qualche tafferuglio bloccato dai lacrimogeni, e stessi slogan di mesi fa. Ma per le stampa francese è un ritorno sottotono
Il killer del sottomarino confessa l’omicidio
Il killer del sottomarino confessa l’omicidio
Peter Madsen, inventore di sottomarini tascabili, ha ammesso di aver ucciso e fatto a pezzi la giornalista Kim Wall. Si chiude con una confessione il “giallo del sottomarino” che da tre anni tiene banco in Danimarca
Il triste destino dei ponti di Londra
Il triste destino dei ponti di Londra
L’Hammersmith Bridge si sta sgretolando: è stato chiuso al traffico causando enormi problemi al traffico, ma non ci sono i fondi per ripararlo e neanche per un rattoppo. Ma non è l’unico ponte ad essere messo male
Parigi e Birmingham, sangue e dubbi
Parigi e Birmingham, sangue e dubbi
Mentre si fa sempre più strada l’ipotesi di scontri fra gang che hanno insanguinato il sabato sera della città inglese, a Parigi un uomo è stato accoltellato sui binari della Gare du Nord di Parigi
Germania, l’inspiegabile strage di una famiglia
Germania, l’inspiegabile strage di una famiglia
Una donna di 27 anni ha ucciso 5 dei suoi 6 figli tentando poi di togliersi la vita. Gli abitanti di Solingen raccontano di aver visto agenti in lacrime uscire dall’appartamento
GB, con la seconda ondata 85mila morti
GB, con la seconda ondata 85mila morti
È la peggiore delle previsioni fatte da uno studio governativo inglese realizzato da scienziati ed esperti. L’influenza stagionale potrebbe complicare l’individuazione di possibili contagi
Giovane mamma irlandese muore a Ibiza
Giovane mamma irlandese muore a Ibiza
Amy Connor, 23 anni, è stata trovata senza vita nel letto di un resort dove stava trascorrendo alcuni giorni di vacanza in compagnia della sorella e della cugina. Nelle scorse ore il commovente funerale
Amazon, via libera alle consegne con i droni
Amazon, via libera alle consegne con i droni
Il colosso di Seattle punta all’obiettivo dei 30 minuti di consegna al dal momento dell’ordine. L’ente dell’aviazione americano ha dato il benestare