"Come riconoscere un ebreo"

| In Polonia e in Europa torna l'antisemitismo. Un giornale polacco ha diffuso un servizio in cui si spiega come individuare un Ebreo "grazie a nome, aspetto, modo di fare....". Proteste e timori

+ Miei preferiti
Come ai tempi del Volkischer Beobachter, il giornale nazista anti-semita diretto dal criminale nazista Julius Streicher, poi impiccato a Norimberga. Decenni dopo si torna agli stessi pregiudizi, allo stesso razzismo. La notizia, che riaccende i timori di una ripresa dell’antisemitismo in Polonia e in Europa, viene riportata dall’Agenzia telegrafica ebraica (Jta). Il quotidiano Tylko Polska (Solo Polonia) è pubblicato da Leszlek Bubl, un politico nazionalista e cantante, di cui si ricorda una canzone su «fanatici» rabbini e ha messo in rilievo in prima pagina un articolo che spiega «come riconoscere un ebreo», grazie a «nome, caratteristiche antropologiche, espressioni, aspetto, tratti caratteriali, metodi operativi» e «attività di disinformazione». A denunciare il carattere chiaramente antisemita dell’articolo è stato un deputato conservatore polacco, Michal Kaminski, che ha protestato contro la presenza del giornale nella mazzetta messa disposizione dei parlamentari. L’ufficio informazione del Sejm, il parlamento di Varsavia, ha risposto che chiederà di escludere il quotidiano dai media offerti ai deputati.. Nello stesso numero del giornale compare anche un articolo intitolato: «Attacco alla Polonia ad una conferenza a Parigi». Nel testo si parla di una conferenza sull’Olocausto dove, secondo i nazionalisti di Varsavia, gli interventi erano tutti «anti polacchi». C’è anche una foto di Jan Gross, un professore ebreo polacco dell’università di Princeton i cui studi sulle complicità dei polacchi nel genocidio nazista degli ebrei sono stati spesso oggetto di attacchi nazionalisti.
 
Europa
Addio al quartiere a luci rosse di Amsterdam
Addio al quartiere a luci rosse di Amsterdam
La decisione sembra presa: in un punto ancora non meglio precisato dalla città olandese nascerà una sorta di parco di divertimenti per adulti
Al via i lavori per il Green Pass europeo
Al via i lavori per il Green Pass europeo
La speranza è che tutto proceda in modo spedito, anche se ogni Paese membro ha diritto di stabilire le proprie regole di ingresso, e la UE non ha alcun potere in materia
A giugno la missione europea di Biden
A giugno la missione europea di Biden
Nel suo primo viaggio estero da presidente, affronterà tre diversi summit: il G7 nel Regno Unito, poi due incontri a Bruxelles, il primo sulla Nato, il secondo per rinsaldare i rapporti fra Stati Uniti ed Europa
100 giorni di Brexit
100 giorni di Brexit
Sono soprattutto le aziende che prima esportavano con il mercato europeo a pagare le conseguenze più grandi di un accordo che considerano scellerato. E chiedono al Regno Unito e alla UE di tornare intorno ad un tavolo
Parigi sommersa dai rifiuti, la sindaca Hidalgo nella bufera
Parigi sommersa dai rifiuti, la sindaca Hidalgo nella bufera
La prima cittadina al centro di una campagna che oltre a ricordarle le promesse elettorali di una Parigi più verde e pulita, mostrano lo stato di abbandono e sporcizia di quelli che tanti ormai chiamano l’ex Ville Lumière
Il Regno Unito si prepara alle riaperture
Il Regno Unito si prepara alle riaperture
Il ritorno alla normalità inizia il 12 aprile, per proseguire il 17 maggio e il 21 giugno. Ma Downing Street non abbassa la guardia promettendo test antigeni rapidi per tutti 2 volte alla settimana
Brexit, il pasticcio dell’estradizione
Brexit, il pasticcio dell’estradizione
Ben 10 Paesi europei hanno annunciato che rifiuteranno di estradare propri cittadini nel Regno Unito in quanto i trattati sono cambiati. È una delle tante conseguenze della Brexit
Boris Johnson propone i pub solo ai vaccinati
Boris Johnson propone i pub solo ai vaccinati
Un’idea durata solo poche ore, tempo di essere tempestato da insulti e proteste da cittadini, gestori, esercenti e associazioni di categoria. Il Regno Unito anche alle prese con un’aspra battaglia per i vaccini con la UE
La crisi della Gran Bretagna, partner inaffidabile
La crisi della Gran Bretagna, partner inaffidabile
La confusa gestione della pandemia, i continui strappi alle regole della Brexit, le accuse dei Sussex e il caso della giovane uccisa da agente di polizia stanno trascinando l’ex “Cool Britannia” verso la scarsa considerazione internazionale
UE, la rivolta dei vaccini
UE, la rivolta dei vaccini
L’Austria annuncia che non farà più affidamento sulla UE, scegliendo di collaborare con Israele per i vaccini di seconda generazione