Altri 11 casi di bimbi senza braccia

| Il ministero della sanità francese ha deciso di venire a capo alle misteriose nascite di bimbi privi degli arti superiori

+ Miei preferiti
Ormai la casualità è stata esclusa da tempo, così come è del tutto accantonate una delle prime teorie, che parlava di “casi di malformazioni non superiori alla media nazionale”. È stato il ministero della Sanità francese a prendere di petto l’inquietante succedersi di neonati venuti al mondo privi degli arti superiori. Finora, il registro “Remere” delle malformazioni congenite aveva accertato sette casi, riguardanti altrettanti neonati venuti al mondo fra il 2000 ed il 2014. Ma a questi, la sanità francese ha dovuto aggiungere altri 11 casi di neonati con malformazioni agli arti, sufficienti a trasformare la questione in una sorta di allarme nazionale. Un’inchiesta sta cercando di fare luce ai casi, curiosamente registrati in zone precise: la Loira Atlantica (3 casi fra il 2007 e l’anno successivo), la Bretagna (4 casi fra il 2011 ed il 2013) e l’Ain, con ben 18 nascite sospette fra il 2000 ed il 2014. L’unico dato che li accomuna è che le famiglie vivono in zone di campagna, dettaglio che sta portando a concentrare le indagini sulla presenza di sostanze tossiche disperse nell’ambiente, come i pesticidi. L’agenzia Remere ricorda però che le analisi, a diversi anni dalla nascita, sono decisamente più complesse.

Europa
Junker si congeda a Strasburgo
Junker si congeda a Strasburgo
Il presidente uscente della Commissione Europea ringrazia i colleghi, si dice soddisfatto per il lavoro svolto e ribadisce il suo attaccamento al progetto europeo
Chi di Brexit ferisce…
Chi di Brexit ferisce…
divorzio tra Unione Europea e Regno Unito non ce l’ha ancora nessuno. Sicuramente aumenteranno i disguidi per chi dovrà viaggiare da e per le isole britanniche e anche per chi vive da espatriato
Polonia, al rogo i libri di Harry Potter
Polonia, al rogo i libri di Harry Potter
Un’associazione religiosa ha deciso di bruciare pubblicamente libri considerati blasfemi e sacrileghi: oltre a quelli del maghetto, anche Hello Kitty
Brexit, terzo no alla May
Brexit, terzo no alla May
Bocciato definitivamente l’accordo raggiunto fra la premier e l’UE. Lo spettro del “no deal” e la probabilità che la UK sia costretta a partecipare alle elezioni europee
Nizza blindata per Xi Jinping
Nizza blindata per Xi Jinping
Il presidente cinese atterrato in Francia, dove ha in programma un incontro a Monaco con Alberto II e una cena con il presidente Macron
Londra in piazza: cancellate la Brexit
Londra in piazza: cancellate la Brexit
Un milione di persone, 4,2 quelle che hanno firmato la petizione online per chiedere la revoca dell’articolo 50 o un nuovo referendum. Freddo il commento di Downing Street
Toglieteci tutto, ma non la carta igienica
Toglieteci tutto, ma non la carta igienica
In UK è iniziata la caccia al doppio velo, che con la Brexit rischia di sparire visto che la quasi totalità di carta igienica utilizzata in UK arriva dall’Europa
Macron: sulla Tav non ho tempo da perdere
Macron: sulla Tav non ho tempo da perdere
A poche ore dal bilaterale con il premier Conte, il presidente francese liquida la faccenda con poche battute al vetriolo
Brexit, boom di firme per restare in UE
Brexit, boom di firme per restare in UE
Il sito del Parlamento in tilt: nel giro di poche ore raccolte quasi un milione e mezzo di firme per chiedere la revoca dell’articolo 50
Troppo violenta, Londra si svuota
Troppo violenta, Londra si svuota
La comunità somala, fra le più colpite, ha iniziato a rimandare i propri figli in patria