Vorrei la pelle bianca

| Per cercare di evitare gli episodi di bullismo di cui sono vittime, tanti piccoli inglesi chiedono alle famiglie dei trattamenti per rendere la pelle più cara. L’allarme lanciato da un’associazione: il razzismo è sempre più diffuso

+ Miei preferiti
L’allarme l’ha lanciato la “National Society for the Prevention of Cruelty to Children” (NSPCC), un’associazione per la protezione dei minori in Gran Bretagna: a partire dai 10 anni, sempre più bambini chiedono alle loro famiglie dei trattamenti per sbiancare la pelle. E il motivo è drammatico: sperano in questo modo di evitare di essere sottoposti ad abusi e violenze razziali.

Sono i dati a spiegare il fenomeno: fra il 2017 e l’anno successivo, le forze dell’ordine hanno registrato 10.571 crimini motivati da odio razziale contro i bambini, una media di 29 al giorno. Cifra un quinto più alta di tre anni fa, con una crescita preoccupante di circa 1.000 nuovi crimini all’anno.

Il rapporto dell’associazione, basato sui registri della polizia nelle diverse regioni della Gran Bretagna, evidenzia la portata e l’ampiezza del fenomeno del razzismo in una nazione profondamente divisa. Dal referendum sulla Brexit del 2016 la crisi si è allargata, arrivando a colpire addirittura bambini che non hanno ancora compiuto il loro primo anno di età. “Sono stato vittima di bullismo da quando ho iniziato la scuola. I bulli mi chiamano usando nomi ingiuriosi e provo tanta vergogna. Ho perso tutti gli amici, perché venivano bersagliati anche loro con insulti e provocazioni: gli chiedevano per quale motivo erano amici miei, che ho la pelle sporca”, ha raccontato una ragazzina di 10 anni  inrevistata da una televisione locale. “Sono nata nel Regno Unito, ma i bulli mi dicono di tornare nel mio paese. Così ho provato a rendere il mio viso più bianco: vorrei solo essere considerata normale e non aver più paura di andare a scuola”.

I crimini motivati dall’odio sugli orientamenti sessuali e di genere, la religione e le disabilità sono in rapido aumento, ma gli attacchi razziali costituiscono ancora la maggior parte dei crimini, con una media che ormai sfiora gli otto casi all’ora. “Il bullismo infantile di questo tipo può causare danni emotivi a lungo termine e creare ulteriori divisioni nella nostra società”, ha detto John Cameron, responsabile di “Childline”, l’equivalente inglese di “Telefono Azzurro”.

Atiyah Wazir, un consigliere del servizio telefonico, ha aggiunto: “Negli otto anni in cui mi sono offerto volontario, è stato straziante sentire le voci di bambini che chiedevano aiuto per riuscire ad essere accettati. Vivono portandosi addosso un senso di vergogna e di colpa, e a volte non osano dirlo ai genitori perché non vogliono farli preoccupare. Vogliamo che ogni bambino sappia che non ha nulla di cui vergognarsi, e ci trova sempre qui, disposti ad ascoltare e aiutare”.

Galleria fotografica
Vorrei la pelle bianca - immagine 1
Vorrei la pelle bianca - immagine 2
Esteri
GB: il mistero della missione navale russa
GB: il mistero della missione navale russa
La Royal Navy ha rivelato che per otto giorni le proprie navi hanno seguito e pattugliato l’attività di alcune misteriose fregate russe
È morto il principe Filippo?
È morto il principe Filippo?
Al momento sembra una fake news che si rincorre da settimane, ma la regina ha annunciato una comunicazione straordinaria al Paese che insospettisce i tabloid: l'ultima era stata per annunciare la morte della madre
Harry vittima di un feroce scherzo telefonico
Harry vittima di un feroce scherzo telefonico
Due abilissimi youtuber russi si sono finti Greta Thunberg e suo padre, incalzando il principe a parlare della separazione dalla famiglia reale e dei suoi problemi
La Cina rialza la testa
La Cina rialza la testa
Malgrado tanti restano in isolamento, la città di Wuhan sembra uscita dal peggio e i funzionari cinesi attaccano gli Stati Uniti, pretendendo la riconoscenza perché il sacrificio di milioni di persone ha reso meno peggiore il contagio
Coronavirus, il Regno Unito nel panico
Coronavirus, il Regno Unito nel panico
L’inizio dell’epidemia fa crescere la psicosi: gli scaffali dei supermercati vuoti e la chiusura di molte aziende aumentano il timore fra la popolazione
Londra pronta al lockdown
Londra pronta al lockdown
Illustrato il piano di emergenza contro il coronavirus messo a punto dal governo inglese: nell’ipotesi peggiore, pronti a chiudere intere città
La donna che ha messo in crisi la politica francese
La donna che ha messo in crisi la politica francese
Alexandra De Taddeo ha polverizzato la carriera politica del candidato sindaco di Parigi Benjamin Griveaux: il fidanzato, l’artista russo Piotr Pavlensky, ha diffuso immagini porno della love story con il fedele collaboratore di Macron
Nuove e scomode verità sulla Grenfell Tower
Nuove e scomode verità sulla Grenfell Tower
I lavori, senza gara d’appalto o concorso pubblico, sono stati affidati ad una ditta che non aveva alcuna esperienza nell’edilizia residenziale. Per chiunque fosse coinvolto, quello era un “progetto al risparmio”
I desideri di normalità dell’ex spia russa
I desideri di normalità dell’ex spia russa
Sergej e sua figlia Yulia, due anni fa erano stati infettati con gas nervino. Protetti e curati, hanno dichiarato di voler iniziare una nuova vita lontana dal Regno Unito
Contagiato Luis Sépulveda
Contagiato Luis Sépulveda
Lo scrittore cileno e la moglie hanno accusato i primi malori al rientro da un festival letterario in Portogallo. Sono ricoverati a Ovideo, nelle Asturie